Giungla di cemento - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Giungla di cemento

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: Selva de pedra
Secondo titolo italiano: Più forte dell'amore
Anno di produzione: 1986
Casa di produzione: Rede Globo (Brasile)
Regia: Walter Avancini, Denis Carvalho, Ricardo Waddington e Josè Carlos Pieri
Soggetto: Janete Clair
Puntate originali: 160 da 50 minuti
Puntate edizione italiana: 150 da 50 minuti circa

CAST
Tony Ramos - Cristiano Vilhena
Fernanda Torres - Simona Marques Vilhena / Rosanna Reis
Christiane Torloni - Fernanda Arruda Campos
Josè Mayer - Claudio Vilhena
Walmor Chagas - Aristide
Maria Zilda - Laura
Beth Goulart  -Cinzia
Yara Janra  - Berenice
Deborah Evelyn - Flávia
Otávio Augusto - Giorgio Moreno
Juliana Carneiro da Cunha - Walkíria
Rogério Márcico - Chico (Francisco Marques)
Reinaldo Gonzaga - Marcelo
Tássia Camargo - Joana / Jane
Stepan Nercessian - José
Marilena Ansaldi - Vivi (Vivian Arruda)
Iara Jamra - Diva Vilhena
André Felippe - Guido
André Valli - Pipoca
Aracy Cardoso - Irene
Paulo Hesse - Isaac
Sérgio Ropperto - Abud
Ângela Figueiredo - Beatriz
Odilon Wagner - Joseph
Sura Berditchevsky - Kátia
Othon Bastos - Oreste
Regina Macedo - D. Maria Amélia Arruda
Márcia Rodrigues - Madame Katsuki
Betty Goffman - Monique
Roney Vilela - Junior
Suzana Faini - Dra. Ana
Neuza Caribé - Zelinha (Joselina Vilhena)
David Massena - Tonico
Henri Pagnoncelli - Orazio
Ênio Santos - Neves
Joyce de Oliveira - Sofia Neves
Tânia Loureiro - Olga
Neuza Borges - Creusa
Jacyra Silva - Marlene
Sebastião Lemos - Pepe
Lisa Vieira - Clarissa
Glória Christal - Teresinha
Paulo Pinheiro - Vitório
Igor Roberto Lage - Tico
Ana Sophia Sarah - Fátima
Marcelo Ibrahim - Gastão Neves
Roberto Bataglin - César
Narjara Turetta - Lena
Francisco Dantas - Perez
Adriano Reys - Ufficiale
Lutero Luiz - Padre Jaime
Maria Alves - Maria
Kakau Balbino - Almeida
Vicente Barcellos - Sérgio
Isabella Reinert - Lúcia Rangel
Niccolino Cuppelo - Gino Ponte
Adelaide Palete - Jandira
Yoko Santiago - Nina
Juliana Reis - Sônia
Hilton Prado - Sampaio
Edilásio Júnior - Carlos
Maria Zenaide - Araci
Marcos Possidente - Nando
Fábio Pillar - Mauro
Mauro Russo - Motorista de Cristiano
Victor Lopes - Sosia de Cristiano

TRAMA GENERALE
La telenovela è ambientata nel mondo dell'alta industria, in cui una profonda storia d'amore che ostacola il potere economico e politico di grandi personaggi sembra non avere futuro.
Cristiano Vilhena (Tony Ramos), accusato dell'omicidio di un ragazzo, fugge a Rio de Janeiro con Simona (Fernanda Torres), unica testimone della sua innocenza.
I due si sposano e Cristiano inizia a lavorare per suo zio Aristide (Walmor Chagas), facendo innamorare la bella Fernanda (Christiane Torloni), fidanzata con Claudio (José Mayer), suo cugino, e azionista dell'azienda.
Cristiano conosce Miro (Miguel Falabella) che si approfitta della sua ambizione per convincerlo a separarsi da Simona e iniziare una relazione con Fernanda, che può assicurargli un futuro migliore.
Miro organizza un piano per liberarsi di Simona nonostante Cristiano non sia per nulla d'accordo. E così la povera Simona è vittima di un incidente stradale e viene data per morta.
Cristiano, spinto dalla sua ambizione, in un primo momento accetta di sposare Fernanda ma poi, sentendosi in colpa per quanto accaduto a Simona, abbandona la donna sull'altare.
Simona, che in realtà è ancora viva, torna a Rio facendosi passare per sua sorella, Rosanna Reis, che in realtà è morta quando era appena nata.
Simona è decisa a vendicarsi di Cristiano che ritiene responsabile dell'incidente con la complicità di Miro.
Ma l'amore che sente per lui rischierà di rovinare i suoi piani...






CURIOSITA'

    Sulla produzione
    La telenovela è basata sul romanzo "Uma tragédia Americana" di Theodore Dreiser ed ispirata anche al film di George Stevens, "Un posto al sole" del 1951, vincitore di 6 premi Oscar.

    "Selva de pedra" è il remake dell'omonima telenovela del 1972 di Janete Clair con Francisco Cuoco (Cristiano), Regina Duarte (Simone) e Dina Sfat (Fernanda).
    Non vi sono moltissime differenze di trama tra le due versioni in quanto i temi affrontati nella produzione del '72 sono molto attuali anche a distanza di anni grazie al talento di Janete Clair.
    Una è la differenza di età tra i protagonisti, Tony Ramos (1948)  e Fernanda Torres (1965), che qualcuno vedeva addirittura come possibile padre della giovane attrice.
    Altra differenza è che Regina Duarte per poter interpretare Rosanna ha indossato una parrucca bionda, mentre la Torres ha cambiato solo pettinatura e indossato lenti a contatto di colore azzurro.

    La Censura Federale ha proibito alcune scene e dialoghi nella telenovela, come il secondo matrimonio di Cristiano (sua moglie Simona non era veramente morta) e le conversazioni tra Fernanda e Cinzia che suggerivano una complicità così forte, quasi una relazione omosessuale nascosta. L'emittente e gli autori cancellarono quella parte riformulando i dialoghi.

    Il regista della telenovela è Walter Avancini che però, dopo i primi 20 capitoli, fu sostituito da Daniel Filho e poi ancora da Dennis Carvalho.

    Sul cast
    Fernanda Torres, protagonista della storia, è la secondogenita dei due attori Fernando Torres e Fernanda Montenegro. Suo fratello, Claudio Torres, è regista. Oltre a "Giungla di cemento" l'abbiamo vista in "Brillante" e "Destini".

    Miguel Falabella, all'epoca ventottenne e con dieci anni di carriera alle spalle come autore, regista e attore, è stato scelto da Walter Avancini per dar vita a Miro, interpretato nella prima versione da Carlos Vereza.

    Stenio Garcia è, invece, mastro Pietro e si è ispirato ad un personaggio che aveva lui stesso interpretato, mastro Antonio, anche lui uomo di mare, in "Happy end".

    L'attrice Tania Loureiro ha partecipato ad entrambe le versioni interpretando sempre lo stesso personaggio, quello di Olga, segretaria di Claudio.

    José Mayer interpreta Claudio, un emofiliaco, un ragazzo affetto da una malattia ereditaria recessiva che comporta una grave insufficienza nella coagulazione del sangue. Per Janete Clair il tema era molto importante perché voleva educare il telespettatore al rispetto e all'accettazione sociale.
    Anche nella versione del '72 se ne parla ed è stata infatti la prima telenovela ad affrontare la tematica dell'emofilia, aiutando l'Associazione di Emofilici in Brasile.

    Sulla messa in onda
    La telenovela è stata trasmessa in Italia da TMC nel 1987 con il titolo "Giungla di cemento" e poi su Italia7 con il titolo  "Più forte dell'amore".

    Sulla colonna sonora
    La sigla originale è "Rock and Roll lullaby instrumental"
    Sigla per TMC: "Na Selva das Cidades", eseguita da Joe.
    Sigla per Tele7: "Shangai", scritta e cantata da Massimiliano Cattapani.




    TRAMA COMPLETA
    (Trama a cura di Marianna. E' vietato copiare il contenuto in altri siti!)

    La telenovela è ambientata nel mondo dell'alta industria, in cui una profonda storia d'amore che ostacola il potere economico e politico di grandi personaggi, sembra non avere futuro.
    Cristiano Vilhena (Tony Ramos) è un uomo di umili origini, ambizioso e disposto a lottare per la propria ascesa sociale. Il giovane vive con i genitori, Sebastiano e Berenice a Duas Barras, zona interna di Rio de Janeiro.
    Un giorno Cristiano viene coinvolto in una rissa con un playboy della città, Gastao Neves (Marcelo Ibrahim), il quale gli punta contro un coltello ma finisce per restare ferito con la sua stessa arma durante la colluttazione.
    Disperato, Cristiano fugge da Rio de Janeiro insieme a Simona Marques (Fernanda Torres), l'unica persona presente durante la rissa tra i due ragazzi e che sa dell'innocenza del giovane.
    Simona decide di fuggire a Rio de Janeiro con lui e i due finiscono per innamorarsi e, pur conoscendosi da poco, diventano marito e moglie.
    Cristiano va alla ricerca di suo zio Aristide Vilhena (Walmor Chagas), proprietario della Estaleiro Celmu S.A., e riesce a farsi assumere nell'azienda del milionario.
    Aristide è sposato con Laura (Maria Zilda Bethlem) ed è padre di Claudio (José Mayer) e Cinzia (Beth Goulart), frutto del suo precedente matrimonio.
    Grazie allo zio, Cristiano conosce Fernanda (Christiane Torloni), una delle azioniste dell'azienda, che trasformerà per sempre la sua vita.
    Bella, ricca e simpatica, Fernanda è fidanzata con Claudio ma si innamora di Cristiano, disposta a tutto pur di conquistarlo.
    Cristiano è attratto moltissimo dalla ricchezza della donna e inizia a cambiare un po' atteggiamento nei confronti della moglie, pensando solo al denaro e alla sua ascesa sociale, tanto che Simona non lo riconosce più.
    Tutto peggiora quando Cristiano incontra Miro (Miguel Falabella), un uomo che ha alle spalle un passato terribile: suo padre lo ha spinto in strada per farlo investire da un auto con l'obiettivo di riscuotere i soldi dell'assicurazione. Ma il piccolo, di soli 5 anni, è sopravvissuto ed è cresciuto da solo, diventando una persona piena di rancore.
    Essendo a conoscenza dell'interesse di Fernanda per Cristiano e sapendo dell'ambizione del suo nuovo amico, Miro lo convince a lasciare Simona per sposare l'azionista e assicurarsi un futuro migliore.
    Dopo essere riuscito a convincere Cristiano inizia a temere che Simona possa fargli cambiare idea e così organizza un piano per ucciderla.
    Inseguita da Miro, Simona si trova in macchina con Marlene (Jacyra Silva), la domestica, ed è vittima di un terribile incidente e viene data per morta.
    Sentendosi in colpa per la morte di Simona, Cristiano non riesce a sposare Fernanda e l'abbandona sull'altare.
    Fernanda, sentendosi umiliata, decide di vendicarsi di lui rendendogli la vita un vero inferno.
    Nel frattempo Simona, sopravvissuta al terribile incidente, torna con una nuova identità, quella della scultrice Rosana Reis.
    La ragazza è convinta che sia stato Cristiano con la complicità di Miro a pianificare la sua morte e per questo lo affronta cambiando identità.
    Simona gli fa credere di essere sua sorella gemella, Rosanna Reis, che in realtà è morta appena nata, indossando delle lenti a contatto di colore azzurro.
    Cristiano tenta di difendersi dall'accusa di aver ucciso Simona ma la ragazza continua a dirgli che presto dimostrerà la sua colpevolezza e gli farà pagare tutto il male che ha fatto alla sua povera sorella.
    Intanto Fernanda e Miro, fatti della stessa pasta, si alleano per distruggere Cristiano, soprattutto dopo che l'uomo ha scoperto che lui è il principale sospetto dell'assassinato di Gastao, avvenuto nelle prime puntate.
    Miro decide di recarsi a Duas Barras a far visita ai genitori di Gastao e rivela loro il luogo dove si trova l'assassino del figlio.
    Fernanda, intanto, seduce Claudio e tenta di convincerlo ad aiutarla nel piano di vendetta contro Cristiano facendo in modo che risulti responsabile di alcune irregolarità dell'azienda, ma l'uomo non accetta e così la donna è costretta, insieme a Miro, a trovare un altro alleato.
    Fernanda conosce Rosanna e cerca in tutti i modi di infangare l'immagine di Cristiano e separarlo da lei, ma senza riuscirvi poiché l'amore che un tempo i due sentivano l'uno per l'altra si è riacceso più forte che mai, anche se l'uomo non sa di trovarsi di fronte proprio Simona.
    Anche Francesco, detto Chico (Rogério Marcico), sarto e padre di Simona, non ha fiducia in Cristiano e non appoggia la scelta della figlia di avere una relazione con lui.
    Fernanda allora approfitta della situazione per allearsi con Chico per ottenere ciò che vuole.
    Ben presto la polizia scopre la falsa identità di Simona e la ragazza è costretta a raccontare tutto in presenza di Cristiano.
    L'uomo le dice che non ha nulla a che vedere con il suo incidente e che non ha mai appoggiato il piano di Miro, non riuscendo però a fermarlo.
    I due si chiariscono e, dopo qualche esitazione, la ragazza lo perdona e decide di tornare insieme a lui.
    Ma i genitori di Gastao arrivano proprio in quei giorni a Rio de Janeiro e lo denunciano, facendolo finire in prigione accusato dell'omicidio del figlio.
    L'avvocato di Cristiano, Samapaio (Hilton Prado), convince Simona a fingere di avercela ancora con Cristiano e a non rivelare che si sono chiariti e hanno una relazione, in modo che la sua testimonianza per scagionarlo abbia ancora più valore.
    Fernanda, ormai impazzita, teme che Cristiano venga assolto e decide di allontanare Simona, unica testimone della sua innocenza.
    La perfida donna tenta di mettere del sonnifero nel succo di Simona ma l'arrivo della dottoressa Ana (Suzana Faini) al ristorante, cambia tutti i suoi piani.
    Fernanda ci riprova quando la ragazza è di ritorno dalla prima udienza di Cristiano nella quale ha finto di non essere in buoni rapporti con il suo ex marito ma intenzionata a testimoniare a suo favore perché è stato accusato ingiustamente.
    Il giudice decide che la seconda udienza debba tenersi dopo due mesi ma Fernanda riesce a rapire Simona e a nasconderla in una casa abbandonata, in modo che la ragazza non possa presentarsi in quella data.
    Tutti sono preoccupati per la sparizione di Simona che, nel frattempo, viene minacciata da Fernanda, la quale vuole obbligarla a scrivere una lettera nella quale afferma di non volere più aiutare Cristiano.
    Simona si rifiuta di scriverla e Fernanda la tiene prigioniera per quasi due mesi senza preoccuparsi di portarle da mangiare ogni giorno, facendo sì che la povera ragazza si indebolisca sempre più e non riesca nemmeno più a camminare.
    Claudio, dopo le improvvise e strane uscite di Fernanda, inizia a sospettare che sua moglie abbia a che vedere con la sparizione di Simona e decide di seguirla.
    Fernanda, però, capisce tutto ed è costretta a portare Simona a casa di sua nonna Maria Amélia (Regina Macedo) ma dimentica di sorvegliare l'abitazione e così la ragazza viene liberata grazie a Claudio.
    Molto debole e in una sedia a rotelle, la ragazza arriva in tempo al processo di Cristiano e così il giovane viene assolto.
    Fernanda impazzisce completamente e viene ricoverata in una clinica psichiatrica.
    La donna però, dopo aver richiesto il suo vestito da sposa, va a fare una passeggiata in giardino con l'intenzione di mettere in atto  il suo piano di fuga. E così,  dopo aver dopato la sua infermiera personale, la fa sdraiare al suo posto nel suo letto, e scappa dalla clinica vagando per le strade, completamente fuori di sé.
    Grazie a mastro Pietro (Stenio Garcia), un amico di Cristiano, Claudio scopre gli intrighi di Miro con la moglie e decide di denunciarli alla polizia.
    Inseguito dai poliziotti, Miro ha un incidente e perde la vita.
    Claudio tenterà di dimenticare questa brutta storia e troverà consolo in Olga (Tania Loureiro), segretaria di Aristide, da sempre innamorata di lui.
    Cristiano e Simona finalmente possono vivere la loro storia d'amore senza più pericoli.
    FINE



    I PERSONAGGI

      



    LA COLONNA SONORA

    www.TELENOVELASMANIA.it

    Contatti: info@telenovelasmania.it

    Siti

    Privacy Policy
     

     

    © 2006-2019
    Torna ai contenuti