(Messico, 1986)

Titolo originale: De pura sangre
Anno di produzione:
1986
Casa di produzione: Televisa (Messico)
Regia: José Rendòn
Soggetto: Marìa Zarattini
Puntate: 58 puntate da 45 minuti

Christian Bach - Florencia Duarte Valencia
Humberto Zurita - Alberto Salerno del Villar / Marcos Mejía
Enrique Álvarez Félix - Leonardo Altamirano
José Antonio Ferral - Fulgencio
Manuel Ojeda - Carlos Meléndez
Delia Casanova - Laura Blanchet
Luis Xavier - Felipe
Alicia Rodríguez - Beatriz Valencia de Duarte
Víctor Junco - Homero Altamirano
Arsenio Campos - Diego Bustamante
Miguel Macía - Padre Francisco Alvear
Margarita Gralia - Andrea
Ofelia Cano - Carmelita
Jacarandá Alfaro - Chuy
Maristel Molina - Ángela
Carmen Cortés - Josefina
Graciela Lara - Amparo
Alberto Macías - Camilo
Alejandro Ruiz - Agustín
Fidel Garriga - Nicolás
Guillermo García Cantú - Anselmo Bustamante
Tito Guízar - Juan
Claudia Inchaurregui - Ana María Salerno
José Chávez - Tenente González
José Luis Llamas - Bernal
Carlos Guerra - Javier
Alfonso Kaffiti - Mario Salerno
Jorge Victoria - Capitano della polizia
Adalberto Parra - Hampón
Miguel Angel Negrete - Tenente Gallegos
Rosa Elena Díaz - Rosa del Villar

  

Nel ranch “San Joaquin”, situato nel paesino di San Miguel Allende in Messico, muore il milionario don Alberto Duarte Solis, proprietario di una gran fortuna e di una prospera tenuta dove si allevano cavalli purosangue. La sua parente più prossima è sua nipote Florencia (Christian Bach) ma, alla lettura del testamento, il notaio comunica alla famiglia che la ragazza erediterà solo il 30% della fortuna dello zio poiché il resto è destinato ad uno sconosciuto, un certo Alberto Salerno (Humberto Zurita), un uomo di origini messicane che però vive in Spagna e che lavora come poliziotto, a capo di un gruppo antiterrorista.