Il disprezzo - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Il disprezzo

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: El Desprecio
Anno di produzione: 1991
Casa di produzione: Coral (Venezuela) e Antena 3 (Spagna)
Regia: Luis Manzo
Soggetto: Julio Cesar Marmol
Puntate: 152 puntate da 45 minuti

CAST
Flor Nunez (Patrizia Lara Portillo)
Maricarmen Reguiero (Chiara Ines Santamaria)
Flavio Caballero (Luca)
Carlos Marquez (Ivano Santamaria)
Dilia Waikaran (Elisabetta)
Rosario Prieto (Bianca)
Tomas Henriquez (Angelo)
Alberto Alvarez (Emiliano)
Ana Karina Manco (Eliana)
Hilda Abrahamz (Lucilla)
Roberto Moll (Gabriele)
Jorge Luis Morales (Emilio)
Sonya Smith (Violetta)

TRAMA GENERALE
La protagonista è Chiara Ines Santamaria (Maricarmen Regueiro), una ragazza dolce e molto timida che non riesce ad avere rapporti sociali.
La giovane è cresciuta in un istituto per disabili a causa della sua balbuzie, nonostante sia molto intelligente.
Un giorno scopre di appartenere alla famiglia Santamaria, una delle famiglie più ricche e potenti del paese.
Infatti Patricia Lara Portillo, sposa di Ivano, il vero padre di Chiara, si era sbarazzata della bambina senza farlo sapere a nessuno ordinando di ucciderla, poiché voleva impossessarsi della sua fortuna.
Alla piccola, però, fu risparmiata la vita e fu rinchiusa in un orfanotrofio.
Così Ivano non ha mai saputo di avere una figlia, frutto della relazione con la sua amata, Iris, che, a causa di un attentato organizzato da Patrizia, è rimasta sfigurata in viso e costretta a camminare con un bastone.
Chiara, dopo aver ascoltato la conversazione, decide di recarsi a Caracas per conoscere la sua vera famiglia, e crede di essere la figlia di un altro membro, ovvero Emiliano.
Intanto Ivano Santamaria esprime il suo desiderio sempre più forte di avere una famiglia numerosa e non si accontenta dei figli della sua compagna, Luca ed Emilio, i quali vogliono solo impossessarsi del suo impero.
Un giorno Luca Velandro perde il suo portafoglio e Chiara lo trova, ma il giovane la scambia per una ladra poiché aveva preso in prestito il denaro trovato per andare a Caracas ad incontrare la sua famiglia.
La polizia l'arresta ma fortunatamente l'equivoco viene risolto.
Luca viene a conoscenza del fatto che la ragazza sta cercando la famiglia Santamaria e le dice che sua madre è la seconda moglie di don Ivano.
Chiara lo prega di condurla da lui e il giovane, che si trovava con sua moglie Eliana, accetta chiedendo alla moglie di tornare a casa, e si mettono in cammino per raggiungere la tenuta dei Santamaria.
Durante il viaggio tra i due nasce qualcosa, un'attrazione reciproca che li spinge a confidarsi l'uno con l'altro.
Luca crede che Chiara sia figlia di Emiliano Santamaria ma, quando scopre che in realtà non è così, ingaggia due attori per fingersi Ivano e Patrizia.
I due attori rivelano a Chiara di non avere eredi e convincono la ragazza che la storia che aveva ascoltato sia in realtà falsa.






CURIOSITA'
    Sulla produzione
    La telenovela presenta al pubblico una Mari Carmen Regueiro diversa dal solito, con occhialoni e problemi di relazione con gli altri. L'attrice afferma che Chiara è stata una delle interpretazioni più complesse della sua carriera.
    La storia è ispirata al libro di Robert Graves "Yo Claudio".

    "Il disprezzo" fa parte del cosiddetto "Projecto 2000", una serie di produzioni realizzate con grandi mezzi e l'uso di tecniche avanzate.

    Radio Caracas Television ha realizzato un suo remake con lo stesso titolo, prodotto da Ana Vizoso con Flavia Gleske, Ricardo Alamo, Eduardo Serrano e Fedra Lòpez.

    Sul cast
    La trasformazione di Maricarmen in una giovane dimessa e miope era talmente perfetta che, il primo giorno di riprese, quando arrivò sul set nessuno la riconobbe.

    Durante le riprese si vociferava di una relazione che andava oltre l'amicizia tra Maricarmen e Flavio, all'epoca trentasettenne e non ancora sposato (forse fidanzato), considerato il "soltero de oro" del mondo delle telenovelas.
    La storia sentimentale di Maricarmen, invece, era molto più complicata, simile ad una delle storie di un personaggio di telenovelas: la ragazza era fidanzata da tre anni con Ricardo Helmeyer, del quale era molto innamorata e stava progettando di sposarsi a breve.
    Ma il sogno d'amore della Regueiro diventò un incubo poiché l'uomo fu accusato di essere uno dei terroristi che avevano collocato alcune bombe in Venezuela.
    Maricarmen fu imprigionata con l'accusa di essere complice dei terroristi, anche se il suo fidanzato dichiarò che lei era totalmente estranea ai fatti.
    L'attrice, dopo essere stata rilasciata, non ha più fatto dichiarazioni sull'argomento.

    Nel 2004 TVAZTECA ha prodotto "Heredera", un remake della telenovela, e successivamente anche Rctv nel 2006.

    Sulla colonna sonora
    La sigla della telenovela è "Porque sera", di Rudy La Scala.

    Sulla messa in onda
    La telenovela è andata in onda in Italia su RTSI (Televisione della Svizzera Italiana) nel 1993. Successivamente venne proposta su Rete4 dal 7 giugno al 20 novembre 1995 per poi essere replicata su reti locali.




    TRAMA COMPLETA
    La protagonista è Chiara Ines Santamaria (Maricarmen Regueiro), una ragazza dolce e molto timida che non riesce ad avere rapporti sociali.
    La giovane è cresciuta in un istituto per disabili a causa della sua balbuzie, nonostante sia molto intelligente.
    Un giorno scopre di appartenere alla famiglia Santamaria, una delle famiglie più ricche e potenti del paese.
    Infatti Patricia Lara Portillo, sposa di Ivano, il vero padre di Chiara, si era sbarazzata della bambina senza farlo sapere a nessuno ordinando di ucciderla, poiché voleva impossessarsi della sua fortuna.
    Alla piccola, però, fu risparmiata la vita e fu rinchiusa in un orfanotrofio.
    Così Ivano non ha mai saputo di avere una figlia, frutto della relazione con la sua amata, Iris, che, a causa di un attentato organizzato da Patrizia, è rimasta sfigurata in viso e costretta a camminare con un bastone.
    Chiara, dopo aver ascoltato la conversazione, decide di recarsi a Caracas per conoscere la sua vera famiglia, e crede di essere la figlia di un altro membro, ovvero Emiliano.
    Intanto Ivano Santamaria esprime il suo desiderio sempre più forte di avere una famiglia numerosa e non si accontenta dei figli della sua compagna, Luca ed Emilio, i quali vogliono solo impossessarsi del suo impero.
    Un giorno Luca Velandro perde il suo portafoglio e Chiara lo trova, ma il giovane la scambia per una ladra poiché aveva preso in prestito il denaro trovato per andare a Caracas ad incontrare la sua famiglia.
    La polizia l'arresta ma fortunatamente l'equivoco viene risolto.
    Luca viene a conoscenza del fatto che la ragazza sta cercando la famiglia Santamaria e le dice che sua madre è la seconda moglie di don Ivano.
    Chiara lo prega di condurla da lui e il giovane, che si trovava con sua moglie Eliana, accetta chiedendo alla moglie di tornare a casa, e si mettono in cammino per raggiungere la tenuta dei Santamaria.
    Durante il viaggio tra i due nasce qualcosa, un'attrazione reciproca che li spinge a confidarsi l'uno con l'altro.
    Luca crede che Chiara sia figlia di Emiliano Santamaria ma, quando scopre che in realtà non è così, ingaggia due attori per fingersi Ivano e Patrizia.
    I due attori rivelano a Chiara di non avere eredi e convincono la ragazza che la storia che aveva ascoltato sia in realtà falsa.
    Intanto Emiliano rintraccia la giovane e scopre che è figlia di suo fratello Ivano. Così l'uomo la invita a presentarsi a casa Santamaria.
    Chiara non capisce perché Luca le abbia mentito e rimane molto delusa dal suo comportamento.
    Intanto Ivano indaga sull'identità della misteriosa ragazza.
    Luca incontra nuovamente Chiara e dopo un chiarimento i due si baciano appassionatamente.
    Patrizia è su tutte le furie dall'arrivo di Chiara e teme di essere scoperta, dato che nasconde nei sotterranei della casa Santamaria, ai quali si accede tramite una libreria, Iris, madre di Chiara, costretta a portare una maschera per coprire il volto sfigurato e a subire anche delle torture, come in una prigione.
    Luca vorrebbe lasciare sua moglie Eliana perché scopre di essere innamorato di Chiara, ma Patrizia aiuta Eliana a far allontanare la ragazza dal marito, creando delle false radiografie che dimostrano che è malata.
    Approfittando dell'assenza di Emiliano, Patrizia scrive una falsa lettera dove informa Chiara di non essere l'erede di Ivano e la caccia di casa.
    Emiliano torna alla tenuta dopo aver scoperto tutta la verità su Chiara e la fa cercare per farla ritornare a vivere con loro.
    La giovane viene così istruita da un professore privato e inizia a frequentare Gabriele Baròn, un giovane vicino dei Santamaria, per evitare di avvicinarsi ancora a Luca, verso il quale prova ancora un forte sentimento.
    Chiara decide di sposare Gabriele e ciò provoca l'ira di Patrizia, preoccupata di avere altri eredi di Ivano.
    Così prepara due veleni, uno per Gabriele, che muore prima di potersi sposare, e uno a Chiara per farle perdere la ragione.
    Chiara viene rinchiusa in un manicomio ma il piano di Patrizia continua: la perfida donna fa rinchiudere Emiliano nei sotterranei per torturarlo e lì l'uomo conosce una misteriosa donna con la maschera e scoprirà tutta la verità sulla sua seconda moglie.
    Dopo varie vicissitudini Emiliano riesce a fuggire ma Chiara viene sequestrata e finisce in un giro di prostituzione a causa di Patrizia.
    Chiara riesce a liberarsi anche da quella prigione e ritrova suo zio Emiliano.
    I due decidono di raccogliere le prove per incriminare Patrizia e dopo averle trovate la obbligano a confessare ogni sua malvagità.
    Dopo una violenta sparatoria, Chiara conosce finalmente sua madre Iris, che si sottoporrà ad un intervento di chirurgia estetica per recuperare il suo volto.



    I PERSONAGGI

      



    LA COLONNA SONORA


    www.TELENOVELASMANIA.it

    Contatti: info@telenovelasmania.it

    Siti

    Privacy Policy
     

     

    © 2006-2019
    Torna ai contenuti