Eva Luna - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Eva Luna

Telenovelas elenco



TRAMA COMPLETA
(Trama a cura di Marianna. La trama è divisa in capitoli per facilitare la lettura ma essi non corrispondono alla reale numerazione della serie. E' vietato copiare il contenuto in altri siti! Grazie!)

CAPITOLO 1
Eva González (Blanca Soto), è una ragazza affascinante e sensibile che lavora come raccoglitrice di mele nel sud della California ma ha la passione per l'arte e sogna di diventare una pubblicista.
La giovane vive felicemente con sua sorella Alice (Sofìa Lama), suo padre Ismaele (Eduardo Ibarrola) e sua zia Matilde (Sonia Noemí).
Il giorno del compleanno di Eva, Ismaele, uomo molto malato e preoccupato per il suo stato di salute, decide che è arrivato il momento di rivelare alla figlia maggiore un grande segreto sulla madre, scomparsa molti anni prima per correre dietro ad un altro uomo.
Dopo aver custodito per anni questo segreto insieme a Matilde, Ismaele crede che sia giusto recarsi a Los Angeles, la città dove attualmente vive la donna, per far sì che le sue figlie la possano conoscere prima che egli passi a miglior vita.
Come regalo di compleanno, Eva chiede alla zia di leggerle le carte e Matilde, un po' spaventata, cerca di farle cambiare idea perché ha letto qualcosa di brutto nei tarocchi.
Eva insiste nel voler conoscere il suo futuro e così la zia le dice che nella sua vita è prevista una tragedia a causa della quale il destino le farà conoscere l'uomo della sua vita, che sarà per lei il paradiso e l'inferno.
Eva è preoccupata ma si convince che non sempre i tarocchi dicono la verità e cerca di stare vicina al padre, che quella sera si è sentito nuovamente male.
Eva e Alice trovano il comportamento di Ismaele molto strano e misterioso e non capiscono come mai debbano trasferirsi e soprattutto perché l'uomo ha cominciato a parlare di nuovo della loro madre, argomento che negli anni aveva sempre evitato.
Senza conoscere il vero motivo del trasferimento, le sorelle si preparano a partire per Los Angeles insieme al padre.
Arrivata a destinazione, la famiglia Gonzàlez trova alloggio presso la pensione di Giustina (Lupita Ferrer), una donna molto buona ma tormentata da un segreto che riguarda il suo passato.
Giustina ha un grande istinto materno e si legherà molto alle due ragazze, che tratterà come se fossero sue figlie.
Dopo essersi sistemati alla pensione, Ismaele chiede alla figlia Eva di accompagnarlo in un posto, senza però dirle il motivo, e la ragazza, curiosa, intuisce che suo padre sta per rivelarle qualcosa di molto importante.
Ma, proprio mentre i due sono in cammino per raggiungere la casa di Deborah, madre della ragazza, diventanta ormai una donna molto importante e ricca, Ismaele viene investito da una Ferrari rossa che corre a gran velocità e che poi scappa via senza prestare soccorso.
Eva è disperata e, dopo aver chiamato l'ambulanza, riceve la terribile notizia della morte del padre, che purtroppo i medici non sono riusciti a salvare.
Il colpevole di tale disgrazia è Leonardo Arismendi (Julian Gil), detto Leo, un giovane irresponsabile e superbo, che trascorre le sue giornate circondato dal lusso e da belle donne.
Il giovane, però, al momento dell'incidente non stava guidando la sua auto, bensì quella del suo amico e cognato Daniele Villanueva (Guy Ecker), manager pubblicitario di successo che è appena stato eletto miglior creativo dell'anno, fidanzato da cinque anni con Vittoria (Vanessa Villela), sorella di Leo.
Daniele è vedovo ed è padre della piccola Laura (Gabriela Borges), che tutti chiamano affettuosamente Lauretta, una bambina dolce e affettuosa che sogna di poter avere una nuova mamma ma che non sopporta Vittoria, la quale da anni cerca in ogni modo di farsi sposare, senza però riuscirci.
Dopo la morte di Ismaele, Eva e Alice si ritrovano sole a Los Angeles,  senza un familiare che si possa prendere cura di loro, e cercano di andare avanti e di superare il loro dolore.
Eva vorrebbe che Alice continuasse a studiare e che si iscrivesse all'università, e per questo lotta con tutte le sue forze per trovare un lavoro.
Le cose, però, non le vanno affatto bene: viene licenziata per ben due volte, prima come massaggiatrice e poi come ragazza immagine in una concessionaria, per colpa di un cliente insoddisfatto, che non è nient'altri che Daniele Villanueva.
Nonostante i primi scontri tra i due, Daniele si sente attratto dalla bellissima Eva, che non fa che pensare a lui, anche se lo detesta per averle fatto perdere il lavoro.
Alla concessionaria dove è stata licenziata, Eva ha conosciuto, oltre a Daniele, anche il suo amico Leo, il quale è rimasto affascinato dalla ragazza e ha deciso di conquistarla a tutti i costi, senza sapere che è la figlia dell'uomo che ha investito e ucciso.
Per farsi perdonare per aver causato il suo licenziamento, Leo, approfittando del fatto che l'infermiera di suo padre è deceduta dopo un'aggressione, decide di assumere Eva in casa sua per occuparsi di suo padre, contro la volontà della madre.
Durante la permanenza nella lussuosa villa Arismendi, Eva viene infatti maltrattata da donna Marcella (Susana Dosamante), moglie di don Giulio (Jorge Lavat) e responsabile, tra l'altro, delle precarie condizioni di salute del marito, che avvelena giorno dopo giorno, facendo finta di curarlo.
La perfida donna, infatti, si è già messa a capo dell'azienda pubblicitaria di don Giulio e non vede l'ora di liberarsi di lui per poter essere l'unica padrona di tutta la sua fortuna.
Ma non è l'unica che prova antipatia verso di lei: anche Renata Cuervo (Ana Silvetti), la governante, non vede di buon occhio la nuova arrivata e tenta di metterla in cattiva luce con la padrona, la quale però, accettandola in casa, sta solo accontentando un capriccio di suo figlio Leonardo.
Il destino fa sì che Daniele riveda Eva proprio alla villa Arismendi e poco a poco si innamori perdutamente di lei, non riuscendo a nascondere i propri sentimenti, pur essendo fidanzato con la modella Vittoria.
Leo nota l'interesse di Daniele per Eva e gli propone di scommettere 500 dollari per chi se la porterà a letto prima. Daniele sorride e gli dice che non ci riuscirà perché Eva è diversa dalle altre.
Alla pensione, intanto, Alice continua a vedersi con Tony Santana (Alejandro Chabán), un ragazzo che alloggia alla pensione di donna Giustina e che frequenta brutti giri. Il giovane, inoltre, è lo stesso ragazzo che le ha rubato i soldi sull'autobus mentre era in viaggio verso Los Angeles con il padre e la sorella. Alice, pur sospettando di lui, se ne invaghisce senza rendersi conto che Tony la sta nuovamente derubando, nonostante gli avvertimenti della sorella che non ha mai visto di buon occhio il giovane.
Una sera, alla fine del suo turno di lavoro, Eva sta per uscire dalla villa Arismendi ma Renata, che continua a detestarla, fa in modo che Max, il cane di don Giulio, le corra dietro, spaventandola a morte. La ragazza riesce a superare il cancello della villa ma inciampa poco dopo, rischiando di essere investita dall'auto di Daniele, che sta per entrare proprio in quel momento.
L'uomo soccorre Eva e poi si offre di accompagnarla alla fermata del pullman. Dopo vari insistenti tentativi, riesce a far sì che Eva accetti il suo aiuto e tra i due l'attrazione è subito evidente.
Daniele si mostra molto galante e dolce, tanto da riuscire a rompere un po' quel muro che Eva ha sempre creato intorno a sé per proteggersi da chi non conosce bene e in particolare dagli uomini.
Alla villa, intanto, Marcella è su tutte le furie perché don Giulio, proprio in occasione dell'anniversario dell'azienda pubblicitaria,  le ha chiesto il divorzio per porre fine ad un matrimonio fatto solo di apparenze e bugie.  
La donna, allora, decide che è arrivato il momento di aumentare le dosi per far sì che possa morire quanto prima e lasciare tutta la sua fortuna nelle sue mani.
Eva, al contrario, adora il suo padrone e tra i due nasce una bella amicizia; Don Giulio, infatti, si affeziona molto a lei, affascinato dalla sua bellezza e soprattutto dalla dolcezza e dal gran cuore della ragazza, qualità che non sono indifferenti soprattutto a Daniele, che non sa più come comportarsi.
Un giorno Eva viene mandata da Renata a casa di Daniele per portargli una borsa che aveva dimenticato alla villa la sera prima.
Daniele è sorpreso ma molto felice di vederla e anche Lauretta rimane colpita da Eva e dice al papà che la ragazza assomiglia alla mamma che ha sempre sognato e che, inoltre, aveva raffigurato in un disegno per la scuola.
La bambina invita Eva a visitare la villa e, dopo un piccolo incidente divertente in piscina, nel quale i due finiscono in acqua, Daniele si rende conto di essere pazzo della ragazza.
Ma l'amore che poco a poco cresce nei cuori di Daniele ed Eva, verrà continuamente contrastato da Leo e da Vittoria, impegnati a separare la coppia con ogni mezzo e con l'aiuto della perfida Marcella, la quale nasconde un passato oscuro, oltre che un presente dominato dall'odio e dalla morte.
E' stata lei, infatti, ad uccidere Rita, l'infermiera del marito, la quale aveva scoperto che nei medicinali c'era qualcosa di strano che faceva peggiorare la salute dell'uomo anziché migliorarla.
E non solo: ha avvelenato anche il fratello della giovane infermiera, poiché era vicino alla verità e sospettava che ci fosse lei dietro la morte di Rita.
Leonardo, intanto, viene a sapere dell'incidente in piscina e, per allontanare Daniele da Eva, cerca di mettere in guardia la ragazza dal suo amico, descrivendolo come un dongiovanni che potrebbe farla soffrire.
Daniele, però, sta iniziando a provare qualcosa di serio per la ragazza e, per scusarsi di quanto accaduto nel suo giardino, invia il suo autista, Francesco Conti (Harry Geithner), a prenderla al termine del suo turno a villa Arismendi con un bellissimo mazzo di fiori, il primo di una lunga serie di regali.
Eva cerca di dimostrarsi fredda e distaccata, tentando di soffocare i suoi sentimenti ogni volta che si imbatte in Daniele, anche perché è un uomo impegnato.
Vittoria, intanto, ignara dell'interesse del suo fidanzato nei confronti della ragazza,  si avvicina ad Eva e le chiede aiuto per una sfilata importante poiché ha scoperto le sue abilità di sarta.
La sfilata è un successo e arriva il momento dell'uscita della modella più attesa: Vittoria Arismendi. Qualcosa, però, non va per il verso giusto perché Leonardo ci prova per tutto il tempo con Eva e la ragazza, stanca del comportamento del giovane, scappa via e inciampa nei fili della corrente e finisce per staccarli, oscurando la sala.
Vittoria riesce a salvare abilmente la situazione e, a fine sfilata, bacia appassionatamente il suo Daniele sotto gli occhi di Eva, palesemente gelosa.
Leonardo se ne accorge e decide di offrirsi di accompagnarla alla pensione, recitando sempre la parte del gentiluomo. Eva ringrazia il giovane ma non fa che pensare a Daniele e qualche tempo dopo i due si rivedono in spiaggia, dove la ragazza fa più fatica a nascondere ciò che sente.
Qualche giorno dopo la segretaria di Daniele comunica al suo capo una notizia sorprendente: José Lozano, responsabile della raccolta delle mele, di cui la Arismendi ha realizzato la campagna pubblicitaria, ha comunicato finalmente il nome della persona che ha scritto lo slogan in uno dei questionari inviati dall'azienda, slogan che ha contribuito con la sua semplicità ed efficacia al successo della promozione.
La persona in questione è proprio Eva Gonzales, che un tempo faceva la raccoglitrice insieme a suo padre Ismaele.
Daniele è felicissimo della scoperta e inizia a credere nel destino che continuamente lo riconduce ad Eva. L'uomo, allora, decide di invitare la ragazza all'evento per festeggiare la buona riuscita della campagna pubblicitaria, irritando Vittoria che, però, pur non gradendo la cosa, continua a recitare la parte dell'amica, offrendosi di aiutarla a comprare un vestito adatto all'evento.
Alice, intanto, continua ad uscire con Tony e a non considerare Carlos (Carlos Ferro), studente dello stesso college dove la ragazza vuole entrare, poiché lo considera solo un amico. Il giovane, al contrario di Tony, le vuole bene sinceramente e la mette in guardia dal ragazzo.
Ma Alice preferisce Tony nonostante sia un tipo inaffidabile e incapace di avere cura di lei. Un sera, infatti, Alice per poco non finisce in carcere perché Tony la convince ad essere sua complice in uno dei suoi furti all'interno di un supermercato.
Eva va su tutte le furie e affronta la sorella quando la sorprende a confidarsi con Marisol (Daniela Schmidt), altra ragazza che alloggia alla pensione.
Quest'ultima, invece, conosce Francesco, l'autista di Daniele, il quale però, utilizzando l'auto del padrone, finge di essere un produttore milionario per conquistarla.
Anche Marisol mente al giovane affermando di essere una professoressa, ma in realtà balla in un locale notturno ed è minacciata dal suo datore di lavoro, il perfido Damiano (Arnaldo Pipke).
Marisol è aiutata da donna Giustina e da Riccardo (Raúl Xiques), ex pugile da sempre innamorato della proprietaria della pensione in cui anche lui alloggia. L'uomo, però, non è mai riuscito a conquistarla perché Giustina sembra essere legata al ricordo di un misterioso uomo che non riesce a dimenticare.
Eva, intanto, credendo alla bontà della fidanzata dell'uomo che ama, accetta di uscire a fare shopping con lei e Claudia (Greidys Gil), amica di Vittoria e innamorata di Leonardo, che però non la ricambia affatto.
Le due amiche comprano un vestito ad Eva ma Vittoria fa in modo che la sera dell'evento Claudia, indossando una parrucca, le rovini il vestito macchiandolo proprio mentre sta per raggiungere l'auto, in modo che rinunci a partecipare alla festa.
Eva, però, grazie all'aiuto di Marisol, si procura un altro vestito e arriva in tempo all'evento, lasciando Vittoria di stucco.
Daniele chiama Eva sul palco e la invita a dire qualcosa riguardo alla campagna pubblicitaria. Tutti applaudono e Daniele è felice di averla accanto in un momento così importante.
Eva, però, pur essendo felice, si sente a disagio e va via dalla sala fermandosi un po' sul terrazzo da sola. Daniele la raggiunge e le dice che la trova più bella del solito; la ragazza non riesce a frenare le sue emozioni e si lascia andare al suo primo e appassionato bacio.
Nessuno dei due riesce a dimenticare quel momento ma Eva si convince che non può farsi illusioni e che una relazione con Daniele è sbagliata, soprattutto perché non è disposta a ricoprire il ruolo di amante.
Un giorno Lauretta si ammala e Daniele, che deve assentarsi per qualche tempo, così come la domestica Jacky (Leticia Morales) e Francesco, chiede alla sua fidanzata di occuparsi della figlia.
Vittoria, però, non può disdire alcuni suoi importanti impegni e decide di chiedere ad Eva di prendersi cura di Lauretta al suo posto.
E così, quando Eva arriva alla villa,  scopre con sua grande sorpresa che Daniele non è potuto partire perché si è ammalato anche lui. La piccola Lauretta è contentissima di vedere Eva e le dice che dovrà prendersi cura anche di suo padre.
La ragazza è imbarazzata ed è costretta a passare la notte nella villa Villanueva e a parlare con Daniele, il quale le dice che non può dimenticare il bacio che si sono dati.
Eva afferma che è stato un errore e che deve far finta che non sia successo niente, ma Daniele ribadisce che ciò che è successo è molto più forte di quello che lei crede.
La ragazza gli dice che deve lasciarla in pace perché non vuole essere una delle tante donne della sua collezione e che, corteggiandola, sta tradendo Vittoria.
Durante la notte la febbre di Daniele aumenta ed Eva si prende cura di lui, anche se il giorno dopo l'uomo non ricorderà nulla. Vittoria, infatti,ne approfitta per fargli credere di essersi occupata lei di tutto. Inoltre, dopo aver pagato Eva, le chiede di non dire al fidanzato che non è stata al suo fianco a causa dei suoi impegni e quindi di reggerle il gioco.
Marcella, intanto, è corteggiata da Bruno Lombardi (José Guillermo Cortines), un giovane amico di Leonardo che ha conosciuto durante la sfilata di Vittoria, e che è in realtà una persona senza scrupoli che vuole impossessarsi di tutti i suoi soldi.
Bruno, infatti, riuscirà a diventare socio dell'azienda Arismendi, fondando insieme a Marcella un'agenzia di modelle. Tra i due inizia una relazione clandestina e per poco non vengono sorpresi insieme da Leonardo, il quale nel frattempo non si è mai arreso e continua a corteggiare Eva.
Intanto, alla pensione, proprio il giorno del suo compleanno, Riccardo arriva pieno di lividi e contusioni a causa di Damiano, che si è voluto vendicare di lui per aver protetto Marisol e tentato di convincerla a lasciare il lavoro.
L'uomo, però, non si abbatte e ringrazia tutti per la festa che hanno organizzato e in particolare il piccolo Adriano Reyes (Christian Vega), un bambino molto dolce e affettuoso che vive alla pensione e che soffre per colpa di un padre prepotente e senza cuore, Tommaso (Carlos Yustis), che lo maltratta e non gli permette di avere amici.
All'improvviso alla festa arriva un invitato inaspettato: Daniele.
Eva è molto felice di vederlo e gli presenta Alice, la quale senza volerlo gli fa capire che la sorella non fa che parlare di lui. Daniele le confessa tutto ciò che prova e che non ha nessuna intenzione di prenderla in giro.
Al termine della festa, l'uomo torna a casa e si ritrova davanti Vittoria che gli fa la solita scenata di gelosia e lo avverte di stare attento perché chiunque sia la donna con la quale ha passato la serata, la pagherà amaramente.
Eva, intanto, trova una romantica lettera di Daniele ma si dispera perché non riesce a lottare contro i propri sentimenti, ormai sempre più chiari da entrambe le parti.
Leonardo inizia a sospettare che a Daniele interessi seriamente  Eva e decide di agire avvicinandosi a lei, soprattutto quando l'amico è nei paraggi, riuscendo in breve tempo a fargli credere che la ragazza stia giocando con entrambi. Per Daniele tutto sembra farsi più chiaro quando la vede in compagnia di Leo in atteggiamenti sospetti, senza sapere che in realtà è stato Leonardo ad avvicinarsi un po' troppo a lei con una scusa, quando ha notato che l'amico li stava osservando.
In occasione di una shooting fotografico di Vittoria, Daniele si avvicina ad Eva e, dopo averle detto che ha scoperto chi è veramente, tenta di baciarla con la forza. Eva si oppone perché non ha nessuna intenzione di essere umiliata e gli ricorda che lui è fidanzato e che quindi dovrebbe lasciarla stare e dedicarsi a Vittoria, dalla quale si sta allontanando sempre di più per correre dietro di lei.
Marcella nota che tra Daniele ed Eva c'è troppa confidenza e avverte la ragazza di stare attenta perché nessuno osa mettersi contro sua figlia Vittoria.
Daniele, intanto, si confida con Francesco, suo autista ma anche suo grande amico, e si rende conto che è stato troppo precipitoso nel trarre le sue conclusioni. L'uomo, allora, si reca nuovamente da Eva alla villa Arismendi e le chiede di spiegargli cosa c'è tra lei e Leo, lasciandola senza parole.
Eva si arrabbia e gli dice che non è il tipo di ragazza che crede e che se è convinto di questo, fa bene ad andarsene via e a lasciarla in pace.
In quel momento arriva Vittoria che bussa alla sua porta e Daniele si nasconde per non farsi scoprire. La ragazza lo prega di andare via ma l'uomo non si dà pace e la va a cercare anche alla pensione.
Tony, intanto, si mette in situazioni sempre più pericolose e, dopo la sparizione di Tommaso, che ha abbandonato anche suo figlio Adriano dopo la minaccia del boss per il quale lavora, Il Gallo(Franklin Virgüez), decide di entrare nel giro, scoprendo che Leonardo Arismendi è in affari col malavitoso. Leonardo avverte Tony che chi lavora per lui non può tirarsi più indietro altrimenti rischia la vita, e lo sceglie come suo braccio destro.
Il giovane, intanto, continua a mettere in pericolo la vita di Alice e una sera, dopo aver fatto picchiare Carlos, che nonostante le minacce di Tony continua a  frequentare la ragazza per studiare insieme per gli esami universitari, la porta in un locale dove fa in modo che si ubriachi, così da potersela portare a letto più facilmente. Alice, però, si allontana per andare in bagno e, completamente stordita, finisce per uscire dal bar e viene investita da un auto.
Per fortuna l'incidente non ha conseguenze gravi ma la ragazza non sembra affatto aver imparato la lezione e continua ad uscire con Tony.
Proprio a causa del giovane, infatti, Alice trascura gli studi e, dopo aver copiato durante l'esame di ammissione alla facoltà, su suggerimento di Tony, viene espulsa e non sa come dirlo alla sorella.
La ragazza, però, non sa che Tony è andato a minacciare la professoressa Rosales con un coltello: se non ammetterà Alice ai corsi, uno dei suoi figli morirà.
Il giorno dopo Tony, ottenuto ciò che voleva, va da Alice per dirle che è stata ammessa al college e la ragazza lo abbraccia felice, ignara dell'orribile minaccia di Tony all'insegnante.
Daniele, intanto, viene a sapere che Eva ha lasciato la villa Arismendi dopo le insinuazioni di Marcella e inizia un corteggiamento serrato nei suoi confronti.
Dopo numerose lettere d'amore, l'uomo, non conoscendo bene le sue preferenze, decide di farle recapitare tutti i fiori possibili, riempiendo completamente la sala della pensione.
Eva chiama Daniele per ringraziarlo ma lo prega ancora una volta di lasciarla in pace, facendo sì che l'uomo ricominci a pensare all'idea di sposare Vittoria.
Eva trova un nuovo impiego come cameriera di un fast food ma viene licenziata perché un giorno, credendo di vedere la macchina che ha ucciso suo padre, esce di corsa dal locale facendo rovesciare il vassoio di una sua collega, rompendo tutti i piatti e i bicchieri.
Giustina, intanto, incontra Beatrice, una sua vecchia amica, e così viene rivelato il suo segreto: la donna un tempo lavorava per l'azienda Arismendi e ha avuto una storia con don Giulio del quale è rimasta incinta, senza però mai rivelarglielo. In seguito Giustina ha lasciato il lavoro e ha partorito la sua bambina, che però è nata morta.
A villa Arismendi Don Giulio, dopo aver saputo del licenziamento di Eva, si rifiuta di prendere le medicine e di farsi curare da qualcuno che non sia lei. L'uomo, inoltre, minaccia la moglie di chiudere l'azienda pubblicitaria se non sarà lei stessa ad andare da Eva a chiederle di tornare a lavorare alla villa.
Marcella, preoccupata per le sorti dell'impresa e temendo che così il suo diabolico piano di uccidere il marito non possa concludersi, è costretta a seguire le istruzioni del marito.
Intanto alla pensione, Riccardo riceve un biglietto anonimo nel quale un uomo dice di aver sequestrato Adriano e che deve pagare 10.000 dollari per salvarlo, con tutte le istruzioni per far recapitare il denaro.
Riccardo è preoccupato perché ormai considera Adriano come un nipote, e fa di tutto per trovare la somma del riscatto.
Nel frattempo Eva accetta di tornare a lavorare alla villa perché le sta a cuore la salute di don Giulio e ad aprirla è proprio Daniele...

CAPITOLO 2
Eva lavora nuovamente alla villa Arismendi e continua ad amare in segreto Daniele, ma capisce di non essersi sbagliata ad allontanarlo, visto che l'uomo continua a stare con Vittoria anche dopo averle detto di amarla.
Adriano, intanto, viene liberato dal suo sequestratore che non è nient'altro che Tommaso, suo padre. Il bambino è felice di rivederlo, senza rendersi conto che l'uomo non prova nemmeno un po' di affetto per lui e che lo ha usato per guadagnare soldi.
Tommaso lascia andare il figlio dicendogli di non fare il suo nome e di tornare alla pensione, dove viene accolto calorosamente da tutti.
Nel frattempo Daniele cerca di riavvicinarsi ad Eva, la quale però continua a respingerlo perché si sente tradita.
Dopo la rivelazione del passato di Giustina, un altro personaggio sta per fare un'importante scoperta che può cambiargli la vita. Si tratta di Renata che un giorno, mentre è a far la spesa in un supermercato, vede sua sorella e non può credere ai propri occhi, poiché ha sempre creduto che fosse morta. La persona in questione è proprio Giustina, che Renata pensava fosse deceduta in seguito ad un terremoto, così come aveva confermato il medico a Marcella.
Renata, in preda al panico, racconta tutto alla sua padrona e così viene fuori un'altra terribile verità: la governante, credendo sua sorella morta ed essendo segretamente innamorata di don Giulio, aveva consegnato la piccola Vittoria, frutto della relazione di sua sorella e di don Giulio, a Marcella, che l'aveva adottata.
Renata è spaventata perché se la persona che ha visto è proprio Giustina, tutti scopriranno cosa ha fatto alla sorella e sopratutto che Vittoria non è figlia di Marcella.
Quest'ultima le dice che quel segreto deve rimanere nascosto e che deve calmarsi, anche perché se Giustina fosse davvero sopravvissuta non ha mostrato interesse nel rivederla, visto che non l'ha mai cercata in tutti questi anni.
Passa qualche giorno ma Eva continua a respingere Daniele anche se lo ama con tutto il suo cuore e gli chiede di far finta che non si siano mai conosciuti. L'uomo, confuso e sempre convinto che la ragazza sia interessata anche a Leonardo, che continua a dirgli di uscire con lei, decide di sposare Vittoria, così come le aveva promesso da anni. Eva è costretta così ad assistere alla festa di fidanzamento e al bacio dei futuri sposi, senza poter fare nulla.
Intanto la situazione di Alice peggiora poiché, dopo essere stata ammessa in facoltà grazie agli intrighi di Tony, pur non avendo superato il test d'ingresso, viene convocata in presidenza accusata dall'insegnante Morales di estorsione.
Alice è scioccata perché non sa che Tony ha minacciato la sua insegnante e teme che a seguito delle indagini possa finire in carcere.
Mentre esce correndo dall'istituto, la ragazza incontra Carlos, il quale si offre di aiutarla poiché ha il pass per accedere ai laboratori dove potrà cancellare il suo registro dall'archivio digitale.
Alla villa Arismendi continuano i festeggiamenti per le future nozze ed Eva è profondamente delusa perché pur respingendo Daniele, in fondo sperava che prima o poi l'uomo avrebbe lasciato la sua fidanzata.
Daniele si accorge che Eva ci è rimasta male e la raggiunge vicino alla piscina. La ragazza lo respinge e, quando l'uomo tenta di spiegarle perché ha preso quella decisione, Eva lo prega di lasciarla in pace e di permetterle di passare per rientrare alla villa. Daniele, però, finisce su un tavolino e cade al suolo, sporcandosi con il contenuto dei bicchieri e delle bottiglie.
Alla scena assiste anche Bruno che non esita a provocarlo quando l'uomo rimane da solo; Daniele lo attacca e i due finiscono in piscina.
Mentre tutti gli invitati continuano i festeggiamenti, Tony arriva alla villa perché ha un appuntamento con Leonardo, il suo "capo", che però tarda ad arrivare. Ad aspettare Tony in macchina c'è Alice, che pur sapendo che è stato il ragazzo a metterla nei guai, lo ha perdonato per l'ennesima volta.
Dopo aver atteso per un bel po' Tony, che intanto si è messo a girare di nascosto per le camere per rubare qualcosa, decide di scendere dalla macchina ed entrare nella villa.
La ragazza, però non sa che Tony è scappato per paura di Max e che è tornato in macchina. Alice cammina nel giardino quando  viene sorpresa da Leonardo, che crede sia una ladra che si è intrufolata alla villa.
Il giovane Arismendi rimane colpito dalla bellezza di Alice ma poco dopo arriva Tony che gli chiarisce subito che la giovane è la sua ragazza.
Dopo la lite in piscina Daniele torna a casa sua, tutto bagnato, e sorprende Eva che si trova in cucina con Jacky, alla quale sta confessando tutto ciò che prova e che non riesce a soffocare, delusa perché l'uomo che ama l'ha ingannata.
La ragazza si accorge della presenza di Daniele, che le dice che avrebbe voluto conoscerla molto tempo prima. I due si separano e l'uomo va nella sua stanza e ne parla con Francesco, al quale dice che è convinto che debba sposare Vittoria perché è la cosa giusta da fare.
Francesco cerca di farlo ragionare, così come don Giulio fa con Vittoria, alla quale dice che in fondo lei non ama veramente Daniele, ma che è solo un'ossessione alimentata dal desiderio di sua madre, che ha sempre voluto che lo sposasse, ancor prima che diventasse vedovo.
La relazione tra Francesco e Marisol procede a gonfie vele anche se i due continuano a mentire l'uno all'altra.
Un giorno l'uomo, approfittando dell'assenza del padrone, invita la ragazza alla villa con la complicità di Lauretta e di Jacky, la quale pur essendo innamorata di lui, gli regge il gioco ma fa in modo che Francesco si renda conto che non è l'unico a mentire.
Mentre i quattro sono impegnati nella messa in scena, Daniele chiama Francesco per avvisarlo che sta per tornare alla villa, lasciando l'autista molto preoccupato perché il suo padrone potrebbe rovinargli tutto.
Daniele, però, non arriverà quel giorno perché ha soccorso Eva, la quale è inciampata e ha battuto violentemente la testa mentre usciva dalla villa Arismendi.
Lì tutti si rivolgono ad Eva credendo sia la moglie di Daniele e all'uomo fa piacere stare al gioco e ricomincia a riempirla di regali e attenzioni, come faceva prima.
Eva cerca di allontanarlo ma poi finisce per lasciarsi coccolare quando Daniele le dice di aver capito di non amare Vittoria e che si sente quasi obbligato a stare con lei perché è stata sempre accanto a lui dopo la morte di sua moglie.
Eva gli dice che non crede alle sue parole e che non vuole soffrire per qualcosa che non potrà mai realizzarsi. Daniele, però, non è disposto ad arrendersi e passa tutta la notte accanto a lei.
Il giorno seguente, Eva fa ritorno a casa, mentre Daniele ha l'ennesima discussione con Vittoria che sospetta che la stia tradendo.
L'uomo, stanco di litigare, le dice che è vero che ha passato la notte con una donna e che era anche la più bella donna che aveva mai visto.
Vittoria è furiosa e, mentre è nel bagno dell'agenzia insieme alle altre modelle, ascolta la conversazione di Sabrina e di una sua amica. La ragazza racconta che il giorno prima, proprio quando Daniele non è rientrato a casa, ha passato una notte d'amore con un uomo che sta per sposarsi, quando Daniele non è rientrato a casa.
A Vittoria non sembra affatto una coincidenza, visto che qualche tempo prima aveva anche trovato sulla scrivania del fidanzato una sua foto con una dedica, e si convince che Sabrina sia la sua amante.
Gelosa più che mai e sentendosi tradita, Vittoria le mette dell'acido in una delle sue creme di bellezza e la giovane finisce in ospedale, ricoverata d'urgenza con il volto sfigurato.
Claudia, che conosceva le intenzioni di Vittoria, pensa che l'amica si sia spinta troppo oltre e che non doveva fare a Sabrina una cosa del genere. Vittoria le dice che invece dovrebbe appoggiarla perché ha eliminato un'altra rivale dal suo cammino e che quindi farebbe meglio a dimenticare che lei è coinvolta nell'incidente della modella e pensare solo al suo bene.
Claudia è un po' spaventata dal comportamento di Vittoria ma l'asseconda perché tra l'altro ha qualcosa di più importante a cui pensare: rimanere ad ogni costo incinta di Leonardo.
Adriano, intanto, vede da lontano suo padre che sale su una macchina e lo segue con la bici ma si ferma per soccorrere una bambina che è caduta nel fiume. Si tratta di Lauretta, la figlia di Daniele, che si era spaventata dopo aver visto un serpente ed era finita in acqua.
Adriano riesce a salvare la bambina e i due diventano subito grandi amici.
Marcella si accorge sempre più dell'interesse di Daniele per Eva, soprattutto dopo che Giorgio, suo assistente, li ha sorpresi insieme in atteggiamenti troppo confidenziali, e affronta l'uomo per chiedergli spiegazioni sulle frequenti chiamate e apparizioni alla villa anche quando Vittoria non c'è. Daniele si giustifica dicendo che l'ha chiamata solo per invitarla alla festa di sua figlia, la quale ha fatto amicizia con lei e desidera averla vicino.
Arriva il giorno del compleanno di Lauretta e Vittoria organizza la festa, nervosa perché la bambina non sembra interessata nemmeno al suo regalo. E mentre sta scartando il pacchetto, contenente un portatile, arrivano Adriano ed Eva, che ha per Lauretta un dono davvero speciale: il cagnolino che tanto desiderava.
Eva e Daniele osservano Lauretta e Adriano giocare e l'uomo dice alla ragazza che la figlia non accetta Vittoria e che sogna di avere lei come mamma.
Leonardo osserva la scena geloso, mentre Francesco e Jacky organizzano un piano per avvicinare Daniele ed Eva.
Jacky chiede alla ragazza di raggiungerla nello studio, così come Francesco fa con Daniele, fingendo che alcuni bambini stiano toccando il suo pc.
E così i due si ritrovano insieme, da soli; Daniele le dice che trova assurdo evitarsi e scappare perché pensa sempre a lei e non è felice della vita che conduce.
I due si baciano e vengono sorpresi da Leonardo che però fa finta di non averli visti e capisce che è arrivato il momento di fare qualcosa di più concreto per separare i due amanti ed avvicinare Eva a lui.
Alla pensione, intanto, si fa vivo Tommaso perché deve prendere dei soldi che aveva nascosto in camera sua. Riccardo lo sorprende e tra i due si scatena una lite furiosa poiché l'ex pugile lo rimprovera di aver abbandonato suo figlio.
In quel momento arriva Adriano che rimane molto deluso nel vedere suo padre picchiare il suo caro amico Riccardo.
Sfortunatamente quest'ultimo non riesce a fermare Tommaso, il quale fugge via ancora una volta.
Leo, intanto, fa finta di essersi ammalato così da ricevere le cure di Eva e metterla contro Daniele rivelandole che, quando l'amico l'ha conosciuta, ha scommesso con lui prima 500 e poi 1000 dollari, sicuro di portarsela a letto nel giro di due mesi.
Eva è molto delusa e trova Daniele nella sua auto fuori dall'agenzia e gli getta addosso i 1000 dollari dicendogli che ha vinto la scommessa.
Daniele non riesce a capire il gesto di Eva, mentre Leonardo, arrivato poco dopo sul posto, recita la parte dell'uomo pentito che ormai non riusciva più a mentire e nascondere la scommessa fatta con lui, pregando l'amico di non negare l'evidenza.
Daniele è furioso e i due finiscono per litigare e venire alle mani, mentre Eva piange disperata e riceve il consolo e l'appoggio di don Giulio, il quale ormai si è reso conto dell'amore che la sua infermiera preferita prova per il futuro genero.
Alice, intanto, continua a vivere momenti di angoscia per via della storia del test di ammissione. Dopo essere stata accusata di estorsione, la ragazza viene a sapere che Carlos è stato arrestato poiché quando si è introdotto nella sala degli archivi digitali per cancellare tutti i dati di Alice, ha perso il suo pass proprio vicino al pc manomesso.
Carlos, per proteggere la ragazza che ama, dichiara che Alice non era a conoscenza del suo piano e che ha agito da solo.
La ragazza viene a sapere dell'arresto di Carlos e chiede aiuto a Tony per tirarlo fuori di lì. Il ragazzo, però, non compirà la sua promessa e in Carlos comincerà a crescere un sentimento di odio anche nei confronti di Alice, che non ha fatto nulla per difenderlo e lo ha abbandonato.
Leonardo, intanto, approfitta della debolezza di Eva per avvicinarsi a lei e sottolinea il fatto che, anche se ha sbagliato a scommettere con Daniele, non ha poi fatto nulla per vincere la scommessa e non si è mai permesso di mandarle fiori, regali e di illuderla come invece ha fatto l'amico.
Dall'altra parte Daniele subisce l'ennesima scenata di gelosia di Vittoria ma Francesco interviene inventando una storia assurda su una sua presunta amante per far sì che il suo padrone venga lasciato in pace.
Vittoria non crede a Francesco e, una volta che Daniele è andato via, gli propone un accordo, ossia dei soldi in cambio della verità. L'uomo, però, si mostra molto leale con il padrone e, dopo aver finto di accettare l'assegno, lo strappa davanti agli occhi di Vittoria e le dice che non tutto si può comprare.
Daniele, intanto, va alla pensione e si introduce in camera di Eva di nascosto, obbligandola ad ascoltare la sua versione e giurandole di aver assecondato Leonardo accettando quella scommessa per gioco e soprattutto per proteggerla da lui, visto che è abituato a portarsi a letto tutte le donne che vuole.
L'uomo le dice che, anche se tutto sembra dimostrare che è una cattiva persona e un falso, è innamorato di lei ed è l'unica cosa della quale è certo.
Eva gli dice che non crede alle sue parole ma Daniele è disposto a cancellare le sue nozze con Vittoria pur che lei si fidi del suo amore.
La ragazza si lascia nuovamente trasportare dal suo sentimento e i due si scambiano un bacio che lascia Eva spiazzata.
Daniele è molto felice di aver chiarito con Eva e, come le aveva promesso, dà appuntamento a Vittoria e durante la cena, le dice che non vuole più sposarla e che preferisce terminare la loro relazione perché non sente più lo stesso per lei.
Vittoria è sconvolta e torna a casa in preda al panico, confidandosi con la sua migliore amica Claudia, tentando di trovare un modo per riprendersi l'uomo che ama.
Eva ascolta la conversazione tra le due ragazze e così capisce che Daniele è stato sincero.
I due finalmente possono vedersi con più tranquillità e si danno appuntamento in spiaggia dove passano una romantica giornata insieme.
Dopo aver fatto il bagno vestiti, entrano tutti bagnati in un negozio d'abbigliamento esclusivo dove Daniele le regala uno splendido abito e la fa truccare e pettinare da dei professionisti per prepararla ad una cena galante a lume di candela.
Eva racconta a Daniele un po' della sua vita, dell'abbandono di sua madre  e dell' uomo ha ucciso suo padre investendolo e scappando via.
Anche Daniele si apre a lei e le racconta della morte dei suoi genitori e di sua moglie e dell'amore che prova per la piccola Lauretta, che adora più di ogni altra cosa.
Eva si sente felice con lui anche se è preoccupata per Vittoria, che ovviamente non ha preso bene la rottura e sta molto male.
Daniele la tranquillizza e le dice che non deve sentirsi in colpa perché i due si sarebbero separati prima o poi anche se non si fosse innamorato di lei. Poi le propone di lavorare per lui, occupandosi di Lauretta e la invita a realizzare i suoi sogni, studiando ciò che più le piace.
Marcella, intanto, non potendo sopportare ciò che sta succedendo a sua figlia, che inizialmente le aveva anche nascosto la rottura della sua relazione, organizza un altro piano per far sì che Daniele torni con Vittoria.
E così la perfida donna entra nella camera della figlia e le offre del the caldo con del sonnifero e, quando la ragazza si addormenta, mette sul suo comodino delle pillole per far credere che Vittoria abbia tentato il suicidio, così da far tornare Daniele da lei.
L'uomo corre in ospedale dove Vittoria si risveglia senza capire come mai si trovi lì e tutti le dicano che ha rischiato di morire. Poi, profondamente afflitta dalla separazione, chiede a Daniele di tornare con lei perché non può vivere senza di lui.
L'uomo, però, non ha nessuna intenzione di lasciare Eva, nonostante quest'ultima lo supplichi di allontanarsi da lei perché si sente in colpa per tutto ciò che è successo a Vittoria.
Daniele non accetta e continua a starle vicino, mentre Marcella rivela alla figlia che è stata lei a mettere le pastiglie nel the per simulare il suicidio.
Anche se in un primo momento la ragazza rimane sconvolta, decide di non rivelare a nessuno la verità e di continuare il piano della madre, senza sapere che don Giulio ha ascoltato tutta la conversazione tra le due.
La ragazza, dopo essere stata dimessa dall'ospedale, torna a casa e chiede a Daniele di parlarle ma, quando vede che l'uomo non ha intenzione di tornare con lei, tira fuori un'arma e finge di volersi sparare. Daniele le impedisce di farlo e si fa convincere a passare la notte accanto a lei per non lasciarla sola.
Tra i due non succede nulla ma Vittoria fa credere a tutti di essersi riconciliata con l'uomo ed Eva, quando chiama al cellulare di Daniele, rimane di stucco perché risponde proprio l'ex fidanzata e si convince che tra i due sia successo qualcosa.
Ovviamente Daniele le dice che si sbaglia ma Eva non riesce a credergli e nel frattempo Marcella consiglia a Vittoria di rivolgersi ad un uomo potente che sicuramente la aiuterà a scoprire chi è la responsabile della sua separazione: Il Gallo.
Nel frattempo la piccola Lauretta, che sognava di poter vedere suo padre accanto ad Eva e che era felice di essersi "liberata" di Vittoria, viene a sapere della riconciliazione tra suo padre e la giovane Arismendi e scappa di casa, non credendo alle parole del padre che le dice che tutto ciò che ha scoperto non è vero.
Daniele è disperato e chiede aiuto ad Eva, senza sapere che sua figlia si è rifugiata proprio alla pensione, dal suo amico Adriano.
Mentre i due sono fuori che pensano a cosa fare per ritrovare la bambina, un investigatore privato, pagato da Marcella e Vittoria, li fotografa insieme.
Il giorno dopo Eva scopre che è stato Adriano a nascondere Lauretta e lo comunica immediatamente a Daniele, il quale si precipita alla pensione e abbraccia la figlia.
Per dimostrare a Lauretta che non ha mentito e che la donna che intende sposare è Eva e non Vittoria, si avvicina alla ragazza e la bacia, mentre l'investigatore che lavora per Il Gallo, che  nel frattempo ha continuato a seguire Daniele, fotografa tutta la scena.
Vittoria viene a sapere così che la misteriosa donna per la quale Daniele l'ha lasciata è proprio Eva e, furiosa più che mai, decide di eliminarla.
La ragazza chiede ad Eva di accompagnarla ad un servizio fotografico fuori città ma, durante il tragitto, si ferma in un luogo piuttosto isolato.
Eva non si spiega come mai si siano fermate proprio lì, visto che non vede né una struttura né altre persone nei paraggi.
Vittoria le fa credere che siano arrivate con largo anticipo e la prega di raggiungere gli agenti di produzione che si trovano più lontano, attraversando un boschetto.
Nel frattempo Leonardo, venuto a conoscenza delle intenzioni di Vittoria, riesce a localizzarla in quanto la ragazza ha portato Eva in un luogo di proprietà della famiglia Arismendi, dove i due giocavano da piccoli.
L'uomo arriva in tempo per impedire a Vittoria di commettere una pazzia. La ragazza, infatti, si stava preparando a sparare alle spalle alla sua rivale.
Leonardo è contento di aver salvato Eva, della quale è ogni giorno sempre più ossessionato, tanto da terminare la sua tormentata relazione con Claudia, che per lui è solo un oggetto, in maniera definitiva. La ragazza, però, ha una sorpresa per lui: è incinta!
Eva, intanto, si ritrova sola nel bosco e, non avendo trovato nessuno ad attenderla, cerca di tornare indietro per raggiungere Vittoria.
Cala la notte e due cani le si avvicinano e, per lo spavento, inizia a correre ma cade, slogandosi una caviglia. Per fortuna, però, viene raggiunta da Daniele, che era stato avvertito poco prima da una cameriera di casa Arismendi, la quale aveva capito dove si trovava la ragazza dopo aver ascoltato una conversazione tra Marcella e Leo.
I due salgono in macchina ma la vettura non parte perché è finita la benzina. Daniele non vuole lasciare Eva da sola per cercare aiuto e vista l'ora tarda, i due decidono di passare la notte lì nel bosco per poi chiamare i soccorsi il giorno seguente.
Daniele accende un fuoco ed Eva si sente protetta accanto a lui.
I due si baciano appassionatamente ma la ragazza ha paura di lasciarsi andare troppo e di sbagliare a fidarsi di lui. Daniele, però, le dice che vuole formare una famiglia con lei e che la ama profondamente.
Eva crede alle parole di Daniele e i due, dopo aver fatto l'amore per la prima volta, passano la notte insieme nel bosco.

CAPITOLO 3
Il giorno seguente Daniele riporta Eva alla pensione ma all'uscita si ritrova davanti Leonardo che gli chiede se hanno passato la notte insieme.
Daniele non vuole rispondergli ma Leo lo aggredisce, geloso più che mai e furioso per non essere stato capace di impedire ai due di rimanere da soli.
Daniele e Eva passano momenti bellissimi insieme e le regala una Chevrolet azzurra e un anello di diamanti, nascosto nell'auto insieme a tante rose rosse.
Emozionato, l'uomo  le chiede di sposarlo subito, dopo due giorni. Eva accetta felice perché le sembra di sognare, però Daniele le dice che ha paura che l'invidia e l'odio che li circondano possano rovinare tutto per cui vuole che il loro matrimonio si celebri in segreto.
Intanto Vittoria li sorprende insieme e corre dalla madre, la quale le dice che ha già in mente un altro piano per separare Daniele da Eva.
Prima di attuarlo, però, deve "aiutare" suo figlio Leonardo a liberarsi del bambino che Claudia aspetta da lui. Marcella invita la ragazza, fingendo di voler parlare del futuro di suo nipote, offrendosi di aiutarla a convincere Leonardo a prendersi le sueresponsabilità.
Claudia, ignara del suo diabolico piano, beve il caffé che Marcella le ha offerto e dopo poco inizia a sentirsi male. Il veleno usato dalla donna ha il suo effetto e Claudia, ricoverata d'urgenza in ospedale, viene a sapere di aver perso il bambino.
Dopo aver provocato l'aborto di Claudia, Marcella passa al suo secondo piano, quello per separare Daniele da Eva. La donna consiglia a Vittoria di chiedere ad Eva di farle un favore poiché ha urgenza di cambiare un assegno, visto che ha intenzione di partire per un lungo viaggio, dopo aver saputo che Daniele ama un'altra donna.
Vittoria dice alla rivale che, siccome è impegnata con i preparativi per la partenza e non può recarsi in banca per cambiarlo personalmente, ha intestato l'assegno a suo nome perché lei possa prelevare i soldi al posto suo.
Eva, sentendosi in colpa per la sofferenza che ha causato a Vittoria, accetta ingenuamente la sua richiesta e si reca in banca senza sapere che l'assegno è falso e quindi sta "rubando" 25 mila dollari dal conto dell'azienda con un assegno firmato da Daniele.
Marcella, che ha falsificato la firma dell'uomo, si assicura che Eva abbia ritirato la somma e poi chiama la banca per comunicare che sono stati prelevati dei soldi con un assegno falso e che vuole fare una denuncia.
Ma non è tutto: Eva riceve una chiamata da Leonardo, il quale nel frattempo ha scoperto che l'uomo che ha ucciso investendolo con la Ferrari è proprio il padre della ragazza, e la prega di raggiungerlo perché ha una cosa importantissima da dirle.
La ragazza sale in macchina di Leo, il quale la porta in un posto dove da lontano Eva può vedere qualcosa che potrebbe cambiarle per sempre la vita.
Eva è curiosa e non capisce di cosa Leonardo stia parlando. Ma, quando l'uomo le dice di voltarsi, la ragazza vede Daniele scendere dalla sua Ferrari rossa e rimane scioccata perché riconosce l'auto che ha ucciso suo padre.
Eva vorrebbe raggiungerlo ma Leonardo le consiglia di mantenere la calma e di non commettere qualche sciocchezza. Poi le dice che non poteva più tacere e che si sentiva in dovere di rivelarle l'identità dell'assassino di Ismaele, soprattutto dopo aver visto quanto Eva stesse male al pensiero che restasse impunito. Leonardo finge di essere addolorato e le racconta che il giorno dell'incidente Daniele aveva bevuto e che gli aveva confessato di aver ucciso un uomo ma di essere scappato. Eva è sconvolta ed è decisa ad allontanarsi per sempre da Daniele, il quale nel frattempo, ignaro di tutto, si sta preparando per le nozze ed è emozionatissimo.
Intanto alla villa degli Arismendi, don Giulio si prepara ad attuare il suo piano di vendetta nei confronti di Marcella, dopo aver scoperto che la donna lo sta avvelenando da molto tempo e che ha una relazione con Bruno.
Il prezzo da pagare per questa importante scoperta, però, è stato troppo alto poiché il povero Max, il suo fedele rottweiler, è morto proprio ingerendo la medicina che era caduta a terra e che era destinata a lui.
Daniele, intanto, è arrivato in chiesa ma aspetta ore ed ore ed Eva non risponde nemmeno alle sue chiamate ed è costretto ad annullare il matrimonio per andare a cercarla.
La ragazza, dopo aver passato alcune ore nella sua camera, senza rivolgere la parola a nessuno, e facendo preoccupare moltissimo sua sorella, va via dalla pensione.
Leonardo, approfittando dello stato di shock della ragazza, le suggerisce di nascondersi per un po' in un suo appartamento per calmarsi e riflettere sul da farsi.
Più tardi Daniele, che è molto preoccupato per Eva, riceve una chiamata da Marcella che lo prega di accompagnarla in banca perché qualcuno ha prelevato una grossa somma di denaro dal conto aziendale attraverso un assegno firmato da lui.
Daniele afferma di non aver mai firmato un assegno con una somma così alta e soprattutto in bianco, e rimane di stucco quando l'impiegato della banca gli dice che è stata Eva Gonzàles a ritirarlo.
L'uomo pensa sia una messa in scena architettata da Marcella e da Vittoria per separarlo dalla ragazza, ma l'impiegato gli mostra le foto scattate con la telecamera di sorveglianza della banca ed è costretto ad accettare che la donna che ama è una ladra e che quindi non si è presentata all'altare perché è scappata con i soldi che ha rubato.
Ma, nonostante le prove evidenti, Daniele non vuole denunciare Eva e cerca di trovare una spiegazione a tutto ciò che è successo, anche se tutto conferma la sua colpevolezza e così poi finisce per convincersi di essere stato ingannato e che la ragazza è solo un'arrivista senza scrupoli che gli ha fatto credere di amarlo solo per interesse.
Leonardo, intanto, ha offerto qualcosa da bere ad Eva ma la ragazza non sa di aver ingerito dei sonniferi e si risveglia nel letto dell'uomo, svestita, senza capire cosa sia successo.
Leonardo l'ha spogliata e si è fatto delle foto con lei, così da poter dimostrare a Daniele, qualora lui non credesse alla fine della sua storia con Eva, che i due sono amanti.
Daniele viene a sapere che Marcella ha già denunciato Eva ma va su tutte le furie perché c'è qualcosa che non lo convince.
L'uomo decide di andarla a cercare nuovamente alla pensione ma lì trova Tony che, lavorando per Leonardo e non vedendo di buon occhio Eva poiché ha sempre cercato di separarlo da Alice, gli dice che la sua fidanzata ha confessato tutto il piano di Eva e che non era la prima volta che la ragazza ingannava un uomo ricco per poi sparire nel nulla con i suoi soldi.
Daniele è sconvolto e torna a casa furioso spaccando tutto ciò che si ritrova davanti, poi decide di andare da Leo e chiedergli scusa per non aver mai voluto credere alle sue parole quando lui gli diceva che Eva non era poi così speciale ma che era uguale a tante gatte morte incontrate sul suo cammino.
Daniele, però, non sa che in quell'appartamento c'è proprio Eva, che sta facendo la doccia, e che è Leonardo, in realtà, il suo peggior nemico e non lei.
Il giovane fa capire a Daniele che Eva ha ingannato anche lui e gli mostra le foto che ha scattato con lei, giustificando l'aggressione di qualche giorno prima e dicendogli che lo aveva fatto per gelosia quando aveva scoperto la loro relazione. Poi chiede all'amico di cancellare ciò che è successo e di riprendere la loro amicizia, rovinata a causa di una donnaccia, che tra l'altro l'ha anche separato da Vittoria, l'unica che lo ha sempre amato.
Daniele è furioso e, prima di andare via, comincia a dire di odiare Eva, senza sapere che la donna, uscita dal bagno, sta ascoltando tutto.
Eva è sconvolta dalle parole di Daniele e purtroppo non ha potuto ascoltare quelle di Leonardo, che avrebbero spiegato la reazione così violenta e piena d'odio di Daniele nei suoi confronti.
La ragazza sta quasi per raggiungerlo per gridargli tutto il suo disprezzo ma Leonardo riesce ad impedirle di corrergli dietro e le offre una tazza di thè per calmarla, drogandola nuovamente.
Al risveglio, però, Eva si reca alla villa per affrontare Daniele ma incontra Vittoria che l'accusa di essere una ladra.
La ragazza vuole chiamare la polizia ma poi propone ad Eva un accordo: se scapperà via e non si farà più viva, non dirà a nessuno che è stata lì e le darà il tempo di fuggire via lontano.
Eva va via, costretta a scappare dalla polizia e da Tony, e si scontra con Deborah,  di ritorno da poco a Los Angeles in occasione delle nozze della figlia della sua amica Marcella, senza sapere che la donna è sua madre.
Giustina, intanto, ricontatta la sua vecchia amia Beatrice, e insieme si cercano al cimitero per poter visitare la tomba della figlia ma nei registri non è presente il suo nome.
La donna, allora, si fa coraggio e si reca a villa Arismendi, sperando di trovare al sorella e chiederle spiegazioni. Renata le dice che la credeva morta e le conferma che la bambina è morta.
Tony riesce a trovare Eva e minaccia di rivelare dove si trova se non gli darà dei soldi. La ragazza, però, riesce a liberarsi di lui e a fuggire via.
Dopo aver dormito in spiaggia, aver rubato una mela per la troppa fame, essere rincorsa da alcuni poliziotti e tante altre disavventure, Eva finalmente riesce a trovare un lavoro, occupandosi della pulizia dei bagni di un locale.
Sfortunatamente, però, la proprietaria ha visto la foto di Eva sul giornale ed è venuta a sapere che è ricercata dalla polizia.
Eva riesce a scappare prima che i poliziotti la catturino e decide di tornare di nascosto alla villa Arismendi per poter parlare con don Giulio, l'unica persona di quella famiglia che crede nella sua innocenza e che l'ha sempre sostenuta.
La ragazza, però, scopre tramite la cameriera Aurelia che don Giulio è deceduto a causa di un infarto.
Eva è sconvolta e si sente protagonista di un incubo dal quale non riesce a svegliarsi.

CAPITOLO 4
Arriva il giorno della lettura del testamento di don Giulio e, con grande sorpresa di tutti, si scopre che l'uomo ha lasciato 2/4 di eredità al figliastro Leonardo e alla figlia Vittoria, e l'altra metà ad Eva Gonzàlez.
Marcella è sconvolta e crede che il testamento sia falso ma il notaio le conferma che è stato don Giulio a scriverlo e che lo ha convocato personalmente proprio un giorno prima della sua morte.
Daniele, intanto, si convince sempre più che Eva sia stata il suo errore più grande e si riavvicina a Vittoria, la quale recita la parte della ragazza dolce e comprensiva, che ha già dimenticato il passato ed è disposta ad ricominciare una nuova vita con lui.
Alice fa un colloquio all'agenzia di modelle e Leonardo fa in modo che Giorgio la assuma.
Dopo tante disavventure, Eva si è trasferita nel suo paesino d'origine a casa di sua zia Matilde, la quale cerca di tranquillizzarla dicendole che presto si farà chiarezza e verrà liberata da ogni accusa.
Un giorno un uomo bussa alla porta di Matilde chiedendo della signorina Gonzàles; la ragazza, appena lo vede, sviene perché si trova davanti niente di meno che di don Giulio Arismendi, che tutti credono morto e che è venuto per salvarla e offrirle tutto il suo aiuto.
Eva si riprende e l'uomo le racconta che ha inscenato la sua morte poiché si è accorto che sua moglie Marcella lo stava avvelenando poco a poco per potersi impossessare di tutta la sua fortuna e che quindi la ragazza, senza saperlo, invece di aiutarlo a guarire con le medicine, stava contribuendo al suo diabolico piano.
Don Giulio chiede ad Eva di aiutarlo a vendicarsi, anche perché lei è diventata erede della metà della sua fortuna.
Marcella, intanto, ignara di tutto, comunica all'avvocato la sua intenzione di impugnare il testamento ma l'uomo le dice che c'è un solo modo per poter gestire nuovamente il patrimonio di suo marito, anche se solo per ciò che riguarda l'azienda pubblicitaria, ed è contenuto in una lettera che egli ha scritto e che ha voluto che gli consegnasse: deve ritirare la denuncia nei confronti di Eva.
La donna, spaventata anche da alcune telefonate anonime che sta ricevendo da qualcuno che è a conoscenza del suo crimine, accetta l'accordo e libera la ragazza da ogni accusa.
Eva e Daniele, pur essendo delusi e amareggiati, continuano a pensare l'uno all'altra ma sono decisi più che mai a lottare contro l'amore che sentono, un amore che non è mai svanito.
Lauretta è triste e cerca di convincere suo padre a non sposare Vittoria perché è una cattiva persona, stesso consiglio che gli dà Francesco, il suo autista.
Daniele, però, non riesce a dimenticare ciò che ha scopeto di Eva e decide di sposare Vittoria.
Il giorno delle nozze, la notizia del matrimonio arriva ad Eva tramite Alice che ha trovato lavoro ed è rimasta a Los Angeles.
Eva ci rimane molto male e cerca di farsi forza e trasformare l'amore in odio ma ben presto scopre di essere rimasta incinta di Daniele.
Un giorno la ragazza si sta recando in ospedale perché don Giulio ha avuto un infarto e chiama un taxi ma, proprio in quel momento, Daniele la vede e la insegue su un altro taxi.
Durante il tragitto l'auto di Daniele finisce fuori strada e viene portato nello stesso ospedale dove si sta recando Eva.
La ragazza lo vede mentre lo portano sulla barella e si intrufola nella stanza dov'è ricoverato.
L'uomo si risveglia e pronuncia il suo nome, proprio quando gli sta dicendo che aspetta un figlio suo e che lo terrà ben lontano da lui perché non gli faccia del male come ne ha fatto a lei. Un'infermiera interrompe la scena ed Eva, pur provando ancora amore per Daniele e vedendolo su un letto d'ospedale, è decisa a dimenticarlo e a crescere suo figlio da sola.
Vittoria, intanto, approfitta dell'assenza del marito per maltrattare la sua figliastra con l'unico intento di liberarsi di lei e spedirla in un collegio perché troppo insolente.
Passano i mesi e, mentre Daniele vive accanto a sua moglie Vittoria pensando ancora ad Eva, quest'ultima sente crescere dentro di sé il frutto dell'amore con l'uomo che pensa l'abbia ingannata. Ad appoggiarla c'è sempre zia Matilde e il mitico don Giulio che si prende cura di lei come un padre e che le sta insegnando tutto ciò che sa per farla diventare una persona nuova.
Arriva il giorno del parto ed Eva dà alla luce un bambino che decide di chiamare Paolo, mentre Daniele è triste perché sente la mancanza della sua Lauretta che, su suggerimento di Vittoria, ha spedito in collegio.
Passa un anno ed Eva decide che è arrivato il momento di mettere in atto il piano di don Giulio perché si sente preparata ad assumere gli incarichi che lui le ha affidato, e torna a Los Angeles in occasione dell'evento per la promozione del nuovo profumo dello stilista Diego Arteaga.
Tutto è ormai pronto e Diego avverte Vittoria del fatto che sta per arrivare una nuova modella e che sarà lei a chiudere la sfilata. La ragazza è nervosa e vuole sapere chi è questa misteriosa ragazza che vuole rubarle il posto.
Marcella tenta di informarsi ma la nuova arrivata sembra non volere rivelare la sua identità prima della sfilata e indossa un cappuccio, nascondendosi da tutti, ma non da Alice, che dovrà truccarla. Nemmeno la ragazza era a conoscenza della cosa e si stupisce di vedere sua sorella, preoccupata anche per il fatto che nel frattempo ha accettato le avances di Leonardo.
Con grande stupore di tutti ad entrare e sfilare in passerella come testimonial del profumo è proprio lei, la bellissima Eva, che ora si fa chiamare Eva Luna, come il nome del prodotto che sponsorizza.
Tutti sono sorpresi e increduli, compresa Lauretta che è arrivata per far visita alla famiglia e che è felicissima di rivedere la ragazza, al contrario di Marcella che appare furibonda.
Al termine della sfilata Eva fa un discorso di ringraziamento e annuncia che, a partire dal quel momento, sarà lei la proprietaria dell'azienda pubblicitaria Arismendi e lavorerà accanto al suo socio Daniele Villanueva.
I giornalisti sono impazziti per la nuova presidentessa e Daniele è sorpreso nel vederla così tanto sicura di sé e disinvolta davanti alle telecamere e ai flash.
Ma non è tutto: Eva è diventata anche la legittima proprietaria della villa Arismendi e quindi decide di trasferirsi lì e di buttare via coloro che non accettano il suo arrivo.
Marcella, che nel frattempo continua a ricevere messaggi anonimi sulla morte del marito che la terrorizzano, prima sviene e poi sembra come impazzita, arrivando addirittura a chiudersi in camera e a minacciare i propri figli con una pistola.
Leo riesce a tranquillizzarla mentre Vittoria vuole chiamare la polizia perché arrestino Eva, che la sua famiglia aveva già denunciato per il furto dei 25.000 dollari.
La ragazza, però, viene a sapere che quella denuncia è stata ritirata e si vede costretta a lasciare la villa.
Daniele assiste a tutta la scena e rimane senza parole quando vede arrivare la zia della ragazza insieme ad Alice e al piccolo Paolo.
L'uomo le chiede immediatamente se il bambino è suo figlio ma Eva gli risponde che Paolo è solo suo e di nessun altro.
Renata non accetta la sua padrona e non vuole ricevere ordini da una persona diversa da Marcella, allora Eva le dice che può benissimo lasciare la casa insieme a Vittoria.
La donna è costretta ad accettare la situazione per poter rimanere in quella casa, mentre Leonardo chiede alla nuova padrona di non cacciare via sua madre perché è ancora sotto shock per quanto è accaduto.
Eva accetta e Marcella comunica al figlio che vuole distruggere la ragazza e che la avvelenerà. Leonardo, però, le dice che ha un piano migliore: sposare Eva e prendersi così tutti i suoi soldi.
Marcella accetta la proposta del figlio ma si fa promettere che dopo il matrimonio sarà lui a uccidere Eva.
Deborah Aldana (Frances Ondiviela), una vecchia amica di Marcella nonché direttrice di una ditta di cosmetici, lascia la Francia e torna nella vita della donna e inizia a frequentarla (ha assistito anche alla sfilata di Eva Luna e al matrimonio di Daniele e Vittoria) per poter iniziare una collaborazione con la sua azienda pubblicitaria.
Alla villa Deborah incontra Matilde, la sua ex cognata, e così scopre che Eva e Alice sono le figlie che tanto ha cercato per anni e che non è mai riuscita a riabbracciare.
La donna, infatti, pur avendo la colpa di aver tradito suo marito Ismaele, non ha mai abbandonato le due bambine, come l'uomo ha fatto credere loro, ma è stato lui a portargliele via con la complicità di Matilde. Quest'ultima chiede a Deborah di non rivelare a nessuno ciò che ha scoperto e di lasciarle in pace perché hanno già sofferto tanto.
Eva, intanto, si presenta all'azienda Arismendi e ordina ai dipendenti di liberare l'ufficio di Marcella perché presto diventerà il suo.
Daniele non capisce come mai sia cambiata così tanto e le dice che farsi carico dell'impresa non è una passeggiata e che occorre tanta preparazione. La ragazza non aspetta altro che dimostrargli le sue capacità e tutto il lavoro che ha fatto nell'attesa di tornare a Los Angeles per gestire ciò che ha ereditato.
Daniele, durante la riunione per l'esposizione della nuova strategia commerciale, deve ammettere, con grande sorpresa, che Eva è più che capace di gestire l'azienda e, inoltre, conosce più cose di ciò che immaginava.
Leonardo, intanto, chiede ad Eva chi è il padre di Pablo e la ragazza, che ancora non ha smascherato l'uomo, gli rivela che è figlio di Daniele, senza sapere che Vittoria sta ascoltando tutta la loro conversazione.
La ragazza ha provato più volte a dare un erede a Daniele ma questi si è allontanato sempre più da lei ed è molto tempo che i due non passano un notte insieme, soprattutto poi dopo l'arrivo di Eva.
Don Giulio, intanto, ha un pensiero fisso perché crede di aver visto Giustina, la donna che lavorava per lui e con la quale aveva avuto una relazione molti anni prima.
L'uomo si era recato sulla sua tomba ma lì aveva trovato la donna in lacrime e ciò gli era costato anche un infarto, il giorno in cui Eva aveva visto Daniele sulla barella in ospedale.
Don Giulio contatta il dottor Garcia per verificare che la donna sia davvero morta, così come ha sempre sostenuto sua sorella, che non è nient'altro che Renata, la governante di casa Arismendi.
Renata in un primo momento nega che sua sorella si ancora viva ma poi, mossa dai sensi di colpa, confessa al medico che Giustina non è morta come ha fatto credere a tutti.
Renata, inoltre, ha mentito alla sorella dicendole che la figlia che aveva avuto da don Giulio era morta ma, in realtà, la creatura le era stata strappata per darla in adozione a Marcella. Dunque, Vittoria è figlia di Giustina!

CAPITOLO 5
Daniele e Lauretta sono insieme sullo yacht a fare un giro quando si fermano per soccorrere una ragazza che ha finito il combustibile della sua imbarcazione.
La giovane si chiama Liliana Solis (Priscila Perales) e subito fa amicizia con la bambina e con suo padre, il quale rimane incantato dalla sua bellezza.
Il giorno dopo, quando l'uomo arriva all'azienda Arismendi, se la ritrova davanti e questa volta è sua moglie Vittoria a presentargliela come sua vecchia compagna del liceo.
Vittoria chiede al marito di assumere l'amica per una campagna pubblicitaria e Daniele accetta, senza chiedere il permesso alla nuova presidentessa.
Eva, intanto, riceve la visita di Claudia (Greydis Gil), ex fidanzata di Leonardo ed ex amica di Vittoria, che le confessa tutte le bassezze della moglie di Daniele, incluso il tentato omicidio nei suoi confronti quando si trovavano nel bosco a causa del finto servizio fotografico.
La rivelazione, però, le costerà la vita poiché, dopo aver chiesto a Leonardo 1 milione di dollari per non raccontare ad Eva tutto ciò che sa anche di lui, l'uomo prepara la sua vendetta.
Il giovane Arismendi, infatti, fa in modo che Il Gallo le consegni l'assegno per poi ucciderla alle spalle, facendo poi credere alla polizia che sia stata assassinata a causa dei suoi problemi con la droga, mettendo tra le sue mani della cocaina.
Eva affronta la sua rivale, che si trova in compagnia di Bruno, il quale dopo aver sedotto Marcella e aver scoperto che non possiede più nulla, ci sta provando con la figlia.
Eva le dice che ha scoperto tutto e le dà uno schiaffo, poi entra nello studio di Daniele ma lo trova in compagnia di Liliana, mentre la ragazza sta quasi per baciarlo.
Eva si ingelosisce nel vederli insieme ed è furiosa perché non è stata consultata per la sua assunzione, ma cerca di non farlo notare accettandola nella sua azienda e continuando ad uscire con Leonardo.
Don Giulio, intanto, si reca alla pensione e incontra Giustina, la quale si spaventa e corre a nascondersi. "Tu sei morto!" grida la donna, e poi si chiude nella sua stanza rifiutandosi di parlare con l'uomo, che intanto, grazie ad Adriano ha scoperto che Giustina ha sposato Riccardo, un uomo che da tempo la corteggiava e che alloggia nella pensione.
Giustina si riprende dallo shock e corre dalla sorella per chiederle spiegazioni, visto che anche lei le aveva confermato che Giulio fosse deceduto.
Renata le dice che Giulio ha avuto delle buone ragioni per fingersi morto e che vuole vederla.
La donna accetta e Giulio si presenta alla pensione facendosi chiamare Vicente Olmo, parente alla lontana di Giustina. La donna, dopo averlo ascoltato, gli chiede di non farsi vedere mai più.
Liliana e Daniele, intanto, iniziano a frequentarsi sempre più spesso alle spalle di Vittoria, anche se tra i due non c'è nulla. Una sera i due si ritrovano (grazie ad un piano di Leo) nello stesso locale dove si preparano a cenare Eva e Leonardo.
Eva e Daniele non fanno altro che guardarsi e punzecchiarsi per tutta la sera, soprattutto dal momento in cui hanno unito i loro tavoli per cenare tutti e quattro insieme. Eva rimprovera l'uomo di sedurre un'altra donna tradendo così sua moglie (Eva non sa che Vittoria lo tradisce a sua volta con Bruno, il suo nuovo alleato), e Daniele le lancia tante frecciatine riguardo alla sua relazione con Leonardo, che lui crede duri già da molto tempo, anche dai tempi della loro relazione.
Durante un ballo, Liliana, notando la gelosia di Eva e di Daniele, decide di baciare l'uomo per provocare la donna.
Eva si convince ancora di più che Daniele è un traditore, mentre l'uomo è sicuro che lei provi ancora qualcosa per lui, visto che si è ingelosita ed è andata subito via dal locale dopo aver assistito alla scena del bacio.
Nei giorni successivi Daniele continua a provocarla, convinto di riuscire a rompere quella corazza che Eva si ostina ad indossare, ma la ragazza non è assolutamente disposta a cedere perché non fa altro che pensare alla morte di suo padre, della quale ritiene Daniele responsabile. Eva decide così di riavvicinarsi a Leonardo, che più volte le ha chiesto di sposarla, e accetta la sua proposta.
Leo organizza una festa in casa sua annunciando le nozze e anche Vittoria e Daniele vengono invitati. Alice ci rimane malissimo poiché per mesi l'uomo l'aveva illusa corteggiandola e poi promettendole di restare insieme a lei perché l'amava, prima dell'arrivo della sorella. La ragazza, dopo il bacio tra i due, corre via per rinchiudersi nella sua camera.
Anche Daniele è sconvolto dalla notizia ma tenta di nasconderlo davanti agli invitati, anche se più tardi decide di confessare ciò che sente e dice ad Eva che è sicuro che lei abbia accettato di sposare Leonardo solo per vendicarsi di lui.
Eva gli dice che lui non è il protagonista della sua vita e che non deve dargli spiegazioni. La conversazione è ascoltata da Liliana e Vittoria, che più tardi entrano nella stanza. Vittoria pretende di parlare sola con la sua futura cognata e chiede a Daniele e Liliana di andare via.
I due si allontanano ma più tardi l'uomo, dopo aver sentito le urla di sua moglie, si avvicina e ascolta le due donne discutere e, con sua grande sorpresa, scopre, grazie alle parole di Eva, che la moglie lo ha ingannato fingendo di aver tentato il suicidio.
Nel frattempo Alice piange disperata perché si sente ingannata da Leonardo e, quando affronta il ragazzo dicendogli che vuole raccontare tutto a sua sorella riguardo la loro relazione, l'uomo le mostra una pistola e le dice che se parla la ucciderà.
Daniele, sconvolto da quanto ha scoperto, affronta Vittoria e le dice che ha saputo della farsa che ha inventato per poterlo incastrare con la complicità di sua madre. Vittoria tenta di difendersi ma il marito è irremovibile e le dice che il loro matrimonio è finito.
Marcella, intanto, dopo aver ascoltato una conversazione tra Matilde e Deborah, scopre che quest'ultima è la madre di Eva, e decide di affrontare la ragazza in presenza dell'amica per dirle che non è d'accordo con il matrimonio tra lei e Leonardo e che suo figlio Paolo è solo un bastardo che porterà il cognome degli Arismendi, ma non farà mai parte della famiglia.
La ragazza le dà uno schiaffo e Marcella le dice che non dovrebbe fare la spavalda perché sa qualcosa che potrebbe sconvolgere la sua vita e toglierle quell'aria da prima donna che ha. Eva le dice che è cambiata tanto e che ora nulla la spaventa o può farle del male; Marcella, allora, decide che è arrivato il momento di parlare e le rivela che la donna che l'ha abbandonata è Deborah, la persona che si trova lì di fronte a lei, un' amica della sua più grande nemica.
Eva è sconvolta ma non le crede e prega sua zia Matilde di dirle che non è vero ciò che sta ascoltando, ma la donna non può negarlo.
Daniele affronta Marcella e poi chiede il divorzio da Vittoria ma la ragazza non è disposta perdere suo marito, il quale cerca di avere un riavvicinamento con Eva.
La ragazza, sconvolta dalla scoperta su sua madre, si rifugia sulla spiaggia per pensare ma Daniele, sapendo il motivo della sua sofferenza, la raggiunge e cerca di convincerla che è inutile nascondere i loro sentimenti perché farlo non risparmia loro sofferenze.
Eva cerca di allontanarsi ma viene sorpresa da un bellissimo e appassionato bacio di Daniele.

CAPITOLO 6
Leonardo, intanto, scopre che Marcella è la responsabile del finto suicidio di Vittoria e la rimprovera chiedendosi come mai abbia potuto mettere in pericolo la vita di sua figlia.
Marcella, allora, le rivela che è stata adottata e che sa sempre ha dimostrato di non essere forte e determinata come una vera Arismendi.
Alla pensione di Giustina si festeggia la riconciliazione di Marisol e Francesco, i quali si erano separati dopo aver scoperto che nessuno dei due aveva detto la verità sulle proprie origini e sulla professione.
E mentre Leo se la spassa con Liliana, Daniele si presenta con sorpresa alla pensione e si unisci ai festeggiamenti.
Daniele si mostra molto affettuoso nei confronti di Paolo, che continua a credere sia suo figlio nonostante Eva si ostini a negarlo affibbiando la paternità del bambino a Leonardo.
Commossa dai gesti e dalle parole di Daniele, Eva si lascia andare e ammette finalmente che Paolo è figlio di Daniele.
Quella sera, intanto, Renata, che ora sta aiutando di nascosto don Giulio, si prepara a tormentare Marcella dicendole di aver sentito la voce del defunto e dei rumori provenire dal suo vecchio studio.
Marcella inizialmente non crede alle parole della governante ma pi tardi è proprio lei ad ascoltare la risata del marito e a rimanere di sasso.
Alla pensione i vari personaggi continuano ad essere coinvolti in varie disavventure; Adriano continua a soffrire per l'assenza del padre, ormai latitante, ma riceve tutto l'affetto possibile da Giustina e Riccardo, che si sono trasformati nella famiglia che il bambino tanto desiderava.
Tommaso, in seguito ad un agguato della polizia, viene ferito gravemente e Adriano corre in ospedale per vederlo.
L'uomo ha sempre creduto di non essere il padre di Adriano e per questo motivo lo ha sempre trattato con disprezzo ma, quando il bambino gli salva la vita grazie ad una trasfusione di sangue, capisce di essersi sempre sbagliato.
Prima di morire, Tommaso chiede perdono al figlio e a Riccardo e Giustina, chiedendo loro di occuparsi del bambino come hanno sempre fatto, ma questa volta come veri genitori affidatari perché è pronto a firmare tutti i documenti necessari perché Adriano viva con loro.
Tony, invece, continua ad essere coinvolto in loschi affari per conto di Leonardo che, però, lo tradisce e gli ha sottratto del denaro che gli spettava.
Vittoria, dopo la separazione da Daniele, è sempre più scontrosa e folle e ad ogni minimo gesto di Daniele o di chi gli sta intorno, va in paranoia.
La ragazza inizia a sospettare che tra Daniele e Liliana ci sia qualcosa e non crede affatto che i due si siano conosciuti in agenzia, ma molto prima, vista la complicità che si è creata.
Liliana si difende dalle accuse ma poi le dice che è stato Daniele a chiederle di non dire nulla sul loro incontro e Vittoria, su tutte le furie, minaccia di farle del male se non si allontanerà subito dall'uomo che ama.
Vittoria, però, doveva pensarci bene prima di aggredire la rivale poiché pochi giorni prima le aveva confidato cose molto intime successe tra lei e Bruno.
Liliana, infatti, non perde occasione per conquistarsi il bel Daniele ed, essendo a conoscenza dell'appuntamento tra i due amanti, avverte l'uomo del loro incontro.
Questi, recatosi nell'hotel che Liliana gli ha indicato, sorprende la moglie in compagnia di Bruno.
Daniele aggredisce il giovane e corre via sconvolto, decido ancora di più a porre fine al suo matrimonio.
Vittoria lo raggiunge alla villa e tenta invano di convincerlo a perdonarla, inginocchiandosi ai suoi piedi.
Daniele, però, non si lascia intimorire e le dice che tra di loro è finita per sempre. Vittoria è in preda al panico e pensa ad un modo per evitare di essere abbandonata.
La ragazza si reca all'hotel dove alloggia Liliana, che ora ritiene responsabile di ogni sua disgrazia e le punta la pistola contro. La ragazza, però, si difende dicendo che non ha nulla a che vedere con il fatto che Daniele l'abbia scoperta in compagnia di Bruno ma che è stata Eva, che da giorni la pedina, a spifferare tutto a Daniele per poter tornare con lui e liberarsi di Vittoria.
Quest'ultima, molto instabile e fragile psicologicamente, finisce per crederle e va via dall'hotel intenzionata ad uccidere Eva, la sua più grande nemica.
Sempre più folle, Vittoria, dopo aver chiesto per l'ennesima volta a Daniele di darle una seconda possibilità, raggiunge la villa Arismendi e, vedendo il piccolo Paolo da solo, decide di rapirlo senza però riuscirvi.
Marcella, intanto, viene informata da Leonardo che il matrimonio di Vittoria con Daniele è in crisi anche a causa della ragazza che è stata sorpresa in compagnia del suo amante.
La donna rimane sconvolta quando scopre che l'uomo con il quale Vittoria tradisce il marito è Bruno e schiaffeggia la figlia.
Marcella non può accettare il tradimento di Bruno e la sua ira aumenta quando scopre che il giovane le ha sottratto tutto il denaro dell'impresa di modelle che aveva tirato su con lui.
Marcella è fuori di sé e finisce per ubriacarsi mentre Leonardo tenta di impedirle di peggiorare la sua situazione e le offre il suo aiuto.
Mentre i due discutono, Daniele ascolta la conversazione e scopre così che Marcella ha teso una trappola ad Eva per accusarla del furto del denaro dell'impresa.
Daniele capisce che gli hanno teso una trappola per separarlo da Eva e torna a casa sua per cacciare definitivamente Vittoria, invitandola a prendere le sue cose e sparire per sempre.
Vittoria tenta di giustificare il suo comportamento dicendogli di aver agito solo per amore ma Daniele le dice che il suo non è mai stato un vero sentimento ma un'ossessione.
Vittoria, non sapendo più cosa fare per convincerlo, finge di svenire per poi riprendersi completamente frastornata, recitando la parte della moglie felice che non ricorda affatto di aver litigato col marito.
Daniele, preoccupato per la salute della donna, chiama un medico, il quale però viene pagato da Vittoria per mentire sulla diagnosi.
Dopo aver ascoltato il referto del medico, Daniele non è molto convinto che l'uomo gli abbia detto al verità ma accetta comunque il suo consiglio e cerca di assecondarla per non causarle altri traumi e lasciarla vivere per un po' con lui.
Vittoria continua a recitare e si dirige a villa Arismendi per rapire il piccolo Paolo e questa volta ci riesce senza essere vista.
La ragazza, una volta rientrata a casa, finge di avere in braccio suo figlio, frutto dell'amore tra lei e Daniele.
Quest'ultimo, sconvolto, riesce a toglierle il bambino ma in quel momento arriva Eva, che è corsa lì perché non trovava più Paolo.
Vittoria fa in modo che Eva creda che è stato Daniele a portare lì il bambino e di averle promesso di partire insieme per un viaggio, tutti e tre insieme.
Eva è su tutte le furie e si scaglia contro Daniele rimproverandolo di averla nuovamente ingannata. Daniele tenta di spiegarle che Vittoria ha sottratto Paolo perché malata ma la giovane Arismendi insiste e le mostra le valige pronte che il marito le ha fatto preparare per partire con lei e il piccolo.

CAPITOLO 7
La vita di Eva e Daniele, nonostante l'uomo abbia chiarito i suoi dubbi sull'innocenza della ragazza, continuano ad essere molto tormentata.
Eva, infatti, pur amando ancora Daniele, è ormai vicina alle nozze con Leonardo e non riesce proprio a fidarsi del suo vero amore, che reputa ancora responsabile della morte di suo padre.
Leonardo, approfittando dello stato di confusione di Eva, decide di chiamare la polizia a villa Arismendi dicendo che la sua futura moglie vuole denunciare un uomo.
Di fronte agli agenti Eva non sa come comportarsi, anche perché, pur soffrendo per la colpevolezza di Daniele, non aveva più intenzione di denunciarlo, visti gli ultimi avvenimenti.
La ragazza, però, finisce per denunciare Daniele per l'omicidio del padre e l'uomo viene portato in prigione.
L'arresto avviene davanti agli occhi increduli di Lauretta e di Liliana, che nel frattempo è ospite fissa di Daniele e sta cercando di guadagnarsi la fiducia della ragazzina.
Liliana non perde tempo e rivela a Lauretta che è stata Eva a denunciare suo padre e che è colpa sua se ora non potrà più rivederlo.
Lauretta non riesce a credere alle parole di Liliana e si precipita a casa di Eva per chiederle spiegazioni.
Eva non può negare di essere stata lei a denunciare Daniele ma non fa in tempo a spiegarsi perché Liliana fa in modo che la ragazzina vada via delusa dicendole di essere una persona cattiva.
Eva va a far visita a Daniele in carcere e, pur essendo dispiaciuta per come sono andate le cose tra di loro, le dice che non poteva fare altrimenti perché ciò che ha fatto è troppo grave per tacere.
Daniele le assicura di non avere nulla a che fare con la morte di suo padre ma Eva gli dice che è sicura della sua colpevolezza perché c'è un testimone che ha confermato tutto.
Daniele non capisci chi abbia potuto inventare una cosa simile e, quando viene a sapere che la persona in questione è proprio Leonardo, ricorda che il giorno dell'incidente, il giovane gli aveva chiesto in prestito la sua Ferrari rossa, che poi aveva portato dal meccanico perché era finito contro un albero.
Daniele capisce di essere stato ingannato e che Leonardo ha ucciso il povero Ismaele per poi dar la colpa a lui per farsi bello agli occhi di Eva.
Marcella, intanto, grazie all'aiuto del Gallo, è riuscita a scoprire dove si è rifugiato Bruno insieme a Rosaura, dipendente dell'agenzia Arismendi, e si prepara a raggiungerli per ottenere così la sua vendetta.
Alice, intanto, è sempre più triste e disperata per il comportamento di Leonardo che, anche se l'ha minacciata con una pistola, continua ad amare.
La ragazza, inoltre, racconta ad Eva di aver parlato con Deborah e di non sapere come comportarsi con lei.
Eva va su tutte le furie e decide di recarsi a casa della madre per chiederle di smetterla di avvicinarsi a lei e a sua sorella perché non l'accetteranno mai perché ha tradito suo marito.
Ma, mentre Eva è in viaggio in macchina per aggiungere l'abitazione di Deborah, ricorda improvvisamente che il giorno dell'incidente di suo padre, si trovavano proprio da quelle parti e che, qualche giorno prima, quando erano ancora nel sud della California, Ismaele le aveva detto che aveva commesso un grande errore nella sua vita e che non era poi il padre perfetto che lei pensava.
Eva capisce così che quel giorno suo padre la stava accompagnando proprio da Deborah per riappacificarsi con lei, sentendo di avere ormai poco tempo da vivere.
Eva racconta ciò che ha ricordato a sua madre e dopo un commovente confronto, le due si abbracciano.
La ragazza chiede poi a sua zia Matilde di raccontarle tutta la verità e la donna confessa le colpe di Ismaele e il suo ostinarsi a coprire il fratello pensando di agire per il bene delle nipoti. Eva comunica ad Alice di aver fatto pace con Deborah e così anche lei si riconcilia con la madre.
Liliana, nel frattempo, scopre che Vittoria non è realmente pazza e che è stato Leonardo ad uccidere Ismaele. La ragazza ha tra le mani delle informazioni molto utili per proseguire con il suo piano e si avvicina anche di più a Daniele, che però rifiuta le sue avances.
Marcella, intanto, continua ad essere perseguitata da don Giulio che la chiama anche in ufficio per spaventarla. La donna crede di essere impazzita e la situazione peggiora quando lo vede alla villa, pensando sia un fantasma.
Marcella sviene e don Giulio e Renata la portano in camera. Quando si riprende, la governante fa finta di nulla e tranquillizza l'ex padrona ma anche Leonardo inizia a pensare che sia diventata pazza.
Deborah si reca a far visita a Marcella dopo aver saputo del suo stato e la sorprende in pieno delirio mentre dice di aver ucciso Pedro e Monica. Deborah cerca di capire meglio cosa stia dicendo ma in quel momento arriva Vittoria e la donna le chiede se per caso conosce i due.
Vittoria le dice che sono i genitori di Daniele.

CAPITOLO 8
Marcella è sempre più nervosa e comincia a credere che don Giulio non sia morto. In preda ad un'altra delle sue crisi, chiama il suo avvocato perché vuole iniziare le pratiche per far esumare il corpo del marito e dimostrare a tutti di non essere pazza.
La donna, però, non sa che Deborah ha scoperto un suo grande segreto, ossia che è la responsabile della morte dei genitori di Daniele e che quindi si è bruciata la mano in quella occasione e non in un incendio in un hotel, come ha sempre sostenuto.
Ma non è l'unica cosa che Deborah ha scoperto perché un giorno, mentre cammina per strada, rimane impietrita perché vede don Giulio che sta per salire su un auto. Quando gli si avvicina, l'uomo, spaventato, le dice che si è sbagliata e va via, lasciando la donna senza parole.
Tornato a casa, don Giulio ci riflette e chiama Eva per chiederle di parlare con sua madre e raccontarle tutto.
La ragazza spiega a Deborah le ragioni che hanno spinto l'uomo a fingersi morto e la donna le rivela ciò che ha scoperto sull'incidente dei genitori di Daniele.
E così Deborah, Eva e don Giulio si riuniscono nell'appartamento del vecchio Arismendi perché, pur sapendo che Marcella è la responsabile di molti delitti, non posseggono le prove per poterla denunciare alla polizia.
Deborah si offre di investigare per cercare di scoprire qualcosa di più che possa confermare i loro sospetti. La donna contatta il detective Varela che all'epoca della morte di Pedro e Monica aveva sospettato che non si fosse trattato di un incidente ma di un omicidio. Poi scopre che l'incendio all'hotel di cui Marcella ha sempre parlato in realtà non si è mai verificato.
Il Gallo, intanto, riesce a localizzare Bruno in compagnia di una ragazza e mostra le foto a Marcella che riconosce subito la giovane, una delle dipendenti dell'impresa pubblicitaria, Rosaura.
Il Gallo chiede alla donna se può eliminare i due traditori ma Marcella gli dice che preferisce farlo da sola.
Nel frattempo Leonardo comunica alla mamma che presto sposerà Eva ma Marcella gli ricorda la sua promessa, ossia quella di ucciderla dopo il matrimonio per ereditare tutta la sua fortuna.
Eva, però, ha inviato a casa Arismendi l'avvocato Basáñez per far firmare a Leo i documenti per l'accordo di matrimonio con separazione dei beni.
Leonardo, pur non essendo d'accordo, accetta di dare la prova d'amore ad Eva e mente alla madre dicendole che ha richiesto lui la cosa per evitare che, nel caso gli succedesse qualcosa, Eva erediti la sua parte di patrimonio.
Marcella raggiunge l'hotel dove sono ospitati Bruno e Rosaura e li uccide a sangue freddo dopo averli sorpresi a letto insieme.
Daniele e Lauretta, intanto, si recano alla pensione di Giustina ma lì Daniele riconosce don Giulio. L'uomo, però, finge di non conoscere Daniele e si presenta come Vicente Olmos.
Daniele è sicuro che l'uomo sia il padre di Vittoria e lo segue. Don Giulio è costretto a raccontargli tutto e poco dopo Daniele ne parla con Eva, la quale gli comunica i suoi sospetti riguardo alla morte dei suoi genitori.
Alice scopre di aspettare un figlio da Leonardo ma quest'ultimo le dice che deve tacere e liberarsi della creatura.
La ragazza si confida con Tony, il quale, dopo aver commesso vari illeciti su ordine di Leonardo, sembra essere cambiato e si dichiara disposto a prendersi cura del bambino anche se non è suo. Alice gli dice che non potrebbe mai permettere che suo figlio abbia un padre delinquente e Tony, dopo l'incontro con lei, chiede a Il Gallo di lasciare l'organizzazione.
Il malvivente, però, gli dice che potrà andar via solo da morto.
Nel frattempo Vittoria è sempre più folle e disperata perché Daniele è deciso a divorziare e non intende cambiare idea. In preda ad una crisi e spinta da Liliana, colei che ancora crede sua amica, sequestra la piccola Lauretta.
La ragazza, infatti, fa credere alla bambina che suo padre ha avuto un incidente e la invita a salire sulla sua auto per raggiungere l'ospedale.
Vittoria porta Lauretta in una proprietà abbandonata della famiglia Arismendi dove la tiene prigioniera. Poi chiama Eva e le dice di raggiungerla senza parlarne con nessuno se vuole rivedere viva la bambina.
Eva si reca sul posto senza avvisare Daniele e trova Lauretta imbavagliata. La ragazza libera la bambina e tenta di fuggire con lei ma improvvisamente entra Vittoria nella stanza, armata di pistola.
Eva e Lauretta sono spaventatissime e Vittoria minaccia la donna di far fuori la piccola davanti ai suoi occhi.
In quel momento suona il cellulare di Eva e Vittoria le ordina di rispondere senza far capire a Daniele cosa sta succedendo.
Eva riesce abilmente a far capire a Daniele che c'è qualcosa che non va, dicendogli che è molto occupata e che non potrà andare "all'evento".
Poi fa finta di chiudere il cellulare ma lascia aperta la chiamata così che Daniele possa ascoltare tutto.
Vittoria perde la pazienza e spara in aria ed Eva, spaventata, fa cadere il cellulare a terra e la chiamata con Daniele si interrompe.
Fortunatamente, però, Daniele riesce a capire dove si trovano e avvisa la polizia.
Vittoria esce dalla stanza per chiamare Liliana e dirle che ha sequestrato sia Eva che Lauretta. Liliana le dice che deve uccidere Eva e incendiare la proprietà per far credere a tutti che è stata Eva a sequestrare lei e Lauretta, che purtroppo è morta nell'incendio.
Eva e Lauretta, però, sono riuscite a liberarsi e, quando Vittoria torna dentro per uccidere la donna, lo scopre e va su tutte le furie.
La polizia arriva sul posto ma Vittoria riesce a fuggire mentre Daniele può finalmente riabbracciare sua figlia.
Nonostante Daniele si comporti bene ed Eva sia felice che tutto si andato per il meglio, la ragazza non riesce a credergli fino in fondo e l'uomo non sa come dimostrarle che non è stato lui ad uccidere suo padre, ma Leonardo, proprio l'uomo che ha intenzione di sposare.
Il caso vuole che Giorgio, dipendente dell'azienda, ascolti Leonardo confessare il crimine e lo comunica subito a Daniele, il quale gli chiede di testimoniare davanti ad un giudice.
Marcella, intanto, dopo aver saputo che Vittoria ha tentato di uccidere Eva senza riuscirvi, decide di ammazzare la ragazza e comunica a Renata, che crede sia ancora dalla sua parte, che quel giorno ci sarà un incidente in casa sua durante il quale dei rapitori uccideranno Eva e le chiede di testimoniare la cosa.
Renata, però, avverte sia Eva che Daniele, che arriva a villa Arismendi proprio quando Marcella sta puntando la pistola contro la ragazza.
La donna non si lascia intimorire dalla presenza di Daniele e decide di ammazzare anche lui, confessando tra l'altro tutti i suoi crimini.
Al momento di premere il grilletto, però, Marcella si accorge che la pistola che Renata le ha dato è scarica e così capisce che la governante è dalla parte di Eva e Daniele.
In quel momento arriva la polizia che arresta Marcella accusandola sia di tentato omicidio ai danni di Eva e Daniele, sia per l'assassinio di Pedro e Monica Villanueva.
Inizia così il processo per condannare Marcella all'ergastolo e gli avvocati tentano di difendere i propri clienti.
Tutto sembra far credere che Marcella venga al più presto rilasciata ma l'entrata a sorpresa di Don Giulio cambia le carte in tavola.
Marcella non può credere ai proprio occhi: suo marito è vivo!
La donna comincia a gridare e il giudice invita il suo avvocato a far tacere la sua cliente se non vuole che venga sospesa l'udienza.
Don Giulio dichiara di aver finto la sua morte perché aveva scoperto che la moglie lo stava avvelenando dopo la morte del povero Max.
L'avvocato di Marcella cerca di sottolineare il fatto che l'uomo ha commesso comunque un crimine fingendo la sua morte e tenta di attribuire ad Eva la colpa dell'avvelenamento.
Ma la dichiarazione del dottor Rivera, che un tempo era complice di Marcella e che poi si è pentito, conferma la tesi di don Giulio e Marcella viene condannata.
La donna non accetta la sconfitta e inizia a gridare, poi afferra la pistola della guardia per uccidere Eva, che ritiene responsabile di tutte le sue disgrazie.
Don Giulio interviene dicendole che è lui l'unico colpevole della sua condanna ma Marcella è sempre più intenzionata a sparare ad Eva.
Per fortuna Leonardo riesce ad impedirle di ucciderla e le guardie portano via Marcella che grida ad Eva tutto il suo odio.
Don Giulio e la sua famiglia fanno ritorno a villa Arismendi e commentano il processo, preoccupati anche per Vittoria che dal giorno del sequestro di Lauretta non si è fatta viva.
La ragazza si sta nascondendo ma è pronta a tornare per vendicarsi poiché ha capito che Liliana l'ha tradita per avvicinarsi al marito approfittando della sua assenza.
Liliana non sa di essere stata smascherata e infatti, quando meno se l'aspetta, Vittoria entra nella sua camera e le dice che ormai sa tutto e che la odia. Liliana le risponde che non le importa perché ormai lei ha perso Daniele e presto lui sarà solo suo.
Vittoria, allora, la minaccia di raccontare che dietro il sequestro di Lauretta e il tentato omicidio di Eva c'è lei. Liliana l'aggredisce dicendole che dopo aver giocato così tanto a fingersi pazza, nessuno crederà più alle sue parole.
Leonardo, intanto, si mostra afflitto dopo la condanna della madre e dice ad Eva che l'unica cosa che lo consola è l'amore della ragazza e che il loro matrimonio porterebbe nella sua vita la felicità di cui ha bisogno. Nel frattempo, però, il giovane continua a promettere ad Alice che presto confesserà ad Eva che aspetta un bambino da lui.
Leonardo come sempre riesce a convincere Alice ad aspettare una settimana per rivelare la cosa, fingendosi affranto per la sorte della mamma, anche se in realtà sta pensando già al modo di liberarsi della ragazza.
Don Giulio si reca in carcere a far visita a Marcella per consegnarle la sua ultima lettera, dicendole di essere contento perché si trova nel luogo che merita.
Qualche tempo dopo Vittoria, non sapendo più su chi contare, fa ritorno alla villa e viene vista da Renata che decide di portarla da don Giulio.
La ragazza non crede ai suoi occhi quando vede il padre che credeva morto e scoppia a piangere.
Don Giulio le spiega i motivi che lo hanno spinto a fingere la propria morte e le offre tutto il suo appoggio, pur conoscendo di cosa è stata capace.
Poi chiama un medico e gli chiede di prendersi cura di Vittoria che, oltre ad essere molto debole fisicamente, è molto instabile e scossa dagli ultimi eventi e quindi è preoccupato per il suo stato mentale.
Alice, intanto, ha un malore mentre è in compagnia della sorella e viene portata in ospedale. I medici comunicano ad Eva che la ragazza è incinta.
Eva, sorpresa, chiede alla sorella chi è il padre del bambino, ma Alice preferisce non rivelarlo.
Tony, venuto a sapere della cosa, si offre di occuparsi della creatura che aspetta, anche se non è il padre. Alice, però, gli dice che non può fidarsi di una persona legata alla malavita.
Tony comprende di aver commesso troppi errori e, pentito, comunica a Il Gallo che vuole lasciare l'organizzazione per diventare un ragazzo perbene.
Il Gallo, però, non può accettare una cosa del genere e si prepara a fargliela pagare...

CAPITOLO 9
Leonardo continua a chiedere ad Eva di fissare la data del loro matrimonio e la ragazza, dopo aver rimandato varie volte, accetta dopo aver sorpreso Daniele a letto con Liliana.
In realtà Liliana ha drogato l'uomo proprio per farle credere che tra i due ci sia una relazione ma Eva, non sapendolo, si convince che Daniele l'abbia nuovamente tradita.
L'uomo, intanto, non riesce a capire come abbia potuto bere a tal punto da non ricordare di aver passato la notte con Liliana.
Vittoria, nel frattempo, chiede aiuto a Leonardo per riconquistare Daniele ma l'uomo, ormai stanco delle suppliche e delle follie della ragazza, le rivela di non essere suo fratello e che lei è stata adottata.
Vittoria è scioccata e corre dalla madre sperando che lei smentisca tutto. La ragazza, però, rimane molto delusa quando Marcella, senza un minimo di compassione, le dice che è una bastarda, frutto della relazione tra don Giulio e una cameriera e che non l'ha mai considerata sua figlia come lei credeva, perché è una persona troppo debole e la disprezza.
Vittoria è scioccata dalla notizia e dall'insensibilità di colei che credeva sua madre e corre via disperata, finendo per essere vittima di un grave incidente automobilistico.
La ragazza viene ricoverata d'urgenza in ospedale ma entra in coma e le sue condizioni non promettono nulla di buono.
Dall'altra parte della città, anche Giustina viene a sapere da Renata che sua figlia non è morta e che è proprio Vittoria Arismendi.
Nel frattempo, Marcella riesce a scappare dal carcere e si nasconde grazie all'aiuto di Il Gallo, il quale farà in modo di farle lasciare il paese quanto prima.
I due si baciano ricordando i vecchi tempi mentre Leonardo fa aggredire Tony e lo crede morto. Quando però il giovane se lo ritrova davanti in uno dei capannoni dove traffica Il Gallo, non può credere ai propri occhi.
Grazie a Tony, Il Gallo scopre che Leonardo lo ha tradito e fa un patto con ragazzo: Se ucciderai Leonardo, dimenticherò la tua intenzione di lasciare l'organizzazione.
Tony, però, non riesce a sparare e viene ferito, ma mentre il Gallo sta per sparare a Leonardo, arriva Marcella che uccide il malavitoso.
La donna rivela ad un sorpreso Leonardo che non poteva permettere che Il Gallo uccidesse il suo stesso figlio.
Vittoria esce dal coma ma, quando scopre che Giustina è sua madre, si rifiuta di accettarla.
Eva e Leonardo, intanto, sono alle prese con i preparativi per le nozze e Daniele è sempre più triste perché non è riuscito a convincere la donna che ama della sua innocenza.
L'uomo cerca ancora una volta di far cambiare idea ad Eva, giurandole di non aver nessun rapporto con Liliana e di non essere il responsabile della morte di suo padre.
Eva non gli crede e va via confusa ma Daniele questa volta non è disposto ad arrendersi e organizza un piano per smascherare Leonardo.
L'uomo si reca nell'ufficio del giovane e fa in modo che Leo confessi ogni cosa, registrando tutta la conversazione, così da avere una prova della sua innocenza.
Daniele fa chiamare Eva per farle ascoltare la registrazione ma, proprio quando sta per rivelarle ogni cosa, la segretaria arriva e comunica ad Eva che Alice sta molto male e che è stata ricoverata d'urgenza in ospedale.
Alice è stata avvelenata da Leonardo così come Marcella aveva fatto con Claudia ed ha perso il suo bambino. La circostanza così delicata fa rimandare ancora una volta il chiarimento tra Eva e Daniele, il quale non riesce a farle ascoltare la confessione di Leo.
Alice viene a sapere di aver abortito e distrutta, una volta recuperata, decide di confessare ad Eva, proprio il giorno delle nozze con Leo, che era lui il padre del bambino che aspettava e che aveva una relazione con lui mentre Leo le giurava di amare solo lei.
Alice chiede alla sorella di non sposare l'uomo non solo per ciò che ha fatto a lei, ma soprattutto perché Leonardo è una cattiva persona e le farà sicuramente del male.
Eva capisce di essere stata ingannata e che quindi Daniele le ha sicuramente detto la verità, accusandolo di aver ucciso Ismaele.
Eva decide di far credere a Leo di essere all'oscuro di tutto per poi smascherarlo davanti a tutti gli invitati al matrimonio.
Daniele crede di aver perso per sempre Eva ma quando il giudice chiede ai presenti se c'è qualcuno che si oppone all'unione dei due ragazzi, Eva grida: Io, signor giudice!
Leonardo non può credere ai propri occhi e con sua grande sorpresa arriva anche Vittoria con Giorgio che confermano tutto e fanno ascoltare anche la registrazione che aveva fatto Daniele.
Leonardo tira fuori una pistola e minaccia di uccidere Eva, mentre Vittoria decide di confessare tutti i crimini del fratello, come la morte di Claudia, e rivelando anche che il giovane ha assunto Liliana per far sì che facesse innamorare Daniele, così da allontanarlo da Eva.
Tutti sono sconvolti e Leonardo, pieno di odio nei confronti di Vittoria, punta la pistola contro di lei ma il colpo viene ricevuto da Renata, che si interpone tra i due e muore salvando la vita alla ragazza, non prima di aver chiesto perdono a sua sorella Giustina per averla separata per tantissimi anni da sua figlia e di aver confessato a don Giulio di averlo sempre amato.
Vittoria promette a Renata di accettare sua madre e di vivere felice con lei, così che il suo gesto non risulti inutile.
Nel mezzo della confusione, Leonardo scappa prendendo in ostaggio Eva. Arriva la polizia che circonda tutta la villa e il giovane muore durante una sparatoria, dove anche Daniele viene ferito.
Fortunatamente Daniele si salva e Eva può finalmente abbracciarlo.
Ma quando tutto sembra ormai risolto, visto che Leonardo è morto e Marcella e Liliana sono in carcere, la signora Arismendi torna alla villa per liberarsi una volta per tutto di colei che ritiene responsabile di tutte le sue disgrazie.
Dopo aver appiccato il fuoco nella camera di Eva, però, finisce con l'essere vittima della sua stessa trappola, divorata dalle fiamme, mentre la ragazza riesce a salvarsi insieme a suo figlio grazie all'aiuto di Matilde.
Vittoria segue il consiglio di Giustina, che ormai ha accettato come sua madre, e va in una clinica psichiatrica per superare i suoi traumi.
Tony, che si trova ancora in ospedale dopo il colpo ricevuto da Leo, confessa tutto ciò che ha fatto ad Alice, mostrandosi profondamente pentito. Alice lo perdona e gli dà un'altra possibilità.
Eva e Daniele, dopo tante avversità, possono finalmente coronare il loro sogno d'amore e sposarsi.
Durante la celebrazione, Lauretta fa una sorpresa agli sposi cantando loro un emozionante Ave Maria.
Eva e Daniele sono marito e moglie e partono per un lungo viaggio, ricordando i bei momenti passati insieme e promettendosi di non separarsi mai più.

FINE

www.TELENOVELASMANIA.it

Contatti: info@telenovelasmania.it

Siti

Privacy Policy
 

 

© 2006-2019
Torna ai contenuti