Dottor Chamberlain - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Dottor Chamberlain

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: Al filo de la muerte
Anno di produzione: 1991
Casa di produzione: Televisa (Messico)
Regia: José Ángel García, Alfredo Gurrola
Soggetto: Fernanda Villeli  
Puntate: 90 puntate da 45 minuti
Sigla: "Ci vorrebbe un amico", cantata da Antonello Venditti

CAST
Humberto Zurita - Dott. Francis Chamberlain
Gabriela Rivero - Tracy Lopez/Elena Vargas
Blanca Guerra - Eliana Estrada  
Manuel Ojeda - Giulio Araujo
Luz Maria Jerez - Irene
Adriana Roel - Laura Robles  
J.Angel Garcia - Dottor Arturo Lozano
Ana Patricia Rojo - Monica Alvarez
Edgardo Gazcon - Dottor Raul Soto
German Bernal - Riccardo
Antonio Escobar - Samuele Rosas "Sam Ross"
Alonso Echanove - Padre Luigi
Carlos Camara - Luca Valente
Toño Infante - Ken Garcia
Raul Araiza - Marcello Duval  
Raquel Pankowky - Adele
Miguel Priego - Giorgio Palacios
Maricarmen Vela - Carla
Stephanie Salas - Pilar Orozco
Luisa Huertas - Liliana Ramirez
Alejandra Morales - Patrizia Valverde
Mauricio Ferrari - Ettore Alvarez
Antonio Ruiz - Rodrigo
Beatriz Martinez - Eugenia
Josefina Escobedo - Emilia
Alfredo Gurrola - Tony
Alberto Inzùa - Alfredo
José Luis Duval - Carlo Guillen  
Antonio Miguel - Erasmo Rivera  
Miguel Suàrez - Padre Sebastiano Lopez  
Anabel Villegas - Rita
Marcial Salinas - Sabino Hernandez
Roberto Sen - Carlo Villar
Claudia Vega - Silvia
Guy de Saint Gyr -  
Benjamin Islas - Rambo  
Raul Alberto - Adriano Lozano
Julio Monterde - Marcello
Edith Kleiman - Martina
Rosa Elena Díaz - Elvira
Alicia Campos - Violetta  
Laura Beyer - Alma
Lourdes Canale - Roberta
Tere Salinas - Dorina
Gael Garcìa Bernal - Salvatore
Gerardo Paz - Roger Forman
Alicia Campos - Violetta  
Susana Zabaleta - Dott.ssa Marilena Ruffo
Kokin Li - Angelina
Ana Graham - Greta
Homero Wilmer - Pierre Vargas

ALTRI PERSONAGGI
Dick Smith (proprietario del locale di Violetta)
Elisa Ibarra (ragazza madre)
Roberto Castro (uomo operato al cuore)
Erick Stewart (detective corrotto)
Enrico (bambino, nipote di Sam)
Ludovica (segretaria amministrativa)
Assunta (mamma di Rodrigo)
Celeste (zia di Rodrigo)
Wilson (detective)
Jean Louis (fratello della vera Elena Vargas)
Carolina (mamma di Silvia)
Ruben (marito di Marilena)
Susanna (sorella di Laura)
Sandro (fratello di Domenica)
Graziella (centralinista)
Armida (prostituta amica di Pilar)
Domenica (domestica di Eliana)
Maurizio "Mauri" (fidanzato di Domenica)


TRAMA GENERALE
Tracy è un'infermiera che lavora a Los Angeles, dove il suo fidanzato, Sam Ross, uccide un uomo davanti ai suoi occhi. Terrorizzata, cerca aiuto nel Programma Protezione Testimoni, dove lavora il tenente Ken Garcia, che le dà una nuova identità e la invia a Città del Messico, suo paese di origine.
Qui Tracy si fa chiamare Elena Vargas e, grazie a don Luigi, amico del suo defunto zio, trova lavoro in un ospedale gestito da Francis Chamberlain, un cardiochirurgo che ha perso moglie e figlio nel terremoto del 1985. Lui è un uomo d'affari deciso e a volte brusco nei modi, ma un medico compassionevole e molto preparato. Tracy/Elena e Francisco si innamorano, ma Sam, evaso dal carcere qualche tempo dopo, non le permetterà di essere felice con il medico.
Inoltre ci saranno altri personaggi ad ostacolare la loro unione, come Eliana e Irene, vecchie fidanzate di Francis, e Giulio Araujo, avvocato e direttore amministrativo della clinica, da sempre geloso di lui.





CURIOSITA'
    Sulla produzione
    La storia, con la supervisione di Fernanda Villeli, è a cura di scrittori emergenti per l'epoca, Marcia Yance, Verònica Suàrez e Alejandro Polens.
    Marcia Yance si è occupata di creare l'ambiente giusto per sviluppare le storie all'interno della Clinica medica "Futura 2000".

    La storia nasce due anni e mezzo prima della messa in onda, e affronta vari temi sociali, problemi e vicissitudini di persone comuni, storie nelle quali il pubblico può rivedersi e immedesimarsi.
    Uno dei temi toccati è quello dell'AIDS, che è un problema mondiale che colpisce molte persone, soprattutto giovani, e che all'epoca spaventava più di oggi.
    Ma non è l'unico tema forte che si affronta in questa storia; si parla dell'alcolismo, della violenza sui bambini, della prostituzione, dell'eutanasia, e di molti altri temi.
    Ciò che gli autori hanno cercato è di avvicinarsi al pubblico presentando tutte le situazioni della vita reale, il bene e il male, personaggi con virtù e con debolezze, perché la vita non è fatta solo di eroi e di antagonisti, ma di persone buone che sbagliano, di persone malvagie che hanno dentro di sé tanta sofferenza... insomma nessuno è totalmente buono o totalmente cattivo.
    Ed è questo il punto di forza della telenovela, essere il più reale possibile.

    Per quanto riguarda la scenografia sono stati spesi quasi 400 milioni di pesos e sono stati creati più di 350 set. I responsabili della scenografia hanno girato vari ospedali messicani facendo attenzione ad ogni minimo particolare per poter ricreare un ambiente vero e funzionale.
    Rispetto alla casa di Chamberlain le scale erano della telenovela "Il prezzo di una vita" alle quali sono stati tolti gli archi e inserite delle pietre e delle rocce finte, fatte con poliuretano coperte da fibre di vetro. Si sono ispirati alle case di Tlalpan, vicino a Villa Olimpica.

    Sul cast
    Nel cast troviamo il grande Humberto Zurita che dà vita ad un bellissimo personaggio, il dottor Francis Chamberlain, un medico scrupoloso, generoso e sempre disposto a lottare per salvare vite umane, ma in conflitto con se stesso e con la fede, diffidente e spesso troppo testardo.
    La protagonista, invece, è Gabriela Rivero, un'infermiera dolce e determinata, Tracy, che dovrà cambiare identità perché ricercata dalla mafia americana dopo aver denunciato l'omicidio di un uomo, per mano di uno dell'organizzazione, il suo fidanzato Sam.
    Una ragazza debole di fronte all'amore ma estremamente forte e coraggiosa dinanzi ai pericoli della vita.

    Sulla messa in onda
    La telenovela è stata trasmessa per la prima volta da "El canal de las Estrellas" dal 17 giugno 1991 al 13 marzo 1992.

    In Italia è andata in onda su Rete4 e successivamente su reti locali.

    Sulla colonna sonora
    La sigla italiana della telenovela è "Ci vorrebbe un amico" cantata da Antonello Venditti.
    La sigla originale è "Al filo de la muerte" di Hector Yaber.

      




    TRAMA COMPLETA
    (trama a cura di Marianna. Il testo è diviso in capitoli per facilitarne la lettura. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)

    CAPITOLO 1
    La storia è ambientata negli anni '90 a Città del Messico e vede al centro delle vicende il dottor Francis Chamberlain (Humberto Zurita), noto e stimato cardiologo, direttore della "Clinica 2000".
    Dopo aver perso la moglie e il figlio in seguito al violento terremoto che colpì la capitale messicana nel 1985, profondamente ferito in ciò che aveva di più caro, Francis si dedica esclusivamente al suo lavoro, che considera una vera e propria missione. La tenacia e la durezza nella sua professione, infatti, sembrano essere i soli sentimenti che lo coinvolgono.
    L'uomo, inoltre, non ha più fede in Dio da quando ha perso la sua famiglia ma, nonostante uesto, è un uomo molto generoso, onesto e leale, che aiuta il centro di recupero di bambini di padre Sebastiano e padre Luigi, nel quale egli stesso è cresciuto, essendo orfano.
    Parallelamente al dramma di Chamberlain se ne consuma un altro: Tracy Lopez (Gabriela Rivero), una giovane infermiera di Los Angeles che ha già visto uccidere il padre davanti ai suoi occhi da un ragazzino in cerca di soldi per comprarsi della droga, è testimone dell'uccisione di un uomo da parte del suo fidanzato, Sam Ross (Antonio Escobar), invischiato nel traffico degli stupefacenti.
    Dopo tante paure e perplessità, la giovane trova il coraggio di denunciarlo alla polizia, ma deve fare i conti con il racket degli spacciatori e con la mafia che la perseguitano e minacciano continuamente.
    Ad aiutarla c'è l'agente di polizia, Ken Garcia (Toño Infante), che la protegge e sostiene in questa difficile situazione. L'uomo si innamora di lei ma Tracy, spaventata e con il solo desiderio di scappare via dopo il processo e allontanarsi da quell'orribile mondo, sente di non poterlo ricambiare come vorrebbe ma di considerarlo solo un amico.
    Tracy si vede così costretta a cambiare identità e, col nuovo nome di Elena Vargas, si trasferisce a Città del Messico, suo paese d'origine, dove spera di trovare l'aiuto di suo zio, padre Sebastiano.
    Purtroppo il sacerdote è deceduto pochi giorni prima proprio nella clinica di Chamberlain, per mano di un'infermiera, Lucia Herrera, che, malata di schizofrenia, toglieva la vita a coloro che secondo lei erano vicini alla morte, per non farli soffrire.
    La ragazza si presenta come Elena e si fa passare per un' amica di Tracy, nipote di padre Sebastiano. Padre Luigi (Alonso Echanove), dopo aver conosciuto meglio la ragazza, decide di aiutarla e di farle fare un colloquio nella clinica di Francis per un posto di infermiera.
    Ma proprio quando il medico sta per conoscerla, riceve una chiamata d'emergenza: un bambino sta rischiando la vita dopo essere stato pugnalato al cuore.
    Chamberlain parte immediatamente e così Elena viene ricevuta da Giulio Araujo (Manuel Ojeda), amministratore della clinica, il quale tenta in ogni modo di farle cambiare idea perché l'unico posto vacante non è all'altezza della sua preparazione. La ragazza, però, bisognosa di un impiego, accetta di lavorare come una semplice infermiera, nonostante le sue qualifiche e per di più per uno stipendio minimo.
    L'ingresso in ospedale di Elena provoca liti e gelosie tra Francis ed Eliana (Blanca Guerra), sua segretaria, da sempre innamorata di lui.
    Francis, dopo la fine della relazione con Irene (Luz Maria Jerez), la quale non riusciva completamente a capire la sua missione di medico e le responsabilità che talvolta lo allontanavano dagli affetti, si è legato ad Eliana senza però ricambiare i suoi sentimenti.
    Eliana ha avuto una figlia dal suo precedente matrimonio con Ettore Alvarez, Monica (Ana Patricia Rojo), ed è convinta che riuscirà a sposarsi con Francis, realizzando così il suo più grande sogno.
    La presenza di Elena nella clinica quindi è un pericolo per il raggiungimento del suo obiettivo, poiché la donna si rende conto che tra la bella infermiera e il suo amato Francis, nonostante discutano sempre, c'è una reciproca attrazione.
    Elena diventa in breve tempo una delle infermiere più richieste e apprezzate della clinica e decide di presentare un progetto per aiutare i malati terminali, che spesso vengono abbandonati alla loro triste sorte
    Chamberlain è interessato al progetto ma per ben tre volte è costretto a rimandare il colloquio.
    Elena crede che Francis la stia prendendo in giro e che in realtà non voglia ascoltare la sua proposta ma, dopo varie scenate, i due si rendono conto di essersi innamorati l'uno dell'altra, riuscendo a trovare un equilibrio senza però dichiarasi.

    CAPITOLO 2
    Galeotto fu quel ballo...  Elena e Francis festeggiano, insieme al dottor Arturo Lozano (J. Angel Garcia) e a Eliana, il progetto per la costruzione di un centro di riabilitazione per tossicodipendenti e per il progetto della giovane riguardo ai malati terminali.
    Elena ha intrapreso una relazione con il dottor Lozano, dopo che questi l'ha corteggiata per diverso tempo, ma proprio come Francis per Eliana, la giovane per il medico non prova amore, ma affetto e stima.
    Durante un ballo Elena e Francis si guardano intensamente negli occhi e quando ritornano a casa non fanno che pensare a quel momento. Elena addirittura pensa a Francis mentre bacia il dottor Lozano sotto casa!
    Il rapporto tra i due protagonisti migliora giorno dopo giorno finché i due iniziano a pensare di voler terminare le loro rispettive relazioni.
    Il progetto per la costruzione del centro di riabilitazione per tossicodipendenti è finanziato dal padre di Giorgio, un ragazzo morto di AIDS. L'uomo dice a Francis di aver già visto Elena da qualche parte: la sua foto era sui giornali degli Stati Uniti ma il nome riportato sotto di essa non era lo stesso.
    Francis è interessato sempre più ad Elena e vuole scoprire cosa nasconde nel suo passato.
    Intanto la storia tra Francis ed Eliana non va a buon fine e la donna, che credeva di poter sposare Chamberlain, viene lasciata dopo una discussione.
    Eliana, che già sospettava che il suo bel dottorino avesse messo gli occhi su Elena, sorprende l'infermiera e Francis molto vicini, sul punto di baciarsi, e giura che si vendicherà di lei per averle sottratto l'uomo che ama.
    Nella trama non dimentichiamo la storia di Pilar Sanchez, una ragazza costretta a prostituirsi che conosce padre Luigi quando è in viaggio con Francis.
    Il sacerdote le se avvicina dandole un po' di speranza ma inizialmente la ragazza non sembra interessata a ciò che le dice, e afferma di aver scelto lei quel tipo di vita e di essere libera.
    In realtà è invece vittima di Ricky, uomo che ama ma che la maltratta e la costringe a prostituirsi.
    Un giorno, però, Pilar scopre di essere rimasta incinta e a quel punto, dopo che Ricky la picchia e le dice che ha già provveduto per farla abortire, decide di scappare e si reca alla parrocchia di padre Luigi, all'indirizzo che era sul bigliettino che il sacerdote le aveva dato quando l'aveva conosciuta.
    Pilar viene ospitata nella parrocchia ma poi padre Luigi convince Francis a farla assumere come donna delle pulizie alla clinica.
    Lì verrà aiutata dal dottor Lozano ad uscire anche dalla droga, come un altro paziente, Marcello, il quale però è anche affetto da schizofrenia.
    Pilar è una ragazza molto fragile ma anche determinata nel voler ricominciare una nuova vita e dimenticare un passato così difficile e doloroso.
    Col tempo la figura di padre Luigi diventa per lei fondamentale e inizia a provare qualcosa che va oltre l'affetto.
    La ragazza inoltre riesce anche a denunciare Pasquale Bianco, il capo delle inservienti che si divertiva a stuzzicarle e a fare proposte indecenti. Grazie a lei anche le altre ragazze molestate riescono a trovare il coraggio di denunciarlo e questi viene licenziato.
    Pilar è un personaggio importante anche per la vicenda principale, quella di Elena.
    Infatti, un giorno la ragazza ascolta la conversazione tra il detective contattato da uno degli uomini inviati dall'organizzazione criminale (di cui faceva parte Sam Ross), incaricato di trovare Tracy a Città del Messico.
    L'uomo, dopo aver girato vari ospedali, arriva proprio alla clinica di Chamberlain mostrando la foto di Tracy alla centralinista Graziella, la quale, assunta da pochissimo, non riconosce la nostra Elena Vargas.
    Pilar parla con Graziella e percepisce che ci sia qualcosa di grave sotto e che Elena ha bisogno di essere aiutata perché sicuramente sta attraversando un brutto periodo.
    Così Pilar ne parla con padre Luigi, il quale capisce subito che Elena e Tracy sono la stessa persona.
    Purtroppo la centralinista muore poiché il detective e il suo amico la sequestrano e, durante il tragitto in macchina, Graziella, spaventata, fa uscire fuori strada la vettura. In seguito all'incidente perderanno la vita anche i due delinquenti.
    Pilar è ancora più preoccupata dopo la morte della centralinista, così come Elena che intuisce di essere in pericolo e si confida con Ken Garcia, il quale la chiama sempre dall'America.
    Irene, vicina di casa di Elena, non fa che intromettersi nella sua vita e crede che la giovane sia mantenuta da qualche ricco signore e che nasconda un segreto, poiché di notte la sente urlare a causa degli  incubi ricorrenti.
    Inizialmente Irene la usa per poter sapere qualcosa in più di Chamberlain, visto che la bella infermiera lavora con lui, ma poi, vedendo che la giovane non le dice nulla, cerca di scoprire cosa nasconda per trarne qualche beneficio.
    A questo punto della storia entra in scena un altro personaggio, Luca Valenti (Carlos Càmara), un mafioso che arriva in Messico dagli Stati Uniti per poter curare suo figlio, Salvatore, malato di cuore.
    Chamberlain è un medico di fama mondiale e Valenti sa che solo lui può salvarlo. Per questo non ci pensa due volte e si trasferisce lì insieme al suo collaboratore di fiducia, Forman, vecchio amico di studi di Francis.
    Elena fa amicizia con il piccolo Salvatore Valenti, e Luca rimane affascinato dalla bellezza della ragazza e inizia ad indagare su di lei, fino a proporle di lavorare per lui in America non appena suo figlio starà meglio.
    Elena rifiuta ma Chamberlain, credendo che lei abbia accettato, la tratta in malo modo e i due si allontanano. Francis, però, ormai innamorato della giovane infermiera, riuscirà per la prima volta ad inserire nel suo vocabolario la parola "perdonami", e così si calmano le acque per un po'.
    Intanto Irene, sempre più furiosa per l'abbandono, tenta di mettere in cattiva luce Francis con Elena, che crede sia diventata l'amante di Luca Valenti.
    Nel frattempo a Los Angeles, Ken Garcia è molto preoccupato perché ha saputo dalla polizia che qualcuno sta facendo ricerche su Elena Vargas e, temendo che abbiano scoperto la nuova identità di Tracy, si precipita in Messico per parlare di persona con lei.

    CAPITOLO 3
    L'operazione al piccolo Salvatore riesce bene ma Elena è tormentata da Luca Valenti che vorrebbe sposarla e portarla a lavorare con lui negli Stati Uniti.
    I continui rifiuti della ragazza aumentano i sospetti del boss mafioso, il quale scopre che in realtà Elena Vargas è morta e che quindi la ragazza potrebbe essere una spia o un testimone protetto.
    Intanto Ken riabbraccia Elena e le chiede di cambiare ulteriormente identità poiché ha saputo che stanno indagando su di lei e che probabilmente hanno scoperto che è Tracy.
    Elena però non vuole e rifiuta di seguire Ken, il quale continua ad essere innamorato di lei e che viene rifiutato ancora una volta.
    Un giorno la ragazza si reca nello studio del dottor Chamberlain, il quale vuole congratularsi per gli ottimi risultati del suo progetto per i malati terminali.
    Mentre Francis sta per consegnarle la cartella contenente il resoconto del progetto, Elena la fa scivolare a terra e in quel momento i due si ritrovano così vicini che il medico non resiste all'impulso di baciarla.
    Elena reagisce male e scappa via offesa, anche se in realtà quel bacio l'ha voluto anche lei.
    Francis, che già si era allontanato da Eliana ma poi aveva deciso di riprovarci, chiude definitivamente con lei. La donna, in preda alla disperazione, litiga anche con sua figlia, la quale va via di casa e va a vivere dal padre.
    Eliana non accetta l'abbandono di Francis e, dopo aver provato ad impietosirlo facendogli credere di star male per farlo sentire in colpa, architetta un piano per tenersi stretto il dottore.
    Approfittando del fatto che la sua domestica, Domenica, una ragazzina un po' imbranata e goffa, è incinta e sta scappando dal padre e dai fratelli che la ucciderebbero se scoprissero la cosa, decide di far credere a tutti di aspettare un figlio da Francis, figlio che ruberà alla ragazzina non appena partorirà.
    Ma il piano non andrà a buon fine: Eliana si reca con Domenica in un altra regione dove vuol far credere di aver partorito, ma la domestica ascolta una sua conversazione al telefono e capisce di essere stata ingannata e che l'aiuto della donna aveva un secondo fine terribile.
    Così Domenica scappa via e si rifugia a casa di una sua amica, anche lei cameriera, Angelina, la quale le consiglia di parlare con la sua famiglia e di non aver paura.
    Domenica, infatti, viene accolta dal fratello che capisce la sua situazione e tutto si sistema.
    Eliana, accortasi della fuga di Domenica, va su tutte le furie e tenta di adottare un neonato prima di tornare a Città del Messico,ma tutti le sbattono la porta in faccia, poiché un bambino non è un oggetto in vendita e le pratiche per l'adozione sono sempre molto lunghe.
    Allora ad Eliana non resta altra scelta che tornare a casa e far credere di aver perso il bambino, sperando che Francis si impietosisca e ritorni con lei.
    Il medico, però, non ha nessuna intenzione di farlo, visto che, dopo le continue liti e un bacio rubato, ha iniziato una bella storia d'amore con Elena, la quale per la prima volta dopo tanti anni si sente felice.
    Padre Luigi consiglia alla ragazza di rivelare tutta la verità sulla sua falsa identità a Francis, visto che la loro relazione è diventata seria, ma la ragazza si rifiuta di farlo per paura che possano far del male all'uomo che ama.
    Intanto Luca Valenti continua ad investigare su Elena, la donna che gli ha catturato il cuore e che è diventata un'ossessione per lui.
    Ma non è il solo che cerca Elena: anche i due fratelli della vera Elena Vargas, Pierre e Jean Louis, sono sulle tracce della sorella e non sanno che è morta e che la sua identità è stata presa da Tracy.
    A complicare la vita alla povera Elena c'è Irene, la quale non si è rassegnata all'abbandono di Francis e ha anche tentato di spaventarlo puntandogli una pistola contro.
    La ragazza ha scoperto che Francis ha lasciato Eliana ma ha iniziato a vedersi sempre più spesso con la sua vicina di casa, Elena, che ben presto si è trasformata nel suo peggior nemico.
    Irene continua a fingersi amica dell'infermiera per poter scoprire più cose possibili sul suo misterioso passato, in modo da screditarla agli occhi di Francis, e riconquistarlo.
    Pierre Vargas, fratello della vera Elena, arriva in Messico seguendo una pista che gli ha fatto scoprire che sua sorella lavora in una clinica come infermiera.
    L'uomo si insospettisce e inizia a temere il peggio, poiché sua sorella non ha mai preso il diploma da infermiera.
    E così Pierre scopre che Tracy ha preso il posto di sua sorella e, anche se in un primo momento crede che Elena sia ancora viva, capisce che la giovane infermiera non gli ha mentito e diventa suo amico.
    Pierre inizia così a frequentare la casa di Tracy e un giorno Francis li sorprende insieme.
    Elena è costretta a mentirgli ancora e, d'accordo con Pierre, gli fa credere che l'uomo sia suo fratello, anche se la ragazza non gliene ha mai parlato prima.
    La relazione tra Francis e Elena prosegue bene ma, mentre il medico si apre molto alla sua fidanzata, rivelandole tante cose del suo passato, la ragazza continua a nascondere tutto.
    Anche Irene conosce Pierre e si invaghisce di lui, dimenticando per un po' il suo Francis e credendo di poter cominciare una nuova vita.
    Pierre, dopo aver indagato a lungo sulla vicenda di sua sorella, parla con il capitano Walter per assicurarsi che non ci siano possibilità di ritrovare sua sorella viva, e viene a sapere della morte di Ken Garcia in seguito ad una sparatoria.
    Pierre, credendo che Elena già sappia tutto, gliene parla lasciandola nel più totale sconforto.
    La giovane, infatti, sviene e viene colta da una febbre improvvisa a causa del dolore provato dalla notizia della morte del suo caro amico.
    Pierre avvisa Francis e, dopo che la ragazza si è ripresa del tutto, parte per gli Stati Uniti lasciando sola Irene, che pensava di poter iniziare una relazione con lui.
    Ma qualche tempo dopo, per volere del destino, i due si ritrovano nello stesso albergo a Los Angeles, dove la ragazza è ospite insieme alla sua amica modella per un servizio fotografico.
    Purtroppo i momenti da trascorrere insieme sono pochi e Pierre è costretto a tornare in Francia poiché suo padre è molto malato e sta per morire.
    Irene, ignara di tutto, crede che Pierre non si sia fatto più vivo perché per lui era solo un'avventura da poco.
    L'uomo cerca di contattarla chiamandola nel suo appartamento, senza riuscirvi poiché la ragazza, sentendosi abbandonata prima da Francis e poi da Pierre, ha tentato il suicidio e si trova in ospedale.
    Fortunatamente i due si rivedono qualche tempo dopo, anche se Irene non riesce più a fidarsi di lui ed è rinato in lei il desiderio di vendetta nei confronti di Francis.
    Intanto Elena continua a non rivelare tutta la verità sulla sua vera identità a Francis e riesce solo a dirgli della morte di Ken, un suo caro amico di Los Angeles.
    Un giorno, in occasione della consegna di un prestigioso premio per la Medicina, Chamberlain ed Elena si recano negli Stati Uniti, nonostante Eliana abbia cercato in tutti i modi di non far prendere l'aereo alla ragazza.
    Negli Stati Uniti, Luca Valenti, ancora ossessionato da Elena e in contatto con Giulio Araujo che paga per avere informazioni sulla ragazza, tenta di convincerla a fermarsi a casa sua durante il suo soggiorno.
    Elena è irremovibile e teme sempre di più che possano scoprirla, sopratutto dopo che è venuta a conoscenza che Sam Ross è scappato dal carcere.
    Infatti Sam va a cercare la sua Tracy in Messico poiché ha saputo tramite il suo avvocato che si fa passare per Elena Vargas.
    Un giorno Luca Valenti chiede di incontrare Francis per parlargli di Elena e lì gli rivela tutto riguardo al passato della ragazza, che in realtà si chiama Tracy Lopez.
    Francis è sconvolto e corre dalla donna che ama per chiederle spiegazioni.
    La ragazza gli racconta tutto e si scusa di non averlo fatto prima perché temeva che potesse accadergli qualcosa di brutto.
    Francis si dimostra molto comprensivo e decide di lottare al suo fianco per poter liberare Tracy dalla persecuzione della mafia.
    I due tornano in Messico ed Elena va a vivere a casa di Francis poiché non è più al sicuro nel suo appartamento, già svaligiato qualche tempo prima.
    In clinica Chamberlain si trova ad affrontare il caso di Susanna, sorella della caposala Laura, e di sua figlia, Greta.
    Susanna ha un tumore e le restano pochi giorni di vita; Greta, invece, già sconvolta dalla malattia della madre, è rimasta incinta in seguito ad una violenza ed è decisa ad abortire.
    Alla clinica arriva anche una nuova dottoressa, che si occuperà proprio del caso della giovane Greta.
    Quest'ultima farà amicizia con Marcello (Raul Araiza), un giovane che fa uso di droga e che qualche tempo prima aveva aggredito Elena minacciandola con un coltello. Il ragazzo è il nipote di Erasmo Rivera, uno dei soci della clinica, il quale aveva più volte cercato di far sospendere Francis dal suo incarico, perché quest'ultimo aveva ricoverato nella struttura un malato di AIDS (Giorgio).
    Marcello è in cura da tempo al Centro di riabilitazione per tossicodipendenti.
    L'affetto del giovane rende il cuore di Greta meno duro e apre una speranza per Laura, la quale spera tanto che la nipote non dia in adozione la sua creatura.
    Intanto nella parrocchia di padre Luigi è nato un nuovo amore, quello tra Alma e Rodrigo, un seminarista spinto dalla madre a prendere i voti che però riesce a trovare il coraggio di lottare per il suo amore e a sposare la donna che ama.
    Nel frattempo Sam riesce a trovare la Clinica 2000 e vi si introduce travestito da infermiere e rivede Tracy, la quale cade a terra svenuta.
    La ragazza è terrorizzata ma cerca di non far preoccupare Francis, il quale ha scoperto di essere malato e che è sotto osservazione.
    Sam trova sistemazione a casa di sua zia, dove vive anche suo nipote, il piccolo Enrico, un bambino molto tenero che si rivolge a Chamberlain per chiedergli di curare sua nonna, molto malata e senza soldi.
    Francis aiuta la donna facendola ricoverare gratuitamente nella sua clinica. Tra Enrico e il medico inizia una bella amicizia poiché il piccolo gli ricorda tanto il figlio che ha perso anni prima.
    Francis, però, non sa che Enrico è il nipote di Sam e che quindi l'uomo che ha rovinato la vita ad Elena è più vicino di quello che crede...

    CAPITOLO 4
    Continua la vita alla Clinica medica 2000 e anche i vari casi dei dipendenti e dei pazienti ricoverati nella struttura.
    Eliana inizia una relazione clandestina con Giulio Araujo, che crede possa colmare il vuoto lasciato da Francis.
    Un giorno, però, la moglie di Giulio sorprende i due amanti e si reca in clinica per affrontare la rivale.
    Eliana si allontana da lei ma viene seguita da Adele che continua ad accusarla di essersi messa con suo marito e aver finto di essere sua amica.
    Durante la discussione le due vengono alle mani e, dopo aver raggiunto la cima della rampa di scale di accesso ad uno dei piani della clinica, si avvicinano al parapetto del ballatoio ed Eliana precipita nel vuoto.
    La donna viene ricoverata d'urgenza ma, dopo essersi pentita del male causato, muore, lasciando nella totale disperazione sua figlia Patrizia.
    La giovane è piena di rancore nei confronti di Chamberlain perché crede che abbia abbandonato sua madre quando era incinta di lui, ma poi, grazie ad un incontro casuale con Domenica, la sua ex domestica, verrà a sapere che Eliana non aspettava nessun bambino e chiarirà tutto con Francis.
    Ma ora torniamo alla vicenda di Elena e Chamberlain.
    Il medico cerca di proteggere la giovane infermiera che è sempre più spaventata dall'idea di poter mettere in pericolo la vita dell'uomo che ama.
    Un giorno, mentre i due innamorati sono in macchina di rientro a casa, dopo l'inaugurazione ufficiale della clinica per tossicodipendenti, si ritrovano Sam Ross nel veicolo che li minaccia con una pistola.
    Sul posto si trovano due agenti di polizia incaricati di vigilare Elena, i quali seguono la macchina ma dopo alcuni metri la perdono di vista.
    Uno di loro avvisa il commissario che subito provvede ad inviare una scorta.
    Poco dopo gli agenti trovano Francis per terra ferito; Sam lo ha fatto scendere dall'auto e ha continuato la fuga senza di lui.
    L'uomo porta Elena nel deposito di materiali per la pulizia della stazione centrale degli autobus, dove si rinchiude con la ragazza, prendendola in ostaggio.
    A questo punto arriva la polizia e Sam chiede dei soldi per poter fuggire con lei, la donna che ha amato e poi odiato per la sua testimonianza al processo, e che ora si è trasformata nella sua più grande ossessione.
    Francis non resiste senza far nulla per tentare di salvare Elena e così si allontana dalla polizia ed entra nell'edificio attraverso i condotti dell'aria.
    Il medico riesce ad entrare nella stanza dove si trova il delinquente e a disarmarlo, ma rimane ferito.
    In quel momento arriva la polizia e arresta Sam, portando Francis in ospedale.
    Intanto Pilar, che ha partorito un bellissimo bambino al quale ha dato il nome di Luigi, viene aggredita nel suo nuovo appartamento da Ricky, il padre della creatura, che è tornato convinto di avere ancora diritti su di lei e sul figlio.
    Fortunatamente Chamberlain insieme al Raul, innamoratosi di lei dopo la fine della sua storia con Patrizia, arrivano in tempo per salvare Pilar e il piccolo Luigi.
    Col tempo anche Pilar si innamora di Raul e mette per sempre da parte il suo amore per padre Luigi, che capisce essere stato infantile oltre che impossibile.
    Dopo la vicenda del sequestro, in clinica si presenta un problema piuttosto grave: un giorno una donna si intrufola alla clinica vestita da infermiera e rapisce la figlia di Greta a pochi giorni dalla nascita, proprio quando la ragazza aveva deciso di tenerla con sé.
    Greta è disperata e verrà aiutata da Marcello e da suo nonno, il quale si è pentito sinceramente di tutto ciò che ha fatto al nipote e al dottor Chamberlain, che ha sempre ostacolato.
    Elena va a trovare Sam in carcere e gli perdona tutto il male che le ha fatto. Anche il piccolo Enrico viene a sapere tutta la verità su suo zio Sam, ma decide di non parlarne con la nonna per non rischiare di peggiorare il suo stato di salute.
    Chamberlain diventa furioso e aggredisce Elena quando viene a sapere che ha fatto visita a Sam, ma poi i due si chiariscono e si riconciliano.
    Poco a poco i due ritrovano la serenità e decidono di sposarsi.
    Ma il giorno delle nozze accade qualcosa che spaventa tutti: usciti dalla chiesa gli sposi si avvicinano alla macchina ma, quando Elena apre la portiera, dal sedile cade una testa di maiale, un tipico avvertimento mafioso.
    Elena si reca in sacrestia per calmarsi mentre Francis è fuori per cercare di chiarire l'accaduto insieme alla polizia.
    Elena rimane sola per qualche minuto ed è allora che Luca Valenti entra e le propone di scappare con lui.
    Il boss le dice che è l'unico modo per salvare la vita a Francis perché il "regalo" della mafia è un chiaro avvertimento e tutte le persone a lei care corrono pericolo.
    Elena si fida delle parole di Valenti e scappa via con lui, senza nemmeno salutare Francis e dargli una spiegazione.
    Francis è disperato e si rivolge alla polizia che dopo varie indagini lo informa che Elena si trova negli USA con Luca Valenti.
    Il medico si reca quindi in Connecticut convinto che il boss abbia rapito sua moglie.
    Quando però entra nella sala si trova di fronte una Elena completamente diversa, vestita in modo elegante, che gli dice di essere innamorata di Luca Valenti e che lo prega di andare via e di lasciarla in pace.
    La cosa sconvolge Francis che, anche se inizialmente crede che sua moglie sia stata ricattata dal boss, finisce per convincersi che Elena lo abbia ingannato e torna in Messico affranto.
    In realtà Elena è stata per giorni sedata da Forman su ordine di Valenti, il quale, non riuscendo comunque a convincere la donna a diventare la sua amante e a dimenticare Francis, l'ha fatta spaventare mostrandole cosa sarebbe successo a suo marito se non gli avesse obbedito.
    Infatti fa sedere su una sedia del suo ufficio uno dei suoi scagnozzi che lo ha tradito e, in presenza di Elena, aziona tramite un telecomando un sistema istallato nella parete della stanza, che colpisce il giovane trafiggendolo con numerosissimi colpi d'arma da fuoco.
    Il giorno della visita di Francis alla villa, Luca fa sedere il medico proprio sulla stessa sedia, di fronte alla parete in questione, e così Elena è costretta a mentire al suo amore e a farlo andare via.
    Nonostante questo, però, Elena non cede alla corte di Luca Valenti, e il suo complice Forman gli dice che non ha speranze perché la donna amerà il suo Francis fino alla morte.
    Questa frase colpisce il boss che decide di eliminare Francis una volta per tutte.
    Così, dopo aver ingaggiato alcuni uomini, ordina di uccidere il medico entrando nel suo studio alla Clinica 2000.
    La sera dell'attentato, però, sulla poltrona di Francis è seduta un'altra persona: Giulio Araujo.
    L'uomo, dopo tutti i problemi che hanno reso impossibile la vita a Chamberlain, crede di poter prendere il suo posto e amministrare la clinica.
    Ma questo desiderio di distruggere Francis e impossessarsi di tutto ciò che era suo, gli costa la vita.
    Gli uomini di Valenti riferiscono al loro capo che hanno ucciso Chamberlain e il boss lo comunica immediatamente ad Elena in presenza di Forman.
    La ragazza è sconvolta e accusa Forman di aver tradito il suo amico e di aver causato la sua morte.
    L'uomo in realtà ha sempre voluto aiutare la ragazza ma la paura del suo capo lo bloccava, poiché temeva di fare la stessa fine di tutti gli uomini uccisi senza pietà da Valenti.
    Dopo la notizia della morte del suo vecchio compagno di studi e amico, Forman decide di aiutare Elena a fuggire e architetta un piano con la complicità di un altro degli uomini di Valenti.


    CAPITOLO 5
    Forman aiuta Elena a scappare accompagnandola nell'immenso parco della villa con la scusa di andare a fare una passeggiata a cavallo.
    L'uomo incaricato di vigilarli viene informato da Forman che Valenti ha chiesto di lui e si allontana per raggiungere il suo capo.
    In quel momento il medico insieme ad Elena corrono a cavallo per arrivare nel luogo dove il loro complice ha parcheggiato un auto.
    Valenti riceve l'uomo di guardia e, non avendolo mai chiamato, capisce di essere stato ingannato da Forman e raduna tutti i suoi uomini per inseguire i due fuggitivi.
    Elena e il medico riescono a superare gli uomini di Valenti ma vengono rintracciati quando prendono l'aereo per lasciare il paese.
    Per fortuna Forman riesce a convincere l'autista a cambiare direzione e i mafiosi non riescono più a localizzarli.
    Una volta atterrati, i due si rifugiano in una pensione per trascorrere la notte. Elena vorrebbe fare una telefonata e avvisare padre Luigi di essere scappata e di aver mentito a Francis per salvargli la vita.
    Anche se in un primo momento Forman teme che possano rintracciarli, decide di concederle la telefonata a patto che non riveli il luogo dove si trovano perché qualcuno potrebbe aver intercettato la chiamata.
    Elena così chiama padre Luigi per avvisarlo che è in salvo e che non si trova più nella villa del boss, anche se sta male per la morte di Francis e non si dà pace.
    Luigi le dice che Francis non è affatto morto e la donna, felice più che mai, ha ancora più motivi per tentare di salvarsi la vita e fuggire per sempre da Valenti.
    Purtroppo il boss scopre che uno dei suoi uomini lo ha tradito aiutando a scappare Elena e lo fa uccidere dopo aver saputo, grazie ad una telefonata del ragazzo a Forman, il luogo dove si trova la ragazza.
    Elena è in pericolo e, quando gli uomini del boss entrano nella pensione per uccidere lei e Forman, i due scappano dalle scale anti-incendio.
    Il medico ruba una macchina per fuggire via e tentare di seminare gli uomini di Valenti.
    Qui inizia un inseguimento che vede gli scagnozzi del boss sempre più vicini.
    La polizia riesce a rintracciare le auto anche se Elena e Forman sono molto più lontani. Sulla volante della polizia c'è anche Chamberlain, il quale è stato avvisato precedentemente dal comandante sulle ultime scoperte riguardo a Valenti.
    Durante la fuga, Forman, vedendo che i mafiosi li stanno raggiungendo, decide di inscenare la loro morte facendo precipitare la macchina da un precipizio.
    La vettura viene invasa dalle fiamme e i mafiosi scappano via poco dopo, credendo che i due siano morti.
    Poco dopo sul posto arrivano anche i poliziotti e Francis, che rimane sconvolto guardando la macchina esplosa nel burrone.
    Chamberlain è distrutto e la polizia va su tutte le furie perché non è stata capace di evitare la tragedia e soprattutto di aver perso due importanti testimoni per il processo contro Valenti.
    Passano alcuni mesi e Francis è ormai un uomo solo che ha abbandonato la sua carriera di medico e si è trasferito alla casa al mare, credendo di aver perso la cosa più importante della sua vita, l'amore di Elena.
    La ragazza è viva ma stata costretta a sparire per molto tempo per non far sì che gli uomini di Valenti potessero scoprire tutto.
    Intanto Riccardo e Monica si sposano, anche se entrambi avrebbero voluto avere tra gli invitati Francis.
    Anche Raul e Pilar sono molto felici insieme e crescono con amore il piccolo Luigi, così come Marcello e Greta, il dottor Lozano con Patrizia, diventata sua assistente, ed Alma con Rodrigo.
    Lontano da tanta felicità, Francis sta passeggiando lungo la riva del mare ripensando ai momenti felici vissuti con Elena.
    All'improvviso viene raggiunto da Valenti il quale gli dice che non ha mai capito come mai Elena lo abbia amato così tanto, disprezzando un uomo così potente come lui.
    Francis si sorprende di vederlo e Valenti gli dà una pistola dicendogli che se vuole raggiungere la sua amata deve uccidersi.
    Luca inizia ad offenderlo fino a che Francis reagisce e i due vengono alle mani. Durante la colluttazione parte un colpo di pistola che uccide Valenti.
    Francis sta per suicidarsi gettandosi da una scogliera ma viene fermato dalle parole di Elena, arrivata sul posto grazie a padre Luigi per riabbracciare finalmente il suo grande amore.
    Elena gli spiega come ha fatto a salvarsi dall'esplosione e i due si baciano appassionatamente promettendosi di non separarsi più.
    FINE

    (trama a cura di Marianna. Il testo è diviso in capitoli per facilitarne la lettura. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)



    I PERSONAGGI

      



    LA COLONNA SONORA


    www.TELENOVELASMANIA.it

    Contatti: info@telenovelasmania.it

    Siti

    Privacy Policy
     

     

    © 2006-2019
    Torna ai contenuti