Libera di amare - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Libera di amare

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: El privilegio de amar
Altro titolo italiano: Il privilegio di amare
Anno di produzione:  1998
Casa di produzione: Televisa (Messico)
Regia: Miguel Còrsega  
Soggetto: Delia Fiallo
Episodi: 160 da 45 minuti

CAST
Adela Noriega - Cristina
Renè Strickler - Vittorio
Helena Rojo - Luciana
Andrès Garcia - Andrea
Marga Lòpez - Annalisa
Cesar Evora - Giovan Battista
Chyntia Klitbo - Tamara
Enrique Rocha - Nicola
Adriana Nieto  - Lisette
Sabine Moussier - Lorenza
Isadora Gonzales - Margareta
Ramòn Abascal - Giangi
Marisol del Olmo - Antonia
Toño Mauri - Alonso
Maria Sortè - Vivian
Rodrigo Vidal - Artemio
Nuria Bages - Miriam
Mauricio Herrera - Franco
Claudio Bàez - Cristoforo
Pedro Weber - Duilio
Maty Huitron - Barbara
Carlos Amador - Fulgenzio
Yadhira Carrillo - Marialuisa
Mario Casillas - Michele
Lourdes Munguìa -  Ofelia
Ramòn Menèndez - Erasmo
Aurora Alonso - Imelda
Hèctor Ortega - Fonseca
Marìa Luisa Alcalà - Rebecca
Raùl Buenfil - Fresco
Arturo Lorca - Isaia
Rafael Mercadante - Maurizio
Gabriel Cerrantes - Ramiro
Martha Aura - Clelia
Katie Barberi - Paola
Arturo Vàzquez - Mariano
Consuelo Duval - Mariangela
Gaston Tuset - Alfonso
Diana Bracho - Annalisa (giovane)
Andrès Gutièrrez - Giovan Battista (giovane)
Edith Màrquez -  Luciana (giovane)

TRAMA GENERALE
E' la storia di Luciana una ragazza umile e ingenua che lavora come cameriera presso una ricca famiglia. La giovane è sinceramente innamorata di Giovanbattista, il figlio dei padroni, in procinto di partire per il seminario. L'uomo in realtà non sente affatto la vocazione per il sacerdozio ma vi è stato costretto dalla madre Annalisa, una donna fanatica e perfida, la quale non desidera altro che liberarsi di un grande peso che da tempo ha sulla coscienza.
Giovanbattista sente di provare un affetto particolare per Luciana e la notte della vigilia della sua partenza i due fanno l'amore, con ingenuità e immaturità, senza pensare alle conseguenze che il loro gesto avrebbe potuto avere.
Luciana tempo dopo rimane incinta e quando lo scopre Annalisa si rifiuta di credere che il bambino che aspetta sia di suo figlio e la caccia di casa in malo modo. La povera donna alcuni mesi dopo partorisce una deliziosa creatura ma, essendo ammalata e temendo che la piccola le possa morire tra le braccia, la abbandona dinanzi alla porta di un palazzo dove abita una ricca famiglia, e da quel momento giura di diventare un'altra donna e di vendicarsi delle persone che le avevano fatto del male.
Trascorrono 20 anni e Luciana si è trasformata in una donna dura, potente e temuta, proprietaria della più prestigiosa casa di moda di Città del Messico, “Luciana Duvall” e sposata con Andrea, un famoso attore di telenovelas. La donna è riuscita ad arrivare al successo sfruttando gli uomini e tutto quanto potevano offrirle e vive, oltre che assieme marito, con la figlia Lisetta ed il figliastro Vittorio, tipico playboy da strapazzo, rimasto orfano di madre, in tenera età.
Luciana spera da sempre che suo figlio Vittorio sposi una ragazza della sua stessa classe sociale e vede come possibile nuora, Tamara, la quale però intrattiene da anni una relazione con l'attore tv Nicola Obregon, nonché collega di Andrea che crede di essergli amico ma che in realtà lo odia per il suo grande successo nel lavoro e con le donne.
Luciana vive tormentata dai rimorsi per aver abbandonato la figlia della quale non è riuscita ad avere più notizie. La bimba, che era stata affidata alle amorevoli cure delle suore di un orfanotrofio, si chiama Cristina ed è diventata una ragazza bella e affascinante, romantica e sognatrice.
Nel frattempo a tormentare Luciana interviene Duilio, uno degli uomini di cui si è servita per la scalata al successo, deciso a vendicarsi di lei. Costui la ricatta di rivelare alla famiglia che tempo fa era stata una sua mantenuta e comincia a spillarle del denaro in cambio del suo silenzio.
Cristina, intanto, desidera diventare una famosa modella e il destino vuole che vada a lavorare presso l'atelier di Luciana. Madre e figlia pertanto si trovano faccia a faccia senza essere a conoscenza del legame che le unisce...







CURIOSITA'
    Sulla produzione
    "Libera di amare" (El privilegio de amar) è il remake di Cristal, storia interpretata da Lupita Ferrer, Jeannette Rodriguez e Carlos Mata.
    Per girare le scene della sigla iniziale ci sono volute più di venti ore di lavoro. Tutti i protagonisti sono stati convocati alle 5 di mattina e hanno girato fino all'una di notte. Negli spezzoni si vedono scene romantiche tra la Rojo e Garcia e tenere tra Strickler e la Noriega.

    La lussuosa dimora dove Luciana e Andrea Duval vivono, è una casa che sorge a Palanco, di proprietà di un magnate, Jorge Pasquel, campione di tiro al bersaglio, ed è una residenza storia in rovina che, grazie agli scenografi e agli arredatori di Televisa, è tornata agli antichi splendori.
    L'impresa di moda della disegnatrice Luciana Duval (Helena Rojo) si trova a Santa Fe, negli studi Televisa, dove si trova la redazione di TvyNovelas.
    Oltre alle scene girate in Messico, gli attori viaggiarono verso il "Vecchio Continente" e precisamente visitarono per cinque giorni Firenze, poi Praga e Vienna, dove le temperature arrivavano ai meno 20 gradi sotto zero.
    A causa della neve, le scene vennero girate più tardi e il cast dovette fermarsi più giorni in Austria.
    In occasione delle vacanze di milioni di messicani, gli autori e il regista decisero di aggiungere 15 episodi in più in corrispondenza del ricovero di Luciana Duval in ospedale, che comprendevano le visite della perfida Annalisa. Terminato il periodo di vacanze, la telenovela proseguì con il risveglio di Luciana e il recupero della memoria da parte della donna.

    Sul cast
    Lupita Ferrer, protagonista della versione originale, si trovava in Messico per girare "Rosalinda" quando Televisa mandò in onda "El privilegio de amar" e ha seguito tutte le puntate dichiarando che il remake fosse un ottimo rifacimento.
    Secondo l'attrice la sua Vittora era più forte, più dura e prepotente, a differenza di quella interpretata da Helena Rojo che è più sensibile.
    Nella telenovela possiamo vedere la giovane debuttante Adriana Nieto, nel ruolo di Lisette, una ragazza che rimane paraplegica in seguito ad un incidente e che è costretta a vivere sulla sedia a rotelle.
    La rivista TvyNovelas all'epoca della messa in onda, bandì uno strano concorso: "Vinci la sedia a rotelle di Lisette", dove invitava i lettori a rispondere ad un certo numero di domande e a mandare poi il coupon alla rivista. Tra tutti coloro che avessero risposto esattamente alle domande, sarebbe stato estratto il vincitore della sedia a rotelle.

    Sulla messa in onda
    La telenovela è stata trasmessa in Italia dal 22 settembre 1999 al 25 maggio 2000 su Rete 4.

    Sulla colonna sonora
    La sigla italiana della telenovela è "Amore per te", cantata da Mango.
    La sigla originale è "El privilegio de amar" cantata da Manuel Mijares e Lucero.





    TRAMA COMPLETA
    in arrivo...



    I PERSONAGGI





    LA COLONNA SONORA

    www.TELENOVELASMANIA.it

    Contatti: info@telenovelasmania.it

    Siti

    Privacy Policy
     

     

    © 2006-2019
    Torna ai contenuti