Dolce Valentina - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Dolce Valentina

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: Mi gorda bella
Anno di produzione: 2002
Casa di produzione: Coral (Venezuela)
Soggetto: Carolina Espada
Regia: José Alcalde
Puntate: 178 puntate da 45 minuti

CAST
Natalia Streignard - Valentina Villanueva Lanz/Bella
Juan Pablo Raba - Roberto Villanueva Mercuri
Hilda Abrahamz - Olimpia Mercuri
Flavio Caballero - Giancarlo Villanueva
Emma Rabbe - Tza Tza Lanz
Norkys Batista - Chiquinquira "Chiqui" Lorenz
Jerónimo Gil - Franklin Carreño
Marianela González - Pandora Villanueva
Luciano D'Alessandro - Romano Fonseca
Belén Marreno - Monica Rivero
Felix Loreto - Lorenzo Lorenz
Marcos Moreno - Rocco Giulia
Amalia Perez Diaz - Celeste Villanueva
Carlos Marquez - Secondo Villanueva
Aileen Celeste - Arianna Villanueva
Carlos Alvarez - Achille Villanueva
Prakriti Maduro - Ninfa
Ana Beatriz Osorio - Beatrice Carreño
Hugo Vásque - Giorgio Rosales
Sandra Martínez - Fabiola
Daniel Aníbal Blasco - Samuele Robinson
Mayra Africano - Nereide
Nathalie Cortez - Jessica Lopez
Mimi Lazo - Eva Lanz
Kareliz Ollarves - Debora Pereira
Laureano Olivares - Careperro
Rodolfo Renwick - Giulio Campos
Sonia Villamizar - Natalia
Aleska Díaz Granados - Vivian Duran
Daniel Alvarado - Carlo Emanuele Sevilla
José Manuel Ascensao - Ezquinaci
Llena Aloma -  Pepa Lopez Castro "Pepita"
Jose Ángel Ávila - José Ignacio Pacheco
Abelardo Behna-  Alessandro Silva
Kelvin Elizonde - Juan Carlos
Jeanette Flores - Consuelo
Edgar Gomez - Commissario Pantoja
Jose Carlos Grillet - Daniele Edoardo
Enrique Izquierdo - Macedonio Ortega
Dora Mazzone - Angelica
Eric Noriega - Benigno Matiz
Sandy Olivares - Javier
Martha Pabón - Gladiola
Miguel Ángel Pérez - Boligoma
Manuel Salazar - Luigi Filippo Villanueva
Israel Báez - Guillermo Andres
Soraya Sanz - Mamma Dolores
Jesús Seijas - Matteo

TRAMA GENERALE

Valentina Villanueva Lanz è una ragazza dolce e intelligente ma un po' sovrappeso che ha trascorso tutta l'adolescenza in un collegio: il giorno del diploma la madre decide di riportarla con sè nella casa dei Villanueva ma Olimpia Mercuri, perfida moglie di suo zio Giancarlo, nonché l'eterna rivale della madre di Valentina, temendo che quest'ultima possa cacciarla di casa, incarica il suo braccio destro, Rocco, di eliminarla.
Quello che doveva essere un giorno di festa si trasforma così in un dramma poiché Eva Lanz, madre di Valentina, muore davanti agli occhi della figlia mentre l'elicottero che la trasporta, appena decollato, esplode.
Valetina, addolorata dalla perdita della madre, cerca di riprendersi anche grazie a sua zia Zsà Zsà, biondissima aspirante attrice che però non è mai riuscita a realizzare il suo sogno, e va a vivere da sola a casa Villanueva.
Qui conosce lo zio Giancarlo, la perfida Olimpia e i suoi quattro figli: Arianna, ragazza superficiale ed egoista, Pandora, che soffre di depressione per un trauma vissuto da piccola, Achille, giovane debole e influenzabile, e Roberto, di cui Valetina è innamorata sin da bambina.
La ragazza viene accolta con disprezzo da Olimpia e dalla figlia Arianna e dal suo fidanzato Ramiro, che non perderanno mai occasione di tormentarla, ma riceve affetto dagli altri componenti della famiglia e dalla cameriera Ninfa.
Valentina, stando a contatto tutti i giorni con Roberto sogna di poter realizzare ciò che sa essere un amore impossibile perché il giovane è fidanzato con la bellissima Chiquinquira "Chiqui" Lorenz, una famosa modella che incarna il prototipo della ragazza ricca, frivola e viziata, ma con un corpo perfetto, al contrario del suo.
Sarà l’amore per Roberto a dare a Valentina la forza di affrontare le avversità che le si presenteranno davanti e di tenere testa a Olimpia, che vuole a tutti i costi impossessarsi dell’eredità che le hanno lasciato i suoi genitori e che in tutti i modi, a sua insaputa, cerca di farla fuori.
Intanto la ragazza, nonostante il suo aspetto, riesce a conquistare Roberto, che si innamora perdutamente di lei e lascia la sua fidanzata.
Tuttavia il loro amore si ritroverà presto minacciato: un giorno, infatti, Valentina ha un malore e scopre che i cioccolatini che gli regalava sempre il suo amato Roberto erano avvelenati, ignorando che il giovane non abbia nulla a che vedere con la faccenda.
Sconvolta Valentina fugge da casa Villanueva per rifugiarsi in Spagna dove vive la sua prozia Celeste, sottoponendosi ad una rigida dieta che la farà tornare in piena forma e progettando di vendicarsi contro tutti i Villanueva, convinta che anche Roberto sia stato coinvolto nel complotto della madre Olimpia.
Dopo un anno, approfittando del suo nuovo aspetto, Valentina decide di tornare in Venenzuela e di acquistare una nuova identità, presentandosi a tutti il giorno del matrimonio di Roberto con Chiqui, che nel frattempo si sono ricongiunti, come Bella de la Rosa Montiel...




CURIOSITA'

    Sulla produzione
    "Dolce Valentina" racconta la romantica storia di un “brutto anatrocollo” che si trasforma in cigno: una ragazza "grassottella" che riesce a conquistare l'amicizia e l'affetto di tutti grazie alle sue doti interiori.

    In principio la telenovela doveva avere meno episodi ma, grazie al successo ottenuto, gli scrittori hanno aggiunto altre vicende per accontentare il pubblico.
    Inizialmente la telenovela ha dovuto "combattere" con un altro grande titolo di successo, "Gata salvaje", e poi con "Engañada" ma è riuscita a mantenere una buona percentuale di share.

    "Dolce Valentina" ha avuto tre remake: il primo nel 2004, prodotto in India, con il titolo di "Dekho Magar Pyaar E"; il secondo nel 2007 dal titolo "Manjalara", andato in onda sull'emittente malese Tv3 e infine l'ultimo dal titolo "Llena de amor", prodotto da Televisa nel 2010 con Ariadne Diaz, Valentino Lanùs e Altair Jarabo.

    Televisa e Tv Azteca hanno lottato per due anni per realizzare la versione messicana della telenovela e, quando Televisa presentò il primo progetto nel 2008, inzialmente doveva essere Sheyla ad interpretare la prima fase del personaggio di Valentina, mentre Ingrid Martz, la seconda fase.
    Un anno dopo Tv Azteca annunciò il suo remake con il nome di "Linda Guillermina", dove avrebbe partecipato anche Hilda Abrahamz, l'attrice che ha impersonato OIimpia nella versione che tutti conosciamo.
    Dopo sei mesi Televisa e Angelli Nesma riescono ad ottenere i diritti esclusivi sulla telenovela per farne una nuova versione; Tv Azteca utilizzò allora le sue idee per "Linda Guillermina" per la telenovela "Anita, no te rajes".

    Il programma comico "Radio Rochela" ha realizzato una parodia della telenovela nel 2003, chiamata "¡Qué amorfa es ella!" e fu trasmesso da RCTV.

    La telenovela ha vinto ai Premios Intel nella categoria "Miglior Telenovela" e "Attrice dell'anno" (Natalia Streignard).

    Sul cast
    Per interpretare il ruolo di Valentina, Natalia Streignard, prima delle riprese, passava circa un'ora in compagnia della makeup artist per sistemare il suo trucco. Inoltre dovette ingrassare qualche chilo, anche se poi veniva avvolta letteralmente in quasi 20-30 metri di stoffa per rendere più credibile il personaggio.

    Sulla messa in onda
    La telenovela è andata in onda per la prima volta in Venezuela dal 20 novembre 2002 al 26 settembre 2003.

    In Italia è arrivata su Lady Channel il 25 agosto 2010 per concludersi il 27 novembre 2011 dopo 178 puntate; è stata trasmessa successivamente anche da Telenorba 7, Telenorba 8, Antenna Sicilia, Video Calabria, T9, Teletna e Canale 77 in Rosa.

    Nel 2015 è stata trasmessa su Mediaset Extra nel contenitore mattutino Novela.




    TRAMA COMPLETA

    Valentina Villanueva Lanz è una ragazza dolce e intelligente ma un po' sovrappeso che ha trascorso tutta l'adolescenza in un collegio: il giorno del diploma la madre decide di riportarla con sè nella casa dei Villanueva ma Olimpia Mercuri, perfida moglie di suo zio Giancarlo, nonché l'eterna rivale della madre di Valentina, temendo che quest'ultima possa cacciarla di casa, incarica il suo braccio destro, Rocco, di eliminarla.
    Quello che doveva essere un giorno di festa si trasforma così in un dramma poiché Eva Lanz, madre di Valentina, muore davanti agli occhi della figlia mentre l'elicottero che la trasporta, appena decollato, esplode.
    Valetina, addolorata dalla perdita della madre, cerca di riprendersi anche grazie a sua zia Zsà Zsà, biondissima aspirante attrice che però non è mai riuscita a realizzare il suo sogno, e va a vivere da sola a casa Villanueva.
    Qui conosce lo zio Giancarlo, la perfida Olimpia e i suoi quattro figli: Arianna, ragazza superficiale ed egoista, Pandora, che soffre di depressione per un trauma vissuto da piccola, Achille, giovane debole e influenzabile, e Roberto, di cui Valetina è innamorata sin da bambina.
    La ragazza viene accolta con disprezzo da Olimpia e dalla figlia Arianna e dal suo fidanzato Ramiro, che non perderanno mai occasione di tormentarla, ma riceve affetto dagli altri componenti della famiglia e dalla cameriera Ninfa.
    Valentina, stando a contatto tutti i giorni con Roberto sogna di poter realizzare ciò che sa essere un amore impossibile perché il giovane è fidanzato con la bellissima Chiquinquira "Chiqui" Lorenz, una famosa modella che incarna il prototipo della ragazza ricca, frivola e viziata, ma con un corpo perfetto, al contrario del suo.
    Anche Chiqui, che oltre ad essere fidanzata con Roberto è grande amica di Arianna, finisce per detestare Valentina ed essere gelosa dell'amicizia che si è creata tra lei e Roberto.
    Olimpia si impegna in tutti i modi per sbarazzarsi di Valentina, tentando varie volte di toglierle la vita ma la dolcezza e la bontà d'animo della ragazza conquistano il cuore di Roberto che, con grande sorpresa di tutti, lascerà Chiqui per iniziare una relazione con lei.
    Valentina non può credere di essere amata da Roberto ed è al settimo cielo, anche se la sua felicità è destinata a durare poco in quanto la ragazza fa una scoperta sconcertante.
    Roberto, durante il corteggiamento e il fidanzamento, era solito regalarle una scatola con i suoi cioccolatini preferiti ma Rocco, su ordine di Olimpia, li intercettava sempre per poterli avvelenare prima che venissero consegnati a Valentina, causandole una grave intossicazione e un ricovero d'urgenza.
    Valentina, ignorando la realtà dei fatti, si convince che sia stato Roberto ad avvelenarla con la complicità di sua madre e, delusa, decide di lasciare il paese e di trasferirsi in Spagna da sua zia Celeste.
    Qui Valentina continua le sue cure per disintossicarsi e si sottopone ad una dieta molto ferrea e ad allenamenti per poter perdere peso.
    Nel giro di un anno la ragazza perde tanti chili e da brutto anatroccolo si trasforma in un bellissimo cigno.
    A causa della partenza improvvisa di Valentina, Roberto, che si era rifugiato di nuovo tra le braccia della sua ex Chiqui, decide di sposarla.
    Proprio in occasione dei preparativi del matrimonio, Valentina si presenta a casa Villanueva con una nuova identità, quella di Bella della Rosa Montiel, e nessuno la riconosce.
    Roberto, così come gli altri, rimane incantato dalla bellezza di questa misteriosa ragazza che però lo tiene alla larga in quanto complice di Olimpia, che nel frattempo ha anche ucciso la povera zia Celeste.
    Il giovane Villanueva, che non vive un matrimonio sereno, inoltre, affascinato dalle storie che Rocco gli raccontava da piccolo, assume l'identità di "Lirio de Plata", un ladro mascherato che come Robin Hood ruba ai ricchi per dare ai poveri che in poco tempo diventa famoso per le sue gesta ed è inseguito dalla polizia e in particolare da Franklin Carreño, poliziotto innamorato segretamente della bella Chiqui.
    Ma Valentina e Roberto non sono gli unici ad avere una doppia identità: anche Pandora, segregata dalla madre in uno scantinato poiché stava per rivelare la verità sulla morte del padre di Valentina, che non è morto suicida ma è stato gettato dal balcone proprio da Olimpia, riesce a liberarsi dalla prigionia e va a vivere nella pensione di Tsà Tsà, facendosi passare per un ragazzo, il giovane giornalista Ugo.
    Mentre Valentina odia profondamente Roberto, è affascinata dal misterioso "Lirio de Plata" e si innamora di lui. Il destino quindi fa ritrovare i due innamorati che inizieranno una storia senza conoscere le rispettive vere identità.
    Grazie anche a Pandora, i segreti di Olimpia cominciano a venire a galla, come ad esempio il fatto che il suo vero nome sia Maria Adelaide Crespo, che di notte si trasforma in una spogliarellista in un locale malfamato.
    Ma non è tutto: nella vita di Olimpia riappare il capitano Carlo Emanuele Sevilla, vero padre di Roberto, che di nascosto inizia a proteggere il figlio dopo aver scoperto il suo travestimento.
    Per una serie di equivoci e colpi di scena, Bella è costretta a far "tornare" la vera Valentina e, dovendo far sembrare la cosa più reale possibile, si traveste da "cicciona" indossando un abito imbottito.
    Dopo qualche tempo Valentina scopre che il Lirio de Plata è Roberto e anche lui capisce che Bella è sua cugina, la donna che non ha mai dimenticato.
    Superati gli ostacoli che li tenevano separati, i due decidono di iniziare una relazione, e anche le altre coppie ritrovano la serenità, come quella di Franklin e Chiqui e di Pandora e Giorgio, agente di polizia.
    Valentina e Roberto decidono di sposarsi dopo aver raccolto le prove contro Olimpia, che ora si trova in carcere.
    La donna riceve sempre la visita del suo fedele complice Rocco che le propone un piano per poter evadere; l'uomo la pugnalerà simulando una lite tra prigioniere, ed una volta trasportata in ospedale, la porterà via.
    Arriva il giorno del matrimonio e Valentina, durante la cerimonia, annuncia a Roberto di aspettare un figlio da lui.
    La famiglia Villanueva viene avvisata dell'incidente di Olimpia e Valentina, vedendola sul letto di un  ospedale, perdona la donna per tutto il male che le ha fatto.
    Olimpia confessa al figlio Roberto di aver amato un solo uomo nella sua vita, ovvero il capitano Seviglia, e di aver usato Giancarlo Villanueva come "passaporto" per una vita migliore.
    La donna, ormai in fin di vita, riceve la visita degli altri figli che decidono di perdonarla.
    Rocco, però, non si è arreso e riesce a travestirsi da infermiere e a farla fuggire dall'ospedale.
    La polizia informa la famiglia Villanueva che Olimpia è scappata e Roberto intuisce che voglia fuggire sulla barca chiamata "Lirio de Plata", soprannome del suo vero padre.
    La fuga non ha l'esito sperato e la famiglia Villanueva assiste attonita all'esplosione della barca sui cui si trovano Olimpia e Rocco, che muoiono.
    Superati tutti gli ostacoli, Valentina e Roberto possono finalmente vivere in pace felici e contenti con la loro famiglia, ritrovando la pace e l'unità che era sempre mancata.





    LA COLONNA SONORA

    CANZONI PRINCIPALI
    "Poco a poco" - Jeremías, sigla e canzone di Valentina e Roberto
    "La Cita" - Jeremías, tema di "Chiqui" e Franklin
    "Niña Bonita" - Maia, tema de "Tza Tza" e  Giancarlo Villanueva
    "Supervisor de sueños" - A.5, tema di Pandora e Giorgio
    "Ámame" - Alexandre Pires, tema di "Ninfa e Achille


    "Poco a poco" di Jeremias

    Te daré lo que tu buscas
    si es que a ti lo que te gusta
    es que yo le venda sueños a tu corazón
    Me darás lo que yo busco
    y entre la alegría y el susto
    me dirás que tengo la razón
    Te daré noches enteras
    encontrando la manera
    de sacar de tus ojos mi próxima canción
    Me darás la primavera
    de tu amor y tus caderas
    en las sombras de una habitación
    Seremos par de gatos que van por la oscuridad
    que no quiebran ni un plato pero incendian la ciudad
    dando de que hablar
    dando ejemplo de cómo se debe amar....

    Poco a poco se me caen los besos en tu piel ...
    Mientras que mis manos quieren conocerte bien
    y en tu pecho un temblor delata tu intención
    de caer en la tentación

    Te daré entre otras cosas
    aventuras peligrosas
    en las que te arriesgues a vivir siendo feliz
    Me darás entre otras cosas
    aventuras deliciosas
    en las que me arriesgare a morir
    Seguiremos siendo quienes dicen la verdad
    que vamos descubriéndonos con naturalidad
    dando de que hablar
    dando ejemplo de cómo se debe amar....

    Poco a poco se me caen los besos en tu piel ...
    Poco a poco a poco voy quedandome en tus besos
    Poco a poco me voy metiendo en tu piel
    Poco a poco a poco vas diciendome te quiero, te quiero si, te quiero no, me pongo loco.
    Como loco pierde el sueño de sus pensamientos.
    Se revela mi deseo por ti a cada momento, sì señor



    "Supervisior de tus sueňos" di A. Cinco

    Dejame entrar a tu vida
    y construirte un mundo ideal
    supervisarte, tus sueños
    y asi poder contemplar
    que existo en ellos
    Dejame entrar a tu vida
    y nombrarte mi princesa
    hasta volar en cometa
    hasta alcanzar a las estrellas
    como en un sueño
    Ven y dejame tocar tu corazón
    no lo quiero lastimar
    ya lo se que es delicado...
    solo quiero regalarte mi sonrisa
    regalarte mil colores
    construir nuestro arcoiris de ilusiones
    Quiero estar en tu camino
    e iluminarte los pasos
    ser dueño de tu destino
    y susurarte al oido
    cuanto te sueño
    Ven y dejame tocar tu corazón
    no lo quiero lastimar
    ya lo se que es delicado...
    solo quiero regalarte mi sonrisa
    regalarte mil colores
    construir nuestro arcoiris de ilusiones
    Te regalo de destino el horizonte
    nuestro rumbo siempre el norte
    donde el viento nos arrope
    y saber que el corazón
    esta siempre bien cuidado
    en su capa de color en su capa de color...
    Solo quiero regalarte mi sonrisa
    regalarte mil colores
    construir nuestro arcoiris, de ilusiones
    Ven y dejame tocar tu corazón
    no lo quiero lastimar
    tambien se que es suceptible.
    Solo quiero regalarte mi sonrisa
    como flor agradecida
    cuando abre su ojitos a la vida
    Ven y dejame tocar tu corazón
    no lo quiero lastimar
    ya lo se que es delicado...
    solo quiero regalarte mi sonrisa
    regalarte mil colores
    construir nuestro arcoiris, de ilusiones


    www.TELENOVELASMANIA.it

    Contatti: info@telenovelasmania.it

    Siti

    Privacy Policy
     

     

    © 2006-2019
    Torna ai contenuti