Gabriela 2012 - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Gabriela 2012

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: Gabriela
Anno di produzione: 2012
Casa di produzione: Rede Globo (Brasile)
Regista: Mauro Mendonça Filho
Soggetto: Walcyr Carrasco
Puntate: 55 da 50 minuti
Sigla: "Modinha para Gabriela", cantata da Gal Costa

CAST
Juliana Paes - Gabriela
Humberto Martins - Nacib Achcar Saad
Antônio Fagundes - Colonnello Ramiro Bastos
Mateus Solano - Mundinho Falcão
Luiza Valdetaro - Gerusa Bastos
Vanessa Giácomo - Malvina Tavares
Laura Cardoso - Donna Dorotéia Leal
José Wilker - Jesuino Mendonça
Maite Proença - Donna Sinházinha Guedes Mendonça
Ivete Sangalo - Maria Machadão
Leona Cavalli - Zarolha
Marcelo Serrado - Tonico Bastos
Giovanna Lancellotti - Lindinalva
Marco Pigossi - Juvenal Leal
Rodrigo Andrade - Berto Leal

TRAMA GENERALE
La telenovela è ambientata in Brasile nel 1925. Gabriela (Juliana Paes) lascia la sua terra natale insieme a suo zio, a causa di una terribile siccità. Dopo un lungo ed estenuante cammino, lo zio della ragazza muore e Gabriela prosegue il suo viaggio durante il quale conosce due uomini, Negro Fagundes (Jhe Oliveira) e Clemente (Daniel Ribeiro), che la accompagnano fino a Ilhéus.
Ed è in questa località che Gabriela incontra per la prima volta Nacib (Humberto Martins), un uomo che gestisce un bar, il "Vesuvio", e che le offre un posto come cuoca.
Ad Ilheus imperano maschilismo e falsa moralità, tra i colonnelli più illustri della città che vedono le proprie mogli come oggetti e che sono anche i primi avventori del Bataclà, una casa di tolleranza che crea tanta vergogna tra le signore dell'alta società. A portare brio nella moralità di facciata della cittadina ci penserà Mundinho Falcao, interpretato da Mateus Solano, un giovane politico venuto dalla capitale e che vuole portare innovazione nel paese. A complicargli la vita ci saranno però i colonnelli, capeggiati da Ramiro Bastos (Antonio Fagundes), l'intendente della cittadina che vuole mantenere il partito conservatore al potere.
Nel frattempo Nacib, innamoratosi di Gabriela, non riesce a contenere la sua gelosia poiché gli uomini del suo bar non vengono solo per bere o degustare le sue specialità culinarie, ma per corteggiare la bellissima ragazza, che ormai ha conquistato tutta Ilhéus.
Per paura di perderla, Nacib le chiede di sposarlo, pensando così di poterla trasformare in una dama di società, senza però riuscirvi.
La ragazza, infatti, pur impegnandosi per essere una moglie modello, comincia ad essere sempre più triste di fronte all’autorità del marito e a peggiorare la situazione c’è Zarolha (Leona Cavalli), con la quale Nacib  aveva avuto una relazione all’interno del postribolo della città, il “Bataclà”, che fa di tutto per separarli.
Inoltre, nonostante sia sposata, Gabriela viene corteggiata da Tonico (Marcelo Serrado), uno dei migliori amici di Nacib, e alla fine finisce per cedere alle sue avances e viene sorpresa a letto con lui…
Nacib vorrebbe ucciderli ma non ne ha il coraggio e, devastato dalla delusione d’amore, decide di annullare il matrimonio..
Ognuno ricomincia a vivere la propria vita e a tentare di dimenticare l’altro, nonostante senta una grande nostalgia dei bei momenti passati insieme.
Riusciranno a ritrovarsi e a perdonarsi per gli errori commessi? Sarà l’amore più forte dell’orgoglio?






CURIOSITA'

    Sulla produzione
    Tratta dall'omonimo romanzo di Jorge Amado, è il terzo rifacimento televisivo di questa storia: una prima telenovela fu prodotta nel 1975 e vedeva come protagonista Sônia Braga, la quale vestì nuovamente i panni di Gabriela in un film del 1983 al fianco di Marcello Mastroianni.

    “Gabriela Cravo e Canela” il libro di Jorge Amado è stato tradotto in più di 30 lingue. La storia è ricchissima di personaggi, circa 200, ma nel remake Walcyr Carrasco li ha ridotti a 72, inserendo però due personaggi non presenti nel romanzo, ovvero donna Doroteia (Laura Cardoso) e Miss Pirangi (Gero Camilo).

    La scena di Gabriela che recupera l'aquilone in cima al tetto è un omaggio a Sonia Braga che rese la scena immortale nel 1975.

    Sul cast
    José Wilker, che qui veste i panni di Jesuino Mendonça, nella versione del 1975 aveva invece interpretato il personaggio di Mundinho Falcão.

    La cantante Ivete Sangalo ha interpretato il ruolo di Maria Machadão, tenutaria del salone Bataclã”. Per la costruzione del personaggio è stata affiancata dal grande attore Antonio Fagundes nella preparazione delle scene, essendo la sua prima esperienza in una telenovela.

    Marcelo Serrado ha voluto omaggiare Fulvio Stefanini, copiando gestualità e tono di voce, nell'interpretazione di Tonico Bastos.

    Sulla messa in onda
    La telenovela è andata in onda per la prima volta in Brasile dal 18 giugno al 26 ottobre 2012.


    Sulla colonna sonora
    La sigla della telenovela è "Modinha para Gabriela", cantata da Gal Costa.

    Nella colonna sonora troviamo due canzoni il cui testo è stato scritto proprio da Jorge Amado, autore del romanzo: "Me leva embora" (cantata da Ivete Sangalo e tema di Malvina) e "Alegre Menina".




    TRAMA COMPLETA
    Prossimamente...


    www.TELENOVELASMANIA.it

    Contatti: info@telenovelasmania.it

    Siti

    Privacy Policy
     

     

    © 2006-2019
    Torna ai contenuti