Alen - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
La tua enciclopedia delle telenovelas
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Alen

Telenovelas elenco




CURIOSITA'

Sulla produzione
Il titolo della telenovela, "Alen", nella lingua mapuche (popolo amerindo originario del Cile centrale e meridionale e del sud dell'Argentina (Regno di Araucanía e Patagonia) vuol dire "luce di luna" ed è legato alle radici del protagonista della storia, discendente di questa popolazione.

La particolarità di questa produzione sta nel fatto che, a differenza delle classiche telenovelas, la storia non è incentrata su una storia d'amore, ma sulla ricerca da parte del protagonista delle proprie origini.

Sul cast
Come era accaduto per "La forza dell'amore" (Nano), Gustavo Bermudez ha partecipato il prima persona alla scelta del cast e alla produzione.

Nei primi 25 episodi della telenovela la protagonista femminile è Vivianne Pasmanter, attrice brasiliana nota al pubblico italiano per aver interpretato Debora, antagonista di "Felicità" accanto a Maite Proença e Tony Ramos.
A causa di alcune divergenze tra lei e la produzione, però, venne licenziata e allora l'attrice intraprese una causa per danni, che però perse.
All'epoca della messa in onda scoppiò un vero e proprio "caso Vivianne Pasmanter" e ci furono due ipotesi: la prima è di carattere economico in quanto l'attrice si sarebbe accorta che la produzione non la pagava come era stato pattuito all'inizio; la seconda è che Vivianne si sarebbe comportato in modo sgradito a Bermudez, ma il resto del cast non volle pronunciarsi sulla faccenda.

Héctor Alterio, grandissimo attore argentino di origini italiane (Carpinone, Napoli), che in Alen interpreta Pietro, in un primo momento aveva pregiudizi riguardo alle telenovele, provenendo da una scuola teatrale e avendo interpretato ruoli importanti e di spessore.
In Argentina all'epoca la telenovela era considerata un genere minore e Héctor ha stupito i colleghi quando ha accettato il ruolo.
L'attore ha analizzato bene il testo, ha considerato quanto sarebbe dovuto stare lontano dalla famiglia, che viveva a Madrid, e poi ha accettato. E si è dovuto abituare ad un nuovo modo di recitare e soprattutto ad una rapidità di lavoro molto diversa.
La proposta di fare "Alén" è stata subito accompagnata da tanta serietà da parte dei fratelli Bermudez e dai registi che sono andati a cercarlo fino a Madrid per convincerlo. Il contratto, infatti, è stato firmato in Spagna.
Mentre le riprese si svolsero a San Martìn de Los Andes, dove gli attori, i registi, i tecnici e i librettisti vi trascorsero i 10 mesi nei i quali la telenovela venne ripresa.
Gustavo Bermudez partecipò alla produzione e scelse anche lui gli attori, cercando di convincere Héctor, attore verso il quale nutriva profonda stima e ammirazione.
E poco dopo Héctor si rese conto che i pregiudizi contro le telenovelas non avevano senso, almeno nel suo caso, poiché si era trovato davanti ad una storia scritta bene, con attori di prima qualità ed un equipe tecnica eccezionale.
Héctor non si è pentito di aver lavorato in questa produzione e ha trovato un clima molto familiare. I produttori hanno anche offerto ai suoi figli e alla moglie i biglietti per poterlo raggiungere ogni tanto durante le riprese.
Inoltre il successo della telenovela ha portato l'immagine dell'attore ad un pubblico diverso e più ampio, un pubblico che non sarebbe mai andato a teatro o al cinema per vedere i suoi film.
Ad Héctor fu proposto di girare la seconda parte di "Alén", progetto che però non fu mai messo in pratica.

L'attrice Maite Zumelzù ha dichiarato che all'epoca dei casting e che la decisione determinante spetta a Hugo Moser, figlio dello scrittore e regista televisivo. L'attrice decide di parlare con lui e di presenta a Canal9 per mostrargli il curriculum e un video con le sue varie interpretazioni. Passano alcuni giorni e la Zumelzù non riceve risposta, tanto da convincersi a riprovare a parlare con Moser, determinata ad ottenere la parte.
Dopo due settimane viene finalmente chiamata da Moser che le dice che anche Bermudez ha approvato e, anche se inizialmente aveva fatto il provino sia per il ruolo di Patrizia che per quello di Isabella, ex moglie di Paolo, le viene affidato il primo.

Sulla messa in onda
La telenovela è stata trasmessa da Rete 4, dal luglio 1998 al gennaio 1999 e successivamente su reti locali.

Sulla colonna sonora
La sigla italiana è "Con il naso in su", cantata dai Taglia 42.
La sigla originale è "Mi verdad", cantata da Dany Dorff.


 
TELENOVELAS MANIA

Contatti: info@telenovelasmania.it

Siti

Privacy Policy
 

 

Torna ai contenuti