Mesa para tres/Tavolo per tre - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Mesa para tres/Tavolo per tre

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: Mesa para tres
Titolo italiano: Tavolo per tre
Anno di produzione: 2004
Casa di produzione: Caracol Televisiòn (Colombia)
Regista: Armando Barbosa e Luis Orijuela
Soggetto: Jorge Hiller, Rafael Rojas e Claudia Sànchez
Puntate: 118 da 45 minuti

CAST
Héctor Arredondo - Luis Toro
Diego Cadavid - Alejandro Toro "Alejo"
Catalina Aristizábal - Andrea Zavatti
Daniel Ochoa - George Brown
Myriam de Lourdes - Rita Toro
Álvaro Rodríguez - Francisco Guarín "Paco"
Estefanía Borge - Kathy Noguera
Germán Quintero - Harold Zavatti
Genoveva Caro - Susana Marulanda
Orlando Valenzuela - Ramón Tavernero
Valentina Rendón - Claudia
Felipe Noguera - Daniel
Tania Falquez - Tte. Ángela Barrera
Iván Rodríguez - El Cojo Arbélaez
Luis Fernando Múnera - Justo Gamarra
María Cristina Gálvez - Victoria Brown
Patricia Grisales - Leonor Torres "Leito"
Anderson Balsero
Frank Beltrán - Valentín
Yuli Ferreira - Violeta
Carlos Hurtado - Guillermino Flores alias Caiman
Hernán Méndez - Pedraza
Santiago Moure - Gerardo
Manolo Orjuela
Mayte Vilán
Jiggy Drama
Sandra Guzmán
Clemencia Guillén

TRAMA GENERALE
La telenovela ci presenta un triangolo amoroso nel quale una ragazza, la bellissima Andrea, dovrà decidere quale dei due uomini che lottano per lei merita di stare al suo fianco, nonostante le differenze sociali.
I due contendenti sono i fratelli Toro, Alejandro e Luis, che gestiscono insieme alla madre Rita (Myriam De Lourdes) un ristorante nel paesino di Calarcà, in Colombia.
Alejandro (Diego Cadavid), giovane di 23 anni, è il cuoco del ristorante "Toro" e sogna di diventare uno chef stellare. I suoi piatti sofisticati e creativi sono sempre stati apprezzati nel suo paesino natale e in tutta la regione.
A differenza del fratello maggiore, Alejandro, che tutti chiamano Alejo, pur essendo molto attraente, è timido e insicuro con le donne e non è interessato alle avventure occasionali perché spera di trovare la ragazza giusta che possa farlo innamorare davvero.
Luis (Héctor Arredondo), invece, è il suo opposto, ha 24 anni e non ha un talento particolare ma è molto abile negli affari ed è ambizioso. Il giovane, infatti, ha sempre sognato di lasciare il suo umile paesino per trovare fortuna nella capitale.
Alejo, al contrario, anche se sogna di aprire un ristorante in città, si accontenta di quello che ha, senza disprezzarlo.
Luis è un vero dongiovanni e ama corteggiare le ragazze, che seduce per poi abbandonare.
Una delle sue "vittime" è la bella e provocante Violeta (Yuli Ferreira), figlia del governatore della regione, Justo Gamarra (Luis Fernando Múnera), un uomo violento e despota.
Uno degli uomini di Justo sorprende Luis con Violeta e lo riferisce al governatore che, pieno di rabbia, ordina ai suoi uomini di uccidere il ragazzo.
Alejo e Luis si vedono costretti a scappare da Calarcà insieme alla madre, senza avere nemmeno il tempo di portarsi dietro tutte le loro cose, mentre Justo fa incendiare il loro ristorante.
Giunti a Bogotà, Luis e Alejo si ritrovano soli e senza un soldo e nessuno vuole assumerli perché non hanno esperienza. Rita, allora, decide di chiamare il padre dei suoi figli, Francisco, detto Paco, che lavora al "Zavatti", un prestigioso ristorante della capitale.
L'uomo non crede sia una buona idea vedere i suoi figli perché sicuramente lo odiano dal momento in cui hanno saputo che li ha abbandonati, ma Rita gli dice che loro lo credono morto.
Grazie a Paco, che ha richiesto di assumere personale extra per la festa di compleanno di Andrea (Catalina Aristizábal), la figlia del proprietario del ristorante, Luis e Alejo iniziano a lavorare al "Zavatti", occupandosi delle pulizie del locale.
In occasione dei festeggiamenti, il fidanzato di Andrea, George Brown (Daniel Ochoa), chiede alla ragazza di sposarlo.
Andrea, però, non lo ama e non accetta la proposta, deludendo suo padre, Harnold Zavatti (Germán Quintero), che ha sempre visto George come il genero ideale, il perfetto marito per sua figlia, che invece è solo interessato alla fortuna dell'uomo.
Sia Alejo che Luis non riescono a dimenticare Andrea dopo averla conosciuta e col tempo si scoprono innamorati perdutamente di lei.
Luis sfodera tutte le sue doti di seduttore per conquistarla e presto la sua attrazione trasforma in qualcosa di più serio, tanto che non prova più interesse per le altre donne e Alejo, pur amando Andrea, si fa da parte e inizia una relazione con Caty, miglior amica della ragazza.
Tutto cambia, però, quando, dopo essersi fidanzato con Andrea, Luis scompare misteriosamente e viene creduto morto.
Passano otto mesi e l'amore che Alejo sente per Andrea non si è mai spento e decide di dichiararsi. Il giovane scopre che anche Andrea lo ricambia e i due iniziano una relazione.
Il destino, però, farà tornare Luis nelle loro vite, dopo aver passato tanti mesi sequestrato nella tenuta di Gamarra.
Il giovane li sorprende insieme e accusa il fratello di averlo tradito, giurando vendetta...





CURIOSITA'
Sulla produzione
“Mesa para tres” ha vinto ai Premios Tiempo nella categoria “Miglior attore straniero” (Héctor Arredondo) e ai Premios Espectáculo nella categoria “Miglior telenovela”, “Miglior attore protagonista (Héctor Arredondo) e “Miglior attore non protagonista” (Carlos Hurtado).

Alla fine del 2006 l’americana MyNetworkTV ha realizzato un remake di questa storia dal titolo “Desire: table of three” che successivamente ha ispirato alcune storie della famosissima serie tv “Gossip girl”.
La versione americana ha visto come protagonisti Nate Haden, Zack Silva, Michelle Belegrin, Kelly Albanese, Jessie Ward, Tanisha Harper e Sofi a Milos.

All'interno del programma "Sábados felices" è andata in onda la parodia della telenovela, dal titolo "Mensa pa los tres". Abejo e Piss-tolo sono i nomi dei fratelli che lottano per conquistare Liendrea. Gli antagonisti della storia, invece, sono Mr. Brownie e sua madre, Mrs. Brandy. Sepolvea, è l'assistente di Brownie, e il malavitoso del paesino di origine dei protagonisti è Don Susto Lo-amarra.

Sul cast
La bellissima e bravissima Catalina Aristizábal (Andrea), protagonista di varie serie colombiane come ”La Saga”, “Negocio de familia”, “El Baile de la vida”, “Tu voz estéreo” e “La quiero a morir”, ha iniziato la sua carriera come modella a 13 anni con l’agenzia Stock Models ed è stata giurata nel programma “Colombia’s Next Top Model”.

Diego Cadavid, che in questa telenovela interpreta Alejo, è stato già visto in Italia per aver fatto una piccola apparizione in “Betty, la fea” con il ruolo di Romàn. L’attore ha recitato in varie produzioni di successo come “Amor a la plancha”, “El cartel 2”, “La Pola” e la più recente “La ronca de oro”, vincendo anche diversi premi.

L’indimenticabile Héctor Arredondo (Luis) è scomparso prematuramente nel 2014 dopo lunga battaglia per sconfiggere un tumore al pancreas.
Héctor è conosciuto in Italia per aver interpretato Gael Cervantes nella telenovela “Mientras Haya Vida”, andata in onda su Lady Channel nel 2009.
Il suo ultimo lavoro è stata la telenovela “Las Bravo”, dove ha interpretato un sensuale ballerino, Gerardo “Gerry”, che lavorava nel locale di proprietà della protagonista della storia, interpretata da Edith Gonzalez.
Durante le riprese di "Mesa para tres", l'attore messicano è rimasto completamente affascinato dalla Colombia, soprattutto dai paesaggi di San Andrés e Providencia, molto più di quelli di Cartagena.

Orlando Valenzuela, che interpreta Ramón Tabernero, chef prepotente e maschilista nella telenovela, durante la messa in onda di "Mesa para tres" era a teatro con "Al diablo la maldita primavera", dove vestiva i panni di una drag queen.

Felipe Noguera (Daniel) e Orlando Valenzuela (Ramón Tabernero) anche se nella telenovela sono nemici, nella vita reale sono molto amici e studiavano insieme il copione della telenovela.

Sulla messa in onda
La telenovela è andata in onda per la prima volta in Colombia il 15 marzo 2004 in prima serata per un totale di 120 episodi, riscuotendo un grande successo con 14,2 punti di rating e il 55% di share.

"Mesa para tres” è stata venduta in vari Paesi come Venezuela, Uruguay, Paraguay,
Spagna, Panama, Nicaragua, Guatemala, Perù, Ecuador, Bolivia, Russia e  perfino in
Giappone, dove è stata trasmessa con il titolo “Andrea, ai to ryakudatsu no honoo” (tradotto letteralmente: Andrea, la fiamma dell’amore e del furto) su ClubiT Arena, in lingua originale con sottotitoli in giapponese.

Sulla colonna sonora
La sigla della telenovela è “Te quiero para mi” dei Trigo limpio, un trio musicale spagnolo
molto popolare negli anni  settanta e agli inizi degli anni ottanta che con “Maria Magdalena” entrò anche nelle classifiche italiane.





TRAMA COMPLETA
(Trama a cura di Marianna. E' vietato copiare il contenuto in altri siti senza l'autorizzazione)
La telenovela ci presenta un triangolo amoroso nel quale una ragazza, la bellissima Andrea, dovrà decidere quale dei due uomini che lottano per lei merita di stare al suo fianco, nonostante le differenze sociali.
I due contendenti sono i fratelli Toro, Alejandro e Luis, che gestiscono insieme alla madre Rita (Myriam De Lourdes) un ristorante nel paesino di Calarcà, in Colombia.
Alejandro (Diego Cadavid), giovane di 23 anni, è il cuoco del ristorante "Toro" e sogna di diventare uno chef stellare. I suoi piatti sofisticati e creativi sono sempre stati apprezzati nel suo paesino natale e in tutta la regione.
A differenza del fratello maggiore, Alejandro, che tutti chiamano Alejo, pur essendo molto attraente, è timido e insicuro con le donne e non è interessato alle avventure occasionali perché spera di trovare la ragazza giusta che possa farlo innamorare davvero.
Luis (Héctor Arredondo), invece, è il suo opposto, ha 24 anni e non ha un talento particolare ma è molto abile negli affari ed è ambizioso. Il giovane, infatti, ha sempre sognato di lasciare il suo umile paesino per trovare fortuna nella capitale.
Alejo, al contrario, anche se sogna di aprire un ristorante in città, si accontenta di quello che ha, senza disprezzarlo.
Luis è un vero dongiovanni e ama corteggiare le ragazze, che seduce per poi abbandonare.
Una delle sue "vittime" è la bella e provocante Violeta (Yuli Ferreira), figlia del governatore della regione, Justo Gamarra (Luis Fernando Múnera), un uomo violento e despota.
Uno degli uomini di Justo sorprende Luis con Violeta e lo riferisce al governatore che, pieno di rabbia, ordina ai suoi uomini di uccidere il ragazzo.
Alejo e Luis si vedono costretti a scappare da Calarcà insieme alla madre, senza avere nemmeno il tempo di portarsi dietro tutte le loro cose, mentre Justo fa incendiare il loro ristorante.
Giunti a Bogotà, Luis e Alejo si ritrovano soli e senza un soldo e nessuno vuole assumerli perché non hanno esperienza. Rita, allora, decide di chiamare il padre dei suoi figli, Francisco, detto Paco, che lavora al "Zavatti", un prestigioso ristorante della capitale.
L'uomo non crede sia una buona idea vedere i suoi figli perché sicuramente lo odiano dal momento in cui hanno saputo che li ha abbandonati, ma Rita gli dice che loro lo credono morto.
Grazie a Paco, che ha richiesto di assumere personale extra per la festa di compleanno di Andrea (Catalina Aristizábal), la figlia del proprietario del ristorante, Luis e Alejo iniziano a lavorare al "Zavatti", occupandosi delle pulizie del locale.
In occasione dei festeggiamenti, il fidanzato di Andrea, George Brown (Daniel Ochoa), chiede alla ragazza di sposarlo.
Andrea, però, non lo ama e non accetta la proposta, deludendo suo padre, Harnold Zavatti (Germán Quintero), che ha sempre visto George come il genero ideale, il perfetto marito per sua figlia.
In realtà Harnold non sa che George, ragazzo di origini nordamericane, è interessato solo alla fortuna della famiglia Zavatti, ed è una persona arrogante e falsa.
Andrea già da tempo aveva intenzione di lasciarlo anche se ha rimandato per non deludere suo padre. Ma, di fronte ad una proposta così importante, la ragazza non riesce a recitare ancora una volta la parte della figlia perfetta e accondiscendente, e scappa via dalla sala, lasciando senza parole gli invitati, e sporcandosi tutto il vestito urtando contro un cameriere ed il suo vassoio.
Mentre va via in auto, Andrea, nervosa per quanto accaduto, per poco non investe Alejo, che si trova dietro la vettura per gettare la spazzatura.
Andrea scende per soccorrere il giovane che fortunatamente non si è ferito e si scusa per ciò che ha fatto, mostrandosi molto scossa.
Alejo rimane affascinato dalla ragazza e, vedendola piangere, le si avvicina per consolarla e si presenta.
Andrea, grazie alle bellissime parole del giovane, riesce a sorridere e rientra al ristorante per cambiarsi, decisa a cominciare una nuova vita, nella quale sarà solo lei a decidere per il suo futuro.
Mentre si sta svestendo, incrocia Luis che, non potendo entrare nel bagno degli uomini, si è intrufolato in quello delle donne.
La conversazione tra i due è breve ma anche Luis la saluta dicendole che deve sorridere alla vita.
Sia Alejo che Luis non riescono a dimenticare Andrea e col tempo si scoprono innamorati perdutamente di lei.
Luis sfodera tutte le sue doti di seduttore per conquistarla, come fingersi un vecchio compagno di scuola di George, far credere ad Andrea che suo fratello sia omosessuale e tante altre trovate e presto l'attrazione si trasforma in qualcosa di più serio, tanto che non prova più interesse per le altre donne.
Alejo e Luis da questo momento in poi entrano in conflitto perché entrambi vorrebbero conquistare Andrea, e riemergono antichi dissapori familiari.
Col tempo Luis riesce con l'inganno a far innamorare di lui la bella Andrea, che lascia il suo fidanzato, grazie ad una bellissima lettera in cui il ragazzo le dice tutto ciò che prova per lei. Andrea, però, non sa che quelle belle parole sono state scritte da Alejo e non da Luis, che ha solo raccolto nella spazzatura una lettera d'amore che il fratello all'ultimo momento non ha avuto il coraggio di mandare alla ragazza poiché non ha voluto rovinare il rapporto con suo fratello.
Ma il destino è pronto a separare Luis da Andrea poiché il giovane sparisce nel nulla e viene creduto morto. E come se non bastasse anche Harnold Zavatti muore e George Brown si impossessa della villa e del ristorante, dove va a vivere con sua madre Victoria.
Luis, in realtà non è stato ammazzato e gettato nel fiume, come tutti credono, ma è stato sequestrato dagli uomini di Gamarra che, dopo aver saputo che sua figlia Violeta è rimasta incinta di lui, vuole che si assuma le sue responsabilità poiché ha disonorato la "povera ragazza".
Luis trascorre otto mesi rinchiuso nella tenuta di Gamarra vigilato giorno e notte, senza la possibilità di dire ai suoi parenti che è vivo e ha bisogno di aiuto.
Dopo vari tentativi di fuga e dopo aver scoperto che il bambino che aspetta Violeta è in realtà di Gerardo, uno degli uomini di Gamarra, Luis riesce finalmente a scappare grazie all'aiuto di Caimàn, l'unica persona che lo ha sempre appoggiato e ha rischiato la sua vita per lui.
Alejo, ignaro di tutto, pur essendo molto addolorato per la perdita di Luis, non riesce a soffocare i suoi sentimenti per la fidanzata del fratello e le rivela che l'ha sempre amata e che la lettera che ha fatto sì che si innamorasse del fratello, in realtà è stata scritta da lui.
Anche Andrea gli confessa di amarlo e di aver nascosto il suo interesse sia perché pensava fosse innamorato di una donna del suo paese, sia perché poi aveva iniziato una relazione con Caty, la sua migliore amica, che ovviamente non voleva ferire.
I due decidono di affrontare la realtà e, credendo che Luis sia morto, iniziano una relazione molto tenera e sincera, sconvolgendo completamente la vita di Caty, che inizia a prendere delle pastiglie e passa le giornate a casa a piangere e a maledire quella che credeva essere la sua amica più cara.
Rita, però, non accetta la morte del figlio, anche perché non è mai stato trovato il cadavere, e tutti, compreso Paco, con il quale nel frattempo si è riconciliata, credono stia impazzendo perché a causa del grande dolore che prova, è convinta che suo figlio sia vivo e che stia per tornare.
Ma Rita non si sbaglia e, proprio quando i due innamorati hanno deciso di trascorrere la notte insieme dopo una bellissima cena romantica organizzata da Alejo, Luis arriva alla villa Zavatti e li sorprende insieme.
Sconvolto, racconta ai due quello che ha passato per otto mesi, accusando il fratello di averlo tradito nel modo più vile e meschino.
Il nucleo familiare si distrugge, i fratelli diventano nemici, Luis giura vendetta al fratello.
Andrea, per non alimentare l’odio tra i due, si fa da parte pur amando in silenzio Alejo, il quale, deluso, decide di dedicarsi esclusivamente all’apertura di un ristorante ambulante, proprio di fronte a quello che un tempo era di Andrea e che ora appartiene a Luis, così come la villa, dando inizio ad una vera e propria guerra.
Dopo i successi iniziali, però, per Luis le cose iniziano a mettersi male: la nuova attività di Alejo gli ruba clienti, un ex scagnozzo di Gamarra lo ricatta perché conosce la verità sulla provenienza dei soldi con cui si è arricchito, Andrea rifiuta la proposta di riavere le sue proprietà se tornerà con lui e Violeta arriva in città per denunciarlo.
Ancora più vulnerabile di prima e pentito di ciò che ha fatto, dopo un chiarimento con suo padre e con Alejo, che ha rischiato la vita per salvarlo, Luis decide di ricominciare una nuova vita lontano da tutti. Il destino, però, riunirà i fratelli quando salveranno Andrea, rapita da George, che nel frattempo è finito in miseria e che, all’arrivo della polizia, scompare nelle acque di un fiume e non verrà più ritrovato. Luis si innamora di Kathy, Paco e Rita si trasferiscono a Calarcá e rimettono in piedi il ristorante “Toro”, Alejo diventa uno chef famoso e corona il suo sogno d’amore sposando Andrea.

FINE




LA COLONNA SONORA

Trigo limpio - "Te quiero para mi” (sigla d'apertura)

Te estoy queriendo cada dia mas
Cada momento estoy pensando en ti
me siento triste cuando tu no estas
solo en tus brazos puedo ser feliz
Te quiero tanto que no importa ya
lo que la gente diga de los dos
los que nos juzgan nunca lograran
que estemos separados tu y yo

Te quiero para mi (te estoy queriendo cada dia mas)
Tan solo para mi (cada momento estoy pensando en ti)
No necesito mas (me siento triste cuando tu no estas)
para vivir (solo en tus brazos puedo ser feliz)
Desde el momento en que te conoci
Cambio mi vida y me enamore
En cuerpo y alma me he entregado a ti
Siempre a tu lado te he seguido fiel
Como se quiere a libertad
Como se quiere al calor del sol
Como se quiere el fuego del hogar
Mas que a la vida te he querido yo.
Te quiero para mi (te estoy queriendo cada dia mas)
Tan solo para mi (cada momento estoy pensando en ti)
Tu has sido es verdad (me siento triste cuando tu no estas)
mi gran amor (solo en tus brazos puedo ser feliz)

Diana Angel - "Llegaste tu" (tema d'amore di Andrea e Alejo)

Por mil senderos iba, trantando de encontrar algun motivo
una luz, una razon a mi camino
buscando laberintos oscuros como mil noches oscuras,
Soy naufrago perdido en la tristeza
creyendo que el amor arribaria
cual loco pasajero ami estacion
y el corazon hablo el tren que yo esperaba eras tuu.

Hasta que llegaste tu, brillando como un faro en mi camino
exorcizando duendes del ayer
brindando nuevo aire a mi destino.
Hasta que llegaste tu, pintando de colores este loco corazon
el beso que mi boca siempre quizo dar
la piel con que mi piel soñaba despertar.

Soy naufrago perdido en la tristeza
creyendo que el amor arribaria
cual loco pasajero ami estacion
y el corazon hablo el tren que yo esperaba eras tuu.

Hasta que llegaste tu, brillando como un faro en mi camino
exorcizando duendes del ayer
brindando nuevo aire a mi destino.
Hasta que llegaste tu, pintando de colores este loco corazon
el beso que mi boca siempre quizo dar
la piel con que mi piel soñaba despertar.

Hasta que llegaste tu!

www.TELENOVELASMANIA.it

Contatti: info@telenovelasmania.it

Siti

Privacy Policy
 

 

© 2006-2019
Torna ai contenuti