Micaela - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Micaela

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: Micaela
Anno di produzione:  1992
Paese di produzione: Italia/Argentina
Regia: Rodolfo Hoppe
Soggetto: Stella De La Rosa, Oscar Ibarra
Puntate: 200 da 47 minuti circa

CAST
Jeannette Rodríguez Delgado - Micaela Gonzales
Jorge Martínez - Sebastiano Gonzales Morandi
María Rosa Gallo - Lidia Gonzales
Maria Rosaria Omaggio - Claudia
Millie Stegman - Lilly
Natalio Hoxman - Benito Morandi
Pablo Franchini - Tony
Gustavo Guillén - Walter
Victor Bruno - Ermanno
Lucrecia Capello - Rosa Morandi
Jorge Rivera Lopez - Antonio
Roberto Antier - Luca
Beatriz Spelzini - Roberta
Eduardo Sapac - Ernesto
Celia Juarez - Eleonora
Boris Rubaja - Franco
Hector Rial - Mario Gonzales
Karina Tulks - Sandra
Hector Giovine - Raffaele Pedemonte
Julieta Melogno - Guliana
Marta Betoldi - Chiara
Emilio Conte - Ottavio
Graciela Baduan - Irene
Hector da Roza - Leandro
Gladys Antognoni - Francesca
Rubèn Ballester - Luciano
Juan Carlos Ricci - Peralta
Salvador Pineda - Grossi
Vanessa Gravina - Miriam
Perry Stephens - Perry Parker
Fabio Testi - Luigi


TRAMA GENERALE
Micaela Gonzàlez è un'intraprendente fotografa argentina che, giunta a Milano per seguire un corso di perfezionamento, incontra per caso il giornalista Sebastiano Gonzàlez Morandi.
Anche il giovane è argentino e, come lei, appartiene ad una famiglia agiata e ha alle spalle una tormentata vicenda sentimentale.
Sebastiano è infatti sposato con una donna che non ama più, Claudia Renni, la stilista di moda per la quale Micaela viene contattata per realizzare un servizio fotografico, ed ha un figlio, Tony.
Nonostante ci siano di mezzo una moglie e un figlio, Sebastiano non può nascondere la sua attrazione nei confronti di Micaela, che lo ricambia.
Tutto precipita però quando Claudia trova nell'armadietto di una sua modella, Daniela Fabrizi, misteriosamente assassinata, una borsa piena di soldi e droga appartenente al suo compagno e trafficante, Riccardo, anche lui ucciso, e muore nell'esplosione della sua auto.
La terribile morte della moglie tronca sul nascere la relazione di Sebastiano con Micaela e l'uomo decide di tornare in Argentina col figlio e nella sua posizione di giornalista cerca di scoprire gli assassini di Claudia.
Micaela lo raggiunge e decide di dare una svolta alla sua vita lasciando il mondo della moda per aiutare Sebastiano.
I due, stando fianco a fianco, scoprono di amarsi, ma sulla loro strada si parano ostacoli inaspettati e difficili da superare: scoprono di essere figli dello stesso padre e quindi fratellastri!
Sconvolti, si separano e Micaela torna in Italia ma Sebastiano, pur cosciente di aver commesso un atto contro natura, non è disposto a perdere la donna che ama.
Solo dopo mille peripezie i due scopriranno la verità e potranno coronare il loro sogno d'amore sposandosi.





CURIOSITA'
Sulla produzione
"Micaela" è la terza coproduzione Italia-Argentina ed è stata girata a Milano, Buenos Aires, Cologno Monzese, Miami.

Inizialmente la telenovela doveva avere 240 puntate che però poi sono state diminuite a causa dei bassi ascolti ma anche per un'infezione che ha colpito l'attrice protagonista, Jeannette Rodriguez.

Sul cast
Come già è avvenuto in "Manuela", anche in "Micaela" troviamo nel cast Vanessa Gravina e Fabio Testi, rispettivamente Luigi, il direttore del quotidiano milanese per cui lavora Sebastiano e Miriam Grassi, moglie di un gangster e segretamente innamorata del giovane giornalista.

Sul set è nato l'amore tra Jeannette Rodriguez e Gustavo Guillén ma la loro relazione è durata molto poco poiché l'attrice, nell'ultimo periodo di riprese, si è invaghita di Perry Stephens.

Per rendere più credibile il suo personaggio, madre della protagonista Micaela, Maria Rosa Gallo si è sottoposta ad un piccolo lifting facciale.

Per una partecipazione speciale era stato fatto anche il nome di Monica Vitti che però poi non si è mai unita al cast.

Sulla messa in onda
La telenovela è andata in onda per la prima volta in Italia su Rete 4 dall'8 marzo 1993 al 20 febbraio 1994.
Successivamente è stata trasmessa da emittenti locali.

Sulla colonna sonora
Le sigle utilizzate in Italia sono “Micaela” cantata da Patrizia Rossetti su Rete4, “Tu come me” di Lorella Cuccarini sulle TV locali. In origine sono state adoperate “Micaela” di Katia e “Tu como yo” sempre della Cuccarini.




TRAMA COMPLETA
(Trama a cura di Marianna. E' vietato copiare il contenuto in altri siti. Grazie)
Micaela Gonzàlez è un'intraprendente fotografa argentina che, giunta a Milano per seguire un corso di perfezionamento, incontra per caso il giornalista Sebastiano Gonzàlez Morandi.
Anche il giovane è argentino e, come lei, appartiene ad una famiglia agiata e ha alle spalle una tormentata vicenda sentimentale.
Sebastiano è infatti sposato con Claudia Renni, la stilista di moda per la quale Micaela viene contattata per realizzare un servizio fotografico, ed ha un figlio, Tony.
Nonostante ci siano di mezzo una moglie e un figlio, Sebastiano non può nascondere la sua attrazione nei confronti di Micaela, che lo ricambia.
Tutto precipita però quando Claudia trova nell'armadietto di una sua modella, Daniela Fabrizi, misteriosamente assassinata, una borsa piena di soldi e droga appartenente al suo compagno e trafficante, Riccardo, anche lui ucciso, e muore nell'esplosione della sua auto.
La terribile morte della moglie tronca sul nascere la relazione di Sebastiano con Micaela e l'uomo decide di tornare in Argentina col figlio e nella sua posizione di giornalista cerca di scoprire gli assassini di Claudia.
Sebastiano arriva a Buenos Aires dove vive la sua famiglia, il nonno Benito Morandi, uomo crudele e autoritario, che gestisce un'organizzazione criminale dedita al contrabbando e al narcotraffico, sua figlia Rosa, i nipoti Luca e Roberta, e il genero Antonio.
Anche Micaela torna in Argentina dalla madre Lidia e dai fratelli Mario e Franco che vivono nel piccolo paesino Ramallo.
I due si rivedono e Micaela si offre di aiutarlo ad indagare sulla morte della moglie, scoprendosi col tempo innamorati e ignorando uno sconvolgente segreto che lega le loro famiglie.
Benito Morandi, oltre ad essere responsabile della morte di Claudia ed essersi macchiato di numerosi delitti, nasconde una terribile verità che separerà i due innamorati: in passato, dopo aver scoperto la relazione tra Antonio e sua figlia Rosa, incinta di lui, costrinse i giovani a sposarsi nonostante non fossero innamorati. Rosa amava Ermanno Fioriti, il braccio destro di Benito, e Antonio voleva sposare Lidia, una ragazza di umili origini.
Ermanno, ragazzo senza scrupoli, per vendicarsi di Antonio, che gli aveva rubato l'amore di Lidia, violentò la povera ragazza che, tempo dopo, scoprì di essere rimasta incinta.
Antonio, però, in seguito, tornò da Lidia e decise di dare il suo cognome alla creatura e di sposare anche lei, dando inizio così ad una doppia vita fatta di bugie.
Lidia partorì la piccola Micaela, mentre Rosa diede alla luce un maschietto, Sebastiano.
Scoperta la relazione tra Micaela e Sebastiano, Benito tenta in ogni modo di ostacolarla perché vuole che il nipote sposi Lilly Pedemonte, la figlia di un politico corrotto immischiato nei suoi loschi affari.
Ermanno scopre che Antonio conduce da tempo una doppia vita e racconta tutto a Benito. L'uomo affronta il genero che gli intima di fare un viaggio in Italia dove dovrà suicidarsi.
Antonio non riesce a compiere il folle gesto e decide di partire per l'Italia per rifarsi una vita accanto a Lidia, l'unica donna che abbia mai amato. Ermanno, però, non glielo permette e lo uccide prima che parta.
L'omicidio, infatti, avviene nel porto di Buenos Aires dove Antonio si era recato per recuperare il figlio Mario, da tempo ricoverato in una comunità di recupero per tossicodipendenti.
Si celebra il funerale di Antonio a Ramallo e in quell'occasione Micaela e Sebastiano scoprono di essere fratellastri!
Micaela è tormentata dal pensiero di aver avuto una relazione incestuosa e decide di allontanarsi da Sebastiano per dedicarsi esclusivamente al lavoro.
Per questo motivo torna in Italia e viene assunta come fotografa della sfilata di Renata Cellini, una stilista che ha rilevato la casa di moda della defunta Claudia.
Sebastiano, però, non vuole rinunciare alla donna della sua vita e la raggiunge cercando di convincerla a non abbandonarlo. I due decidono di non separarsi più e di cercare di stare vicini come fratelli.
Benito scopre che i due si trovano insieme in Italia e cerca in ogni modo di separarli fino ad arrivare a far credere al nipote di essere gravemente malato, costringendolo così a tornare in Argentina.
Micaela non ci vede chiaro e lo segue fino a Buenos Aires dove decide di affrontare una volta per tutte Benito. L'uomo, però, di fronte alle accuse della ragazza, si agita e viene colto da infarto.
Sebastiano decide così di allontanarsi per sempre da Micaela ma in seguito scoprirà, grazie al giornalista americano Perry, che è stato proprio suo nonno Benito il mandante dell'omicidio di Claudia. Tuttavia Sebastiano preferisce non affrontare l'uomo e indagare sui loschi affari del nonno per poter scrivere articoli per il suo giornale.
Nel frattempo Micaela si è avvicinata al poliziotto Walter, da tempo invaghito di lei e che ora è su una sedie a rotelle dopo aver salvato la vita proprio a Sebastiano.
Grazie alle cure e all'affetto di Micaela, Walter decide di operarsi e presto torna a camminare anche se subentrano altri problemi di salute. Micaela, dopo aver saputo che soffre di cuore, impietosita dalle sue condizioni, decide di sposarlo per esaudire il suo ultimo desiderio.
Dopo alcuni giorni Walter muore, lasciando Micaela nella più completa disperazione.
Finalmente viene arrestato Pedemonte e Benito viene convocato in tribunale per una deposizione.
L'uomo è in possesso del testamento di Antonio e decide di riunire i Morandi e i Gonzales per la lettura del documento. Il giorno della riunione Micaela si presenta e urla ai presenti di non aver alcun diritto di entrare in possesso dell'eredità di Antonio perché non è figlia dell'uomo ma di Ermanno. Sebastiano scopre così che Micaela non è sua sorella e la segue nel suo appartamento.
I due capiscono di amarsi ancora molto e si riconciliano dando fine anche a tutti i dissapori che da sempre sono esistiti tra le famiglie Morandi e Gonzales.
Benito cerca di sfuggire all'estero ma, non vedendo più nessuna via d'uscita, si toglie la vita con del té avvelenato.
Micaela e Sebastiano decidono di sposarsi in Italia e coronano finalmente il loro sogno d'amore.

FINE
www.TELENOVELASMANIA.it

Contatti: info@telenovelasmania.it

Siti

Privacy Policy
 

 

© 2006-2019
Torna ai contenuti