La fuerza del destino - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

La fuerza del destino

Inedite Anno





DATI TECNICI
Titolo originale: La fuerza del destino
Anno di produzione: 2011
Casa di produzione: Televisa (Messico)
Soggetto: Maria Zarattini
Puntate: 101 da 50 minuti
Sigla: "La fuerza del destino", cantata da Sandra Echeverria e Marc Anthony

CAST
David Zepeda - Iván Villagómez / Ivan McGuire
Sandra Echeverría - Lucía Lomelí Curiel
Gabriel Soto - Camilo Galván
Laisha Wilkins - María Paz "Maripaz" Lomelí Curiel
Juan Ferrara - Juan Jaime Mondragón
Alejandro Tommasi - Gerardo Lomelí
Pedro Armendáriz Jr. - Anthony McGuire "Toni"
Delia Casanova - Carlota viuda de Curiel
Rosa María Bianchi - Lucrecia Curiel
Leticia Perdigón - Arcelia de Galván
Kika Edgar - Carolina Muñoz
Marcelo Córdoba - Antolín Galván
Ferdinando Valencia - Saúl Mondragón
Lucero Lander - Esther Domínguez de Mondragón
Yuliana Peniche - Carmen Galván
Jauma Mateu - David Mondragón Domínguez
Roxana Rojo de la Vega - Judith Mondragón Domínguez
Rosángela Balbó - Olga de los Santos
Alfonso Iturralde - Silvestre Galván
Ignacio Guadalupe - Benito Giménez
Willebaldo López - Cleto
María Prado - Gloria
Joana Brito - María
Fernando Robles - Leandro
José Montini - Miguel Hernández "El Gordo"
Ramon Valdez - Ezequiel
Carla Cardona - Berenice Escalante
Luis Bayardo - Juez Porfirio
Roberto Sen - Lic. Castaño
Jesús Moré - Ingeniero Orozco
Diego Velázquez - Alejandro "Álex" Lomelí Muñoz / Alejandro McGuire Lomelí
Evelyn Zavala - Alicia Mondragón Galván "Lichita"
Marilyz - Lucía Lomelí Curiel (niña)
Adriano Zendejas - Iván Villagómez (niño)
Renata Notni - Lucía Lomelí Curiel (joven)
Ilse Zamarripa - María Paz Lomelí Curiel (niña)
Alfonso Gómez - Camilo Galván (niño)
Eric Díaz - Antolín Galván (joven)
Ignacio López Tarso - Don Severiano
Rafael del Villar - Lic. Rubiales
Pablo Valentín - Abogado Lara
Héctor Sáez - Juez
Eduardo Liñán - Abogado Jose María Labastida
Leticia Calderón - Alicia Villagómez
Beatriz Moreno - Estela
Agustín Arana - Robert "Bob" Rodríguez
Renée Varsi - Juliette Abascal de Rodriguez
Andrea Legarreta - Verónica Resendiz
Mónica Miguel - Sanadora Seri
Antonio Medellín - Gran Jefe Seri

TRAMA GENERALE
La storia inizia quando Ivan (David Zepeda), ragazzino di 14 anni, torna insieme a sua madre Alicia (Leticia Calderon), nella terra che lo ha visto nascere, Alamos, e dove vive suo padre Juan Jaime Mondragon (Juan Ferrara), un ricco imprenditore e agricoltore che non lo ha riconosciuto come suo figlio e che lo rifiuta e minaccia.
Alicia, che custodisce un segreto sulla sua origine, si vede obbligata ad accettare il lavoro di cuoca a casa Lomelì Curiel, dove vivono Doña Carlota (Delia Casanova), sua figlia Lucrecia (Rosa Maria Bianchi) e suo genero Gerardo (Alejandro Tommasi), l'adolescente Maripaz (Laisha Wilkins) e la piccola Lucia (Sandra Echeverria).
Nella casa di questa ricca famiglia, Ivan aiuta in tutto quello che può e continua a studiare, grazie all'aiuto di Doña Carlota, fino al compimento di 19 anni, quando ritorna dagli studi all'estero, la bella Maripaz.
Ivan si sente attratto dalla ragazza frivola e capricciosa, la quale decide di sedurlo per divertirsi ma, senza pensare alle conseguenze, rimane incinta.
Lo scandalo è enorme e Lucrecia, madre di Maripaz, fa picchiare Ivan, ma durante la rissa, uno degli aggressori muore, e il ragazzo viene incolpato.
Spaventato si dirige verso la casa Lomelì ma scopre che sua madre è morta e che Maripaz è incinta di lui.
Ivan, sconvolto, scappa da Alamos e viaggia fino agli Stati Uniti.
Una volta arrivato a Los Angeles, in California, conosce Anthon McGuire "Toni", un uomo generoso che lo accoglie con affetto come se fosse suo figlio.
Undici anni più tardi, Ivan è ormai un ingegnere e torna in Messico per affrontare il suo passato e vendicarsi dei colpevoli della morte di sua madre.
Lì incontra Lucia, la figlia minore dei Lomelì Curiel, che è diventata una bellissima ragazza, dedicata allo studio della psicologia infantile, da sempre innamorata di lui.
Ivan ritrova anche Maripaz e scopre che il suo carattere frivolo e ambizioso non è cambiato per niente, come anche quello di sua madre.
Lucia aiuterà Ivan a recuperare la propria dignità, trovare suo figlio e superare tutti i vecchi ostacoli.
I due giovani si innamoreranno perdutamente e scopriranno il valore della lealtà, dell'onestà e della verità, affrontando la malvagità e l'inganno.






TRAMA COMPLETA
(Trama a cura di Marianna. E' vietato copiare il contenuto in altri siti. Grazie)
CAPITOLO 1
Ester (Grazi Massafera) è una ragazza bella e piena di vita, figlia di Lindaura (Angela Viera) e dell'ebreo Samuel (Juca de Oliveira). La giovane lavora come guida turistica a Vila dos Ventos, cittadina in riva al mare dove vive con i suoi genitori.
Ester è fidanzata con Cassiano (Henri Castelli), un pilota dell'Aeronautica militare, figlio di Chico (Cacà Amaral) e Olìvia (Bete Mendes), e fratello di Taìs (Débora Nascimento), nonché miglior amica della fidanzata.
I due giovani stanno insieme fin dall'adolescenza e progettano di sposarsi al più presto e mettere su famiglia.
Tutto cambia, però, quando Alberto (Igor Rickli), erede della ricchissima famiglia Albuquerque, torna a Vila dos Ventos per rivedere i suoi amici e congratularsi con loro per il passo che stanno per compiere.
Alberto, in realtà, è innamorato di Ester ed è molto geloso di Cassiano, anche se riesce a nasconderlo molto bene, mostrandosi un amico leale e generoso.
Il giovane Albuquerque non accetta che la donna che ama possa sposare un altro e quindi trama alle sue spalle per potersi liberare di lui e conquistare Ester.
L'opportunità per Alberto di liberarsi di Cassiano non tarda ad arrivare: Dionìso (Sérgio Mamberti), suo nonno, affida il suo grande impero, il "Gruppo Albuquerque", al nipote, lasciando ogni decisione gestionale nelle sue mani.
Alberto in un primo momento non vuole accettare l'incarico perché ama vivere la vita con assoluta libertà, lontano da ogni preoccupazione e responsabilità, ma poi capisce che assumere il comando dell'impresa potrebbe aiutarlo nel suo piano di conquistare Ester.
Il giovane, così, dopo le varie proteste dei salineiros, che aspettano da mesi il loro stipendio, chiede a Cassiano di portare dei diamanti in Caribe con il suo aereo per far sì che un ricco signore del posto, Dom Rafael, possa comprarli per permettergli di pagare tutti i suoi lavoratori il più presto possibile.
Cassiano, convinto di aiutare i salineiros, tra cui c'è proprio suo padre Chico, accetta di partire.
Ester è dispiaciuta perché i due stavano organizzando il loro matrimonio e non capisce perché Alberto voglia mandare proprio lui in Caribe, con tanti uomini che ha a disposizione.
Cassiano le spiega che con il suo aereo militare può arrivare molto prima e ritirare in anticipo il denaro per i lavoratori in difficoltà.
Arriva il giorno della partenza ed Ester saluta il suo amato sentendo dentro di lei che qualcosa di brutto sta per accadere. La giovane prega il fidanzato di ripensarci ma Cassiano è molto deciso e si prepara per il viaggio.
Arrivato in Caribe, Cassiano riceve una brutta sorpresa: al momento della consegna delle pietre preziose, Dom Rafael scopre che i diamanti sono falsi e che qualcuno li ha sostituiti con del sale.
A questo punto il giovane capisce che l'uomo è un boss della mafia e che si trova nei guai.
Dom Rafael, infatti, è un uomo senza scrupoli, vecchio amico di Dionìsio, che si occupa della distribuzione illegale di diamanti e pietre preziose in Cina, Paesi arabi, Europa e Olanda.
Il boss va su tutte le furie quando scopre la truffa e dice a Cassiano che Alberto lo ha ingannato e che gliela farà pagare. Il giovane viene fatto imprigionare e nel frattempo Dom Rafael chiama Alberto per minacciarlo e gli ordina di spedirgli immediatamente le pietre vere.
Il piano di Alberto è riuscito alla perfezione poiché il mafioso ucciderà comunque Cassiano, anche se gli invierà i diamanti.
Cassiano non si dà pace poiché non comprende come sia potuto succedere proprio a lui, pensando che anche Alberto sia stato truffato dai suoi uomini.
Il giovane tenta di lottare con ogni mezzo per la sua libertà ma ben presto si accorge che la prigione di Dom Rafael è peggio di quel che sembra e che Alberto non è la persona che credeva.
Nella sua cella c'è il falsario Duque (Jean Pierre Noher), che è da tre anni in prigione. L'uomo lo aiuterà a scoprire la verità su Alberto e diventerà il suo miglior amico.
Duque lavora per Dom Rafael falsificando i documenti per la distribuzione dei diamanti ed è per questo motivo che il mafioso non lo ha ucciso.
L'uomo convince il suo capo a fare lo stesso con Cassiano poiché potrebbe rivelarsi molto utile come pilota personale.
Dom Rafael accetta la proposta ma vigila giorno e notte i due perché non si fida del nuovo arrivato.
Nel frattempo in Brasile, Ester aspetta il suo Cassiano ma il giovane non ha dato più sue notizie ed è in ritardo di alcuni giorni.
Alberto fa finta di niente ma di nascosto dalla ragazza, si mette in contatto con Dom Rafael, il quale, mentendo, gli conferma che ha ucciso Cassiano, credendo di spaventarlo, e gli invia un certificato falso.
Il giovane è felice perché il suo piano è riuscito ed Ester è più vicina a lui, l'amico fidato sul quale può contare e che l'aiuterà a sopportare la triste notizia.
Alberto consegna il certificato di morte alla polizia e ben presto Ester viene a conoscenza di tutto. La ragazza non può credere alle parole del commissario e vuole andare in Caribe perché è sicura che Cassiano sia vivo.
Il poliziotto le dice che Cassiano era un trafficante pericoloso e che lo hanno dovuto uccidere perché aveva sparato agli uomini di Dom Rafael quando avevano scoperto le pietre false.
Ester non crede assolutamente a questa storia, ritenendo Cassiano incapace di una cosa simile.
Alberto finge di essere sorpreso quanto Ester e le consiglia di non parlare con nessuno della cosa, per non danneggiare l'immagine di Cassiano.
Ester e Alberto partono dopo qualche giorno per il Caribe e, appena arrivati vicino alla villa di Dom Rafael, una macchina sale dall'abitazione con a bordo Cassiano.
Nessuno di loro, però, si accorge di nulla. Lo stesso accade poco dopo in una chiesa. Dopo aver parlato con Dom Rafael, il quale ha confermato di aver sparato a Cassiano poichè questi aveva ferito i suoi uomini, Ester non riesce ancora a convincersi della brutta storia.
Alberto finge di uscire dall'albergo dove alloggiano per cercare di investigare sulla morte di Cassiano e scoprire qualcosa in più. Ester gli promette di rimanere in camera ad aspettarlo, ma poi esce e gira per le strade mostrando la foto del suo amato, sperando che qualcuno le dica di averlo visto.
Cassiano si trova molto vicino ad Ester e i due entrano nella stessa chiesa, senza però accorgersi l'uno dell'altra.
La giovane prega davanti all'altare della cappella di Sant'Antonio, mentre Cassiano sta fuggendo dalle guardie di Dom Rafael.
All'improvviso la ragazza sente dei rumori e vede degli uomini correre lungo la navata. Spaventata va via, senza sapere che quelle persone stanno inseguendo proprio il suo Cassiano.
Quest'ultimo si è nascosto nel confessionale e, capendo di non avere scampo e temendo che possano prendersela con Duque, si fa catturare e riportare in prigione.
Intanto Alberto consegna i diamanti veri a Dom Rafael, il quale gli dice che è molto dispiaciuto per la morte di Cassiano ma sottolinea il fatto che non aveva altra scelta che eliminarlo.
Alberto, per nulla addolorato, gli dice che invece gli è grato e propone un brindisi perché si è liberato di un falso amico.
Il gesto sorprende molto il boss che capisce di trovarsi davanti ad un uomo più perfido di quello che immaginava.

CAPITOLO 2
Ester torna in Brasile con le ceneri di Cassiano convincendosi che il giovane sia morto e scopre di essere incinta di lui.
La giovane ne parla con i genitori, i quali sono contenti di poterla sostenere durante tutti i mesi di gravidanza e di offrirle il loro aiuto per sopportare la notizia della morte del ragazzo.
Intanto Alberto è felicissimo perché sicuro di conquistare la sua bella Ester, avendo eliminato il suo rivale.
Il giovane, però, rimane spiazzato quando la ragazza gli dice che aspetta un bambino da Cassiano.
In un primo momento Alberto crede che l'arrivo di un figlio possa ostacolare i suoi piani, ma poi capisce che la notizia può aiutarlo a raggiungere il suo obiettivo.
Alberto, infatti, si dimostrerà sempre più dolce e comprensivo, fino a che riuscirà a chiederle di sposarlo e di registrare la creatura come suo figlio.
Arriva il giorno del parto e Ester dà alla luce un bambino al quale dà il nome di Samuca, in omaggio a suo padre.
Ester non si è ancora decisa ad accettare la proposta di matrimonio di Alberto perché non è riuscita a dimenticare Cassiano.
Alberto, allora, passa al secondo piano e aiuta la ragazza a realizzare il suo sogno di aprire una ONG per aiutare i bambini in difficoltà.
Ester si sente realizzata e riesce poco a poco a lasciarsi alle spalle la triste vicenda di Cassiano, continuando a provare comunque un forte sentimento per il giovane.
Passano alcuni mesi e Alberto, non essendo ancora riuscito ad ottenere ciò che vuole, avvisa Ester di voler lasciare Vila dos Ventos.
La giovane, allora, spaventata di perderlo, gli chiede di sposarla.
Intanto in Caribe, Cassiano tenta di sopportare le sofferenze e la lontananza da casa grazie all'amore che prova per Ester.
Il pilota sta preparando un piano di fuga insieme a Duque: di notte, invece di dormire, i due hanno scavato un tunnel sotterraneo e credono che a breve troveranno l'uscita.
Un giorno Cassiano viene incaricato da Dom Rafael di accompagnare lui e la sua famiglia alla recita in chiesa di Cristal (Moro Anghileri), sua figlia.
La ragazza è interessata a Cassiano ma suo padre non le permette di frequentare nessuno. Durante la recita, cambia repertorio e canta una canzone pop, facendo arrabbiare suo padre.
Il giovane pilota riesce in questa occasione a telefonare a casa di nascosto dalle guardie. A rispondere al telefono è suo padre Chico. La telefonata è breve ma l'uomo riesce a sentire tutto e lo riferisce subito alla famiglia.
Olìvia e Tais, però, non gli credono e pensano che sia impazzito a causa del dolore per la perdita del figlio.
Dopo tanti sforzi e vari tentativi di fuga non riusciti, finalmente Duque e Cassiano riescono a scappare grazie al tunnel che hanno scavato sotto la loro prigione. I capangas (gli uomini di Dom Rafael) non riescono a raggiungerli e i due sono finalmente liberi.
Durante il loro viaggio per tornare in Brasile, incontrano Amaralina (Sthefany Brito), una ragazza che è alla ricerca di suo nonno, l'unica persona della famiglia che le rimane.
La giovane li porta in un locale dove promette loro di parlare con la proprietaria per farli alloggiare lì prima della partenza.
Con grande sorpresa dei due, Amaralina presenta agli amici di viaggio niente di meno che Cristal, la figlia di Dom Rafael.
La ragazza spiega loro di essere scappata di casa per dedicarsi alla sua passione, il canto. In un primo momento dom Rafael ha tentato di riportarla a casa ma poi si è arreso e ha addirittura dichiarato di non aver più una figlia.
Cristal aiuta Cassiano e Duque ad imbarcarsi per il Brasile. Cassiano chiama nuovamente a casa per avvisare la famiglia che sta per tornare.
Ancora una volta risponde al telefono Chico, il quale si reca al matrimonio di Ester e Alberto che si sta celebrando in quel momento, per comunicare alla ragazza che Cassiano sta per arrivare in Brasile.
Chico interrompe la cerimonia e urla a Ester che suo figlio è vivo. La ragazza rimane sconvolta ma crede come tutti gli altri che l'uomo sia pazzo. Dopo aver fatto allontanare Chico, la cerimonia va avanti ed Ester e Alberto diventano marito e moglie.

CAPITOLO 3
Dopo 7 anni dalla sua partenza per il Caribe, Cassiano arriva finalmente in Brasile in compagnia del suo amico Duque. Il giovane non vede l'ora di riabbracciare la sua Ester, ignaro che si sia sposata con Alberto e che abbia anche una figlia con lui, la piccola Laurinha.
Cassiano si reca in casa di Alberto, deciso a chiarire la situazione con Ester e dare una lezione all'ex amico.
L'uomo aggredisce Alberto, il quale rimane scioccato nel vederlo, giacchè pensava fosse morto. Le grida arrivano al piano di sopra ed Ester scende per vedere cosa sta succedendo.
La ragazza non può credere ai propri occhi: Cassiano è vivo!
Confusa e spaventata, Ester dà uno schiaffo al ragazzo e gli chiede di andare via.
"No, tu non sei qui. Tu sei un fantasma!" gli grida mentre il giovane tenta di spiegarle tutto quello che gli è successo.
Ester non gli crede e si fida, invece, del marito che finge di essere sorpreso davanti alle accuse del ragazzo.
Cassiano, inoltre, scopre che è stato proprio Duque a falsificare il certificato di morte ed è sconvolto. L'amico gli spiega che era l'unico modo per salvargli la vita.
Il giovane non si dà pace perché credeva di tornare nella sua cittadina per poter finalmente riabbracciare la sua amata, convinto che lo stesse ancora aspettando, e invece si ritrova a dover combattere con la sua ostilità e diffidenza.
Passano alcuni giorni ed Ester inizia a sospettare di Alberto perché non riesce a spiegarsi come mai Cassiano lo abbia aggredito in quel modo senza avere un valido motivo.
Il giovane, intanto, decide di vendicarsi di Alberto e di riconquistare l'amore di Ester, avvicinandosi al piccolo Samuca, che è in realtà suo figlio, anche se Alberto lo ha riconosciuto come suo.
Tais cerca di nascondere al fratello che il bambino è suo nipote, ma presto Cassiano si rende conto che gli somiglia tanto e che è molto probabile che sia suo figlio.
Ester è sempre più confusa perché per anni ha creduto che Cassiano avesse tradito tutti e che fosse un trafficante di pietre preziose, anche se non riesce a soffocare il sentimento che ancora nutre nei suoi confronti.
La giovane decide di parlare con Cassiano e, trasportata dalla passione, finisce per baciarlo.
Ester si allontana e il ragazzo cerca di farle capire che è stato Alberto ad architettare tutto.
Non riuscendo ad ottenere nulla, Cassiano decide di cambiare piano: il giovane si reca alla mansion Albuquerque e chiede perdono ad Alberto per averlo accusato di tradimento.
Alberto gli dice che anche lui è stato ingannato, poiché non era a conoscenza del fatto che i diamanti fossero falsi. Cassiano finge di credere ad ogni parola e gli presenta Duque, facendolo passare per uno straniero ricco che è arrivato in Brasile per investire in qualche attività locale.Cassiano ricomincia la sua vita a Vila dos Ventos aprendo un bar in società con Duque, chiamandolo "Flor do Caribe", come il fiore che ha portato dal Caribe e che non è appassito.
Cristal, intanto, dopo aver ottenuto un grande successo come cantante, decide di far visita a Cassiano, ragazzo del quale è ancora profondamente innamorata e che ha baciato prima della sua partenza per il Brasile.
Cassiano è molto felice di vederla, anche se l'unica donna che ama è Ester.
Duque aiuta Cassiano a provare che Samuca è suo figlio. I due vedono il bambino alla ONG della madre e si avvicinano per parlargli.
Samuca osserva il cappello che Cassiano ha prestato a Duque. L'amico del pilota lo fa provare al bambino e poi, con discrezione, ne approfitta per prendere alcuni capelli lasciati da lui sul cappello.
Più tardi Duque mostra i capelli a Cassiano e gli dice che gli serviranno per fare un esame del DNA ed avere così la certezza che Samuca sia suo figlio.
Dopo aver avuto la conferma sulla paternità del bambino, Cassiano va a parlare con Ester alla ONG e le chiede di raccontarle tutto una volta per tutte.
La ragazza gli spiega che ha scoperto di essere rimasta incinta quando credeva che lui fosse morto. I due si riavvicinano commossi ma vengono interrotti da Samuca.
Passano alcuni giorni ed Ester è sempre più confusa. Inoltre non sopporta più la gelosia di Alberto che teme che la moglie possa lasciarlo per tornare con Cassiano.
La ragazza gli dice che non lo farebbe mai perché i due sono sposati e hanno dei figli. Alberto, però, le dice che solo la piccola è sua, mentre Samuca è del suo primo amore.
Ester ci rimane male e proprio in quel momento arriva Samuca che chiede al padre di comprargli un aereo perché vuole diventare un pilota, proprio come l'amico della madre.
Alberto rimane scioccato e, appena il bambino va via, Ester scopre che sta piangendo.
In realtà Alberto ha capito benissimo che sta perdendo la ragazza e cerca di farla impietosire.
Infatti Cassiano è sempre più vicino al figlio e addirittura si presenta in casa sua per fare colazione tutti insieme.
Alberto va su tutte le furie e dice all'amico che anche se Samuca non è suo figlio, non può essere certo che sia suo. Ester non crede ai propri orecchi e va via dal salone.
Cassiano ne approfitta per dire ad Alberto che ha fatto già un test del DNA e che è sicuro di essere il padre del bambino. Alberto rimane scioccato e non capisce con quale diritto si sia permesso di fare una cosa simile senza l'autorizzazione dei genitori.
Cassiano piano piano riesce a rovinare gli equilibri in casa Albuquerque ed Ester, dopo aver litigato pesantemente col marito, si riavvicina molto al suo vecchio amore.
I due si ritrovano nel capanno che un tempo era il loro nido d'amore e si promettono di dimenticare tutto ciò che ha rovinato la loro storia.
Ester non può fare a meno di ammettere di amare Cassiano ed è decisa a lasciare Alberto, che è diventato sempre più insopportabile.
Prima di farlo, la ragazza decide di rivelare a Samuca che Cassiano è il suo vero padre, ma il bambino non reagisce bene alla notizia poiché è convinto che lo abbia abbandonato quando era neonato.
Alberto è disperato perché Ester ha chiesto il divorzio e in più la sua vita viene sconvolta dal ritorno di sua madre, Guimar, che lo aveva lasciato alle cure di suo nonno quando era molto piccolo.
La donna ha girato il mondo ed è tornata per riconquistare l'amore dei figlio. Alberto, però, rifiuta di parlare con lei e l'accusa di essere tornata solo per chiedere dei soldi. La donna tenta di spiegarsi ma il giovane le dice di andare via e di non farsi vedere più.

CAPITOLO 4
Cassiano è felice perché Samuca poco a poco è riuscito ad abbattere il muro che gli impediva di avvicinarsi al suo vero padre.
Ma il giovane non è ancora del tutto sereno perché pensa di vendicarsi di Alberto ma anche di Dom Rafael. Duque consiglia all'amico di lasciar perdere il mafioso e di dimenticarsi del passato, vivendo la sua storia d'amore con Ester e godendosi il piccolo Samuca.
Cassiano non ascolta le sue parole e sembra deciso a voler denunciare Dom Rafael perché solo quando cadrà lui, precipiterà anche Alberto.
Helio, però, riferisce i piani di vendetta di Cassiano, al suo datore di lavoro (Alberto) grazie alla sua storia con Tais, sorella del ragazzo.
Alberto si mette in contatto con Dom Rafael e lo raggiunge. Il boss gli mostra immediatamente un dossier contro il pilota, per poter essere preparato a difendersi dopo la denuncia.
Alberto, leggendo il dossier, scopre che Cassiano è un fuggitivo, in quanto dom Rafael aveva ottenuto un ordine di cattura per il giovane quando era in Caribe.
I due si alleano per distruggere Cassiano.
Tornato in Brasile, Alberto tenta di riavvicinarsi ad Ester e farle cambiare idea sul divorzio. La ragazza, però, gli dice di non amarlo. Il giovane non si dà per vinto e le dice che il suo amore è così grande che basta per tutti e due.
Ester prepara le valige per lasciare la mansion Albuquerque ma Alberto minaccia di toglierle la custodia dei figli se non rimane con lui. Inoltre le consegna il dossier contenente le prove dei crimini di Cassiano che ha intenzione di consegnare alla polizia e le dice che ha le registrazioni dei suoi incontri col "bandito" e che potrebbero accusarla di essere sua complice.
Ester, spaventata, accetta di rimanere con lui per timore che l'uomo la possa separare dai figli. La giovane finge di essere sorpresa nel leggere i documenti contro Cassiano e dice al marito di aver sbagliato a credere in lui, rischiando di rovinare il suo matrimonio.
Alberto le crede ma, poco dopo, la ragazza corre a telefonare a Cassiano per avvertirlo di ogni cosa. Alberto la sorprende e le dice che ha solo peggiorato le cose.
Il giovane Albuquerque tenta di separare sua moglie da Cassiano facendole credere che l'uomo abbia una relazione con la bella Cristal.
Ester si reca al nascondiglio di Cassiano per chiedere spiegazioni ma il giovane le dice che per lui Cristal è solo un'amica e che le vuole bene poiché l'ho aiutato a scappare dal Caribe.
Gli uomini di Alberto seguono Ester e scoprono dove si trova Cassiano. Il giovane riesce a scappare e a trovare un nuovo nascondiglio.
Alberto lo trova ma fa finta di cercarlo ancora, in modo che possa sorprenderlo quando meno se l'aspetta.
Helio lo viene a sapere e per la prima volta in vita sua decide di andare contro il padrone per aiutare il fratello di Tais.
Il giovane avvisa la ragazza che Alberto ha scoperto che Cassiano si nasconde su un'imbarcazione, ma per fortuna riesce a scappare.
Alberto non mantiene la promessa fatta ad Ester di liberare Cassiano da ogni accusa in cambio della sua rinuncia a lui.
Ma i tenenti dell'aeronautica scoprono che il dossier su Cassiano è falso e che quindi non ci sono accuse contro di lui.
Ester cerca di raccogliere le prove che accusano Alberto di aver sostituito i diamanti veri con quelli falsi e si fa aiutare da Quirino e Alaor, dipedenti del marito.
La ragazza affronta Alberto e lo schiaffeggia, dopo di che prepara le valige per lasciare la mansion Albuquerque.
Alberto, però, ha in mente un altro piano e ha inviato un sms dal cellulare della moglie chiedendo a Cassiano di vedersi al capanno.
Il giovane si reca all'appuntamento ma di Ester nemmeno l'ombra. Cassiano prova a chiamarla ma la ragazza gli dice che non gli hai mandato un messaggio.
Ed ecco che arrivano i capangas di dom Rafael e lo catturano per portarlo alla prigione in Caribe, dove Cassiano aveva già trascorso ben 7 anni della sua vita.
Alberto, irritato per l'abbandono di Ester, si reca a scuola deciso a portare con sé i figli per ricattare la ragazza.
Ester minaccia di chiamare la polizia senza però ottenere nulla. Alberto vuole rimanere con i figli e li riporta alla mansione.
Intanto Duque va in Caribe insieme ai tenenti amici di Cassiano per liberare il giovane dalla prigione di Dom Rafael.
Tutto va per il meglio e Cassiano può finalmente tornare a Vila dos Ventos per abbracciare la sua Ester.
Duque, però, prima di lasciare il Caribe, affronta Dom Rafael e poi organizza un piano per ricattare il boss in cambio del suo aiuto per liberare Cassiano da ogni accusa.
L'uomo chiama Dom Rafael e, fingendosi un capanga, lo avvisa di aver sequestrato sua moglie e sua figlia e di averle portate in Brasile.
Approfittando del momento di vulnerabilità del boss, Duque gli si avvicina ricordando con lui i momenti in cui erano soci e amici.
L'uomo non può fare a meno di confessargli che hanno rapito le persone a lui più care e Duque lo convince a seguirlo in Brasile.
Il piano riesce e Dom Rafael sale sull'aereo per poter riscattare sua moglie e sua figlia.
Arrivato a Vila dos Ventos, il boss scopre che non c'è mai stato nessun sequestro e riabbraccia la figlia, emozionato, pentito di essersi comportato male con lei e non averla cercata prima.
L'uomo si reca addirittura in chiesa e chiede perdono a Dio per i suoi peccati, mostrandosi completamente diverso dal boss che ha tentato anche di uccidere Cassiano.
Alberto, intanto, mette a letto Samuca e gli dice che Cassiano è stato un bandito e che per 7 anni è fuggito dalla giustizia.
Il bambino, appena rivede il padre, non riesce ad essere felice ed è molto confuso.
Guiomar tenta di riavvicinarsi nuovamente al figlio e lo trova molto nervoso poiché ha visto Ester e Cassiano passeggiare allegramente per il paese.
La donna dice ad Alberto che ha sbagliato a costruire un rapporto con la moglie basandolo sulla menzogna. Il giovane dice alla madre che rifarebbe tutto, anzi che ucciderebbe Cassiano invece di spedirlo in Caribe.

CAPITOLO 5
Ester e Cassiano sono finalmente insieme felici ma Alberto è sempre lì pronto a rovinare ogni cosa. L'uomo, infatti, fa credere alla bella Cristal, arrivata a Vila dos Ventos per lo show di inaugurazione del bar di Cassiano e Duque, "Flor do Caribe", che il giovane sia libero.
La ragazza, allora, gli ruba un bacio proprio davanti ad Ester, suscitando la gelosia della giovane.
Allo show è presente anche Alberto che decide di parlare in privato con Cristal e proporle di unirsi per separare Cassiano da Ester, offrendole anche un posto nella sua impresa.
Pur amando Cassiano, Cristal non accetta e si rassegna al fatto che il giovane ami un'altra donna.
Dopo lo show Cassiano consiglia a Cristal di lasciare la cittadina, anche perché ha notato che Alberto le gira intorno.
La ragazza decide di dimenticarlo e lascia Vila dos Ventos.
Alberto, sempre più folle, spia una notte d'amore tra la sua amata e Cassiano e decide di non fermarsi finché non rovinerà la vita al suo rivale.
Dopo aver distrutto il capanno dove i due innamorati si ritrovano quando vogliono stare da soli, chiede la riappropriazione della sede della ONG che aveva offerto alla moglie. Guiomar, presente al momento dell'avvertimento, promette ad Ester di aiutarla, visto che è anche lei proprietaria della sede.
Nonostante l'aiuto, Ester deve comunque abbandonare il locale e risarcire Alberto di tutte le spese sostenute. Inoltre, approfittando di alcuni episodi, in modo particolare quello in cui Ester ha dimenticato di andare a prendere la piccola Laura a scuola, fa in modo che un ufficiale di giustizia le consegni la disposizione del giudice in favore di Alberto riguardante la tutela della bambina.
Ester, per paura di perdere sua figlia, torna alla mansione Albuquerque.
Guiomar, nel frattempo, dice al figlio che lascerà la casa solo se le darà una casa dove vivere. Alberto, pur di vederla andare via, le intesta quella che era la sede della ONG.
La donna ottiene così quello che vuole e avvisa Ester che può riaprire l'associazione.
Cassiano scopre grazie a Candinho (che tra l'altro nel corso delle puntate di scopre essere figlio di Dionisio) che sotto un terreno di proprietà degli Albuquerque si nasconde una miniera di pietre preziose.
Il giovane fa in modo che Alberto venda quel terreno a Duque, suo socio. Tutto va per il meglio e Cassiano diventa proprietario della miniera insieme al suo amico.
Alberto viene a sapere la cosa e manda degli uomini a far esplodere la miniera. Cassiano finisce sotto le macerie ma viene salvato.
Ester riesce a spiegargli il perché del suo ritorno col marito e i due si riconciliano. Ma il giovane non può fare a meno di aggredire il suo rivale, il quale minaccia di denunciarlo alla polizia.
Dom Rafael, intanto, pentito di tutto il male che ha fatto, decide di allearsi con Cassiano contro Alberto.
L'uomo avverte il giovane di un carico di oggetti di contrabbando che sarà trasportato su un aereo di proprietà di Alberto. Ester, invece, denuncia l'esistenza di un bunker in casa Albuquerque.
Sfortunatamente la polizia non arriva in tempo e Dionisio fa sparire tutto, anche se riesce a fermare l'aereo con il carico sospetto prima che decolli.
La polizia scopre così opere d'arte e gioielli appartenenti alle vittime dell'olocausto che Dionisio ha preso all'epoca della seconda guerra mondiale.
Alcuni di questi oggetti appartengono ai nonni paterni di Ester che hanno sofferto per le crudeltà naziste, come del resto anche l'anello che Alberto ha dato a Cassiano per chiedere ad Ester di sposarlo; quel gioiello apparteneva al signor Schnaider, papà di Samuel, che aveva dato a Dionisio, convinto che questi lo avrebbe aiutato a fuggire dall'Olanda con dei passaporti falsi.
Ed è così che si scopre che Dionisio Albuquerque in realtà si chiama Klauss Wagner, uno dei più crudeli criminali del periodo nazista, fuggito in Brasile per rifarsi una vita con una nuova identità.
Ester viene a conoscenza della cosa e farà di tutto per far finire in carcere l'uomo che ha fatto così male alla sua famiglia e ha fatto rinchiudere i suoi nonni in un campo di concentramento.
Alberto scopre le intenzioni di Ester e rinchiude la ragazza nel bunker fino a che riesce a farsi promettere da lei che non rivelerà alla polizia cosa ha scoperto su suo nonno e sui gioielli rubati. Ester è costretta a promettergli di tacere mentre Dionisio, spaventato, dice al nipote che è stato Samuel a sollevare i sospetti su di lui e che va eliminato.
Dionisio convoca Helio e gli promette il posto di vice-presidente dell'impresa in cambio del suo aiuto per liberarsi di Samuel.
Helio accetta e l'uomo viene sequestrato dai capangas di Dionisio e rinchiuso in un compatimento di una nave dopo di che fanno scoppiare un tubo dell'acqua per far annegare l'uomo.
La polizia però riesce a rintracciare il segnale del cellulare di Samuel e a liberare l'uomo evitando così la tragedia.
Dionisio, intanto, convinto che Samuel sia morto, compie con la sua promessa e nomina Helio vice-presidente dell'impresa Albuquerque.
Uno dei capangas di Dionisio, però, scopre che Samuel è ancora vivo e si traveste da medico per entrare senza destare sospetti nell'ospedale dove l'uomo è ricoverato e si sta recuperando dal trauma. Cassiano lo scopre e lo fa arrestare.
Dionisio, venuto a sapere della cosa, dà ad Helio una settimana di tempo per recuperare tutti i soldi che aveva dato ai capangas e lo dimette dall'impresa.
Il ragazzo, allora, prende i risparmi dei suoi fratelli e salda il debito con il suo ex padrone.
Juliano, un pescatore della zona e amico di famiglia di Samuel, scopre che Helio ha contribuito all'attentato al padre di Ester e lo denuncia.
Helio confessa di aver mandato gli uomini ad uccidere Samuel ma aggiunge che è stato Dionisio a chiederglielo.
Quest'ultimo viene messo agli arresti domiciliari per la sua condizione fisica, essendo costretto su una sedia a rotelle.
Risolta la questione riguardante Dionisio, Ester deve però lottare ancora contro il suo ex marito, poiché inizia il processo per la custodia del piccolo Samuca.
Alberto non vuole essere sconfitto anche su questo fronte e perciò architetta un piano per vincere il primo appello: mette del sonnifero nella bevanda della giovane, così che non possa presentarsi all'udienza.
Poi cerca di comprare Yvete, sua segretaria personale, e Katia, l'addetta alla reception del Gruppo Albuquerque, donando loro dei gioielli con diamanti, affinché testimonino davanti al giudice che lui è stato sempre un ottimo papà e un marito ideale. Nonostante tutti questi tranelli, Alberto non riesce comunque ad ottenere la custodia della figlia, che rimane con la mamma.
Contemporaneamente al caso dell'affidamento della bambina, continua l'indagine su Dionìsio. L'avvocato Aurora, che lavora per un'associazione che si dedica a punire crimini di guerra, decide di occuparsi del caso. La donna, però, non lo fa solo per compiere i suoi doveri ma anche perché suo nonno, Manolo, è stato una delle vittime delle atrocità commesse da Dionisio.
Poco a poco l'immagine intoccabile dell'uomo cade e Alberto scopre che sua madre non è così cattiva come ha sempre creduto e che è stato suo nonno a far sì che la odiasse.
Alberto, infatti, ha sempre creduto che fosse stata Guiomar, sua madre, a spingere suo padre a suicidarsi, e invece è stato proprio Dionìsio a condurlo alla pazzia. La donna aveva abbandonato suo figlio proprio per dedicarsi al marito e aiutarlo a guarire, ma era troppo tardi e l'uomo ha deciso di togliersi la vita.
Dopo la morte dell'uomo, Guiomar aveva tentato più volte di riavvicinarsi al figlio, ma Dionìsio glielo aveva sempre impedito perché voleva manipolare il nipote e farlo diventare come lui, cosa che non gli era stata possibile con suo figlio.
Grazie all'areonautica e ai tenenti Cassiano, Amadeu e Isabel, Dionìsio viene catturato prima di fuggire dal paese. Il gruppo Albuquerque entra in fallimento dopo la cattura del padrone e tutti vengono a sapere che si chiama Klaus Wagner e che è stato uno dei più spietati nazisti del Terzo Reich.
Alberto viene rinchiuso in una clinica psichiatrica dopo aver saputo che Ester è incinta nuovamente di Cassiano.
Dopo l'esplosione della miniera di Paraìba, Cassiano e Duque diventano ricchissimi e, con l'aiuto di Dom Rafael, iniziano ad occuparsi dell'esportazione di pietre preziose in Europa e in Oriente. I due decidono di destinare una parte dei guadagni a Candiho e la sua capra Ariana, visto che è stato il giovane a scoprire la miniera. E finanziano anche Ester che apre un'azienda che produce dune baggy.
Helio è in attesa del processo e decide di tornare a casa, aiutando il padre lavorando come pescatore, lavoro che aveva sempre disprezzato, e si innamora di Zuleika con la quale vive un grande amore. La sentenza del giudice, però, lo condanna a sei anni di prigione.
Alberto viene a sapere che Ester e Cassiano hanno deciso di sposarsi e fugge dall'ospedale psichiatrico ma non per impedire le nozze. L'uomo osserva da lontano la felicità di coloro che un tempo erano stati i suoi più grandi amici e poi lascia un messaggio agli sposi:
"Auguri per la tua ultima vittoria!"
Dalla barca, Ester e Cassiano, vedono Alberto che tenta di togliersi la vita gettandosi in mare, ma riescono ad impedirgli di compiere il gesto. Alberto li ringrazia sinceramente e ciò fa capire ai due che è sinceramente pentito.

FINE
www.TELENOVELASMANIA.it

Contatti: info@telenovelasmania.it

Siti

Privacy Policy
 

 

© 2006-2019
Torna ai contenuti