(Brasile, 1999)

Titolo originale: Força de Um Desejo
Anno di produzione:
1999
Casa di produzione: Rede Globo (Brasile)
Regia:
 Marcos Paulo 
Soggetto: Gilberto Braga  
Puntate: 205 puntate da 50 minuti

Ester Delamare  (Malu Mader)
Ignazio Sobral (Fabio Assunçao)
Enrico Sobral (Reginaldo Faria)
Helena Sobral (Sonia Braga)
Abelardo Sobral (Selton Mello)
Filippo Ventura (Paulo Betti)
Alice Ventura (Lavinia Vlasak)
Barbara Ventura (Denise Del Vecchio)
Idalina Silveira (Nathalia Thimberg)
Leopoldo Silveira (Claudio Correa e Castro)
Gigliola (Louise Cardoso)
Eugenio Cardoso (Maurilo Rosa)
Paolina (Dira Paes)
Clemente (Chico Diaz)
Zulmira (Ana Carbatti)


  

Siamo in Brasile nel 1860. Il governo, ancora dipendente dal Portogallo, è sotto l’imperatore Pedro II.
Dal punto di vista sociale il paese sta subendo grandi trasformazioni, come ad esempio il declino dei re della canna da zucchero e l’affermazione dei fazenderos delle piantagioni di caffè, mentre l’economia soffre della mancanza di manodopera in seguito all’abolizione della schiavitù.
Filippo Ventura, un ex venditore ambulante arricchitosi con affari loschi, compra la fazenda di Morro Alto nella cittadina di Sant'Anna.
La sua intenzione é quella di riavvicinarsi al suo vecchio amore, Elena (Sonia Braga), padrona della vicina fazenda Oro Verde e moglie del potente Barone Enrico Sobral.
Filippo é disposto a tutto pur di riconquistare Elena, anche a comprare Oro Verde ed ottenere cosí il titolo nobiliare e uno status pari a quello di Sobral. Elena ama suo marito ma soffre molto poiché il rapporto con lui è sempre stato difficile a causa della sua relazione con Filippo Ventura, quando era più giovane.
Infatti Enrico Sobral sa che Abelardo, che ha cresciuto come fosse suo figlio, é in realtá figlio di Ventura, nato dalla relazione che questi ha avuto con Elena mentre lui era in Europa.
La rabbia che cova per il tradimento subíto, lo spinge a comportarsi male con sua moglie ed a farle condurre una vita da reclusa, mettendole addirittura le sbarre alla finestra della sua camera.
Il figlio legittimo del Barone, Ignazio (Fabio Assunçao), non condivide l'atteggiamento crudele che suo padre ha nei confronti di sua madre, anche perché non sa che Abelardo é frutto dell'adulterio.
Per questo motivo va via di casa e si trasferisce nella capitale, dove conosce e si innamora di Ester Delamar(Malu Mader), una bella cortigiana, proprietaria di una delle case di tolleranza più alla moda di Rio de Janeiro.
Il loro amore sembra destinato a durare per sempre, ma purtroppo il destino é in agguato e la morte improvvisa della madre obbliga Ignazio a tornare a casa per stare accanto al padre ed al fratello.
É cosí costretto a lasciare Ester, che sposerebbe se non fosse per una serie di inganni orditi da sua nonna, donna Idalina Menezes de Albuquerque Silveira, che non accetta la possibilità che il proprio nipote si leghi ad una ragazza di rango inferiore.
In ogni caso nessun membro della famiglia é a conoscenza del fatto che Ester sia in realtà una cortigiana.
Ester si convince che Ignacio l'abbia ingannata, così come il giovane crede che per lei sia stato solo un'avventura di poco conto.
ll tempo passa e il Barone Sobral, ancora distrutto dai sensi di colpa per il comportamento avuto verso l'amata moglie, decide di andare nella capitale.
Qui conosce anche lui Ester, che sposa. É solo al ritorno a Sant'Anna che lei scopre di aver sposato il padre dell'uomo che amava e che crede l'abbia lasciata senza un perché.
I due possono finalmente chiarirsi, scoprendo cosí di essere stati entrambe ingannati, ma Ester non se la sente di abbandonare il Barone, per cui nutre un profondo affetto.
Ignacio, non condividendo ma capendo la situazione di Ester, decide di sposare Alice Ventura, figlia del suo acerrimo nemico, nonché ragazza che Abelardo ama profondamente in segreto...