Dancin' days - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Dancin' days

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: Dancin' days
Anno di produzione: 1978
Casa di produzione: Rede Globo (Brasile)
Regia: Daniel Filho
Soggetto: Gilberto Braga
Puntate:  174 da 40 minuti (1° ed.) 320 da 25 minuti (2° ed.) 150 da 45 minuti (3° ed.)

CAST
Sonia Braga (Giulia Matos)
Antonio Fagundes (Cacà)
Reginaldo Farias (Elio)
Gloria Pires (Marisa)
Pepita Rodrigues (Carmen Santos)
Claudio Correa e Castro (Dott. Franklin Cardoso)
Mario Lago (Alberico Santos)
Milton Moraes (Jofre)
José Lewgoy (Horacio Pratini)
Lidia Brondi (Vera Lucia)
Eduardo Tornaghi (Raul)
Ary Fontoura (Ubirajara Martins Franco)
Beatriz Segall (Celina Amaral Carsodo)
Sura Berditchevsky (Ines)
Lourdes Mayer (Ester Santos)
Gracinda Freire (Alzira)
Lauro Corona (Beto)
Cleyde Blota (Emilia)
Diana Morel (Anita)
Suzana Queiroz (Leila)
Chica Zavier (Marlene)
Jacqueline Laurence (Solange)
Neuza Borges (Maddalena)
Mauro Mendonça (Artur)
Rose Addario (Selma)
Joyce de Oliveira (Zuleica)
Renato Pedrosa (Everaldo)
Orion Ximenes (Bandeira)
Raquel Mazza (Neuza)
Regina Viana (Neide)
César Augusto (China)
Luciano Sabino (Lulu)
Rejane Schumann (Luciana)
Selma Lopes (Jandira)
Joardel Mello (Joao)
Jandira Martini (Jamile Santos)
Nana Caymmi (Se stessa)
Gal Costa (Se stessa)


TRAMA GENERALE
Giulia Matos (Sonia Braga), dopo aver scontato 11 anni di galera per un errore di gioventù, ottiene la libertà condizionata.
La donna cerca in tutti i modi di riprendere una vita normale e togliersi il marchio di ex carcerata, aiutata anche da Alberico Santos e dalla sua famiglia, che la ospitano nella loro casa.
Il suo primo obiettivo è quello di ritrovare sua figlia, Marisa (Gloria Pires), che ha dovuto lasciare a soli 4 anni e che ora è un'adolescente, cresciuta nel frattempo con la sorella di Giulia, Yolanda Pratini (Joana Fomm), la quale fa di tutto per impedirle di far questo.
Giulia, ferita ed umiliata cerca di rifarsi una vita e, sulla spiaggia di Copacabana, conosce Carlos (Antonio Fagundes).
I due si innamorano, ma per una serie di circostanze, le loro vite si separano.
Carlos conosce Ines (nipote di Alberico), la quale è preoccupata perché Marisa, spinta dall'ambizione di Yolanda, sta per sposare Beto, fratello di Carlos.
Giulia tenta di impedire le nozze di sua figlia ma senza riuscirci.
Per Marisa il matrimonio con Beto sarà fin da subito un fallimento.
Infatti, proprio il giorno delle nozze, diventa per Marisa uno dei giorni più drammatici della sua vita: Giulia le rivela la sua identità e viene respinta con indifferenza dalla ragazza, lasciandola nella più totale disperazione.
Giulia si ubriaca durante il ricevimento e finisce nuovamente in carcere.
Aiutata da Ubirajara, proprietario di una palestra e innamorato di lei, e da Solange, co-proprietaria di un negozio di oggettistica insieme ad Emilia, madre di Raul, ex fidanzato di Ines, Giulia decide di fare con quest'ultima un viaggio in Europa, dal quale torna rinnovata nello spirito ma anche nell'aspetto, anche se sempre addolorata per il suo rapporto difficile con Marisa, e ama sempre Carlos, anche se apparentemente lo ignora e lo allontana...





CURIOSITA'

    Sulla produzione
    Il titolo della telenovela, "Dancin' days", fa riferimento alla famosa discoteca di Nelson Motta, ossia la "Frenetic Dancing Days Discothéque".
    Inoltre prende spunto dal film "La febbre del sabato sera", con John Travolta, che contribuì al successo delle discoteche negli anni '70.

    Mario Monteiro si occupò della scenografia di "Dancin' days" creando tre scenari fissi: la discoteca, l'appartamento di Yolanda e la casa di Celina e Francklin. Furono creati negli studi Projac 12 stanze, 4 bagni, 14 sale da pranzo, 16 soggiorni, un negozio di antiquariato e una palestra.
    Per le scene in discoteca, però, fu utilizzata anche la discoteca "Hippopotamus" di Rio de Janeiro.

    "Dancin' days" apparve su un articolo di una rivista nordamericana, la "Newsweek", nel novembre del 1978, dove si sottolineava la sua influenza sulla moda e sui costumi del pubblico che la seguiva.

    Sul cast
    Gilberto Braga aveva pensato a Betty Faria per il ruolo di Giulia Matos, ma Betty stava per partecipare al programma musicale "Brasil Pandeiro".

    Per il ruolo di Helio, Gilberto Braga aveva pensato proprio al direttore Daniel Filho. il quale diresse la telenovela per i primi 26 episodi, per poi lasciar posto a Gonzaga Blota.
    Il personaggio di Yolanda Pratini doveva essere interpretato, inizialmente, da Norma Bengell. Ma l'attrice ebbe dei problemi con Daniel Filho, e Joana Fomm, che interpretava il ruolo di Neide, la segretaria di Celina, prese il suo posto.
    Fu per questo che l'attrice Regina Viana fu chiamata per interpretare il ruolo di Neide.

    Il personaggio di Aurea, interpretato magistralmente da Yara Amaral, fu ispirato alla madre di Gilberto Braga ma, al contrario di essa, nella telenovela non si tolse la vita, come avvenne invece per suo marito.

    Gli attori Lauro Corona e Sura Berditchewski fecero la loro prima apparizione nelle telenovele di Tv Globo proprio con questa produzione.

    Nel capitolo 32, l'autore Gilberto Braga, fece una partecipazione speciale nel ruolo di un invitato all'inaugurazione del Club 17, danzando con Yolanda.
    Nello stesso episodio parteciparono anche Djenane Machado, Ney Latorraca, Maocyr Deriquem e Lauro César Muniz, intretando loro stessi.

    Nel capitolo 35, entrò in scena Daniel Filho, il regista. E in altri episodi la telenovela ebbe come partecipazioni Nana Caymmi e Gal Costa, due famosissime e tanto amate cantanti brasiliane.

    Sulla messa in onda
    "Dancin days" fu trasmessa su Tv Globo per la prima volta il 10 luglio 1978, fino al 27 gennaio 1979, per un totale, quindi, di 174 episodi.

    La telenovela è stata vista in circa 40 paesi, tra cui Belgio, Bolivia, Cina, Colombia, Spagna, Francia, Polonia, Portogallo e Uruguay. In Italia è arrivata a raggiungere un pubblico medio di 4 milioni di spettatori per episodio.

    E' stata la prima telenovela brasiliana ad essere trasmessa in Messico, nel 1986, sulla rete TV Televisa, una delle principali esportatrici di telenovele per il mercato internazionale.

    In Italia “Dancin days” è stata una delle primissime telenovelas trasmesse, essendo andata in onda dal 19 aprile al 20 novembre del 1982. Nell’autunno del 1983 è stata replicata in una versione riassuntiva. La stessa ha avuto un passaggio su TMC dal 17 febbraio al 26 aprile del 1986. Negli anni a seguire ha avuto diversi passaggi su numerosissime tv locali e un paio anche sul circuito SuperSix.

    Sulla colonna sonora
    La sigla della telenovela, "Dancing days", composta da Nelson Motta e Ruban e interpretata da "Frenéticas", fu suggerita dall'autrice Janete Clair per Gilberto Braga e ottenne un grande successo nelle radio e nelle discoteche del paese.

    Tutte le musiche della colonna sonora nazionale furono rilanciata in cd nel 2001, dopo un processo di remasterizzazione insieme ad altri grandi successi brasiliani, come Agua Viva, Destini, Roque Santeiro e Giungla di cemento.

    La musica che accompagna i momenti drammatici dell'attrice Sonia Braga nel ruolo di Giulia, furono "Amanha", Di Guilherme Arantes, e "Antes que Aconteça", di Renato Teixeira, interpretata da Marilia Barbosa.

    Il tema della storia d'amore tra Marisa e Beto è, invece, "Joao e Maria", musica di Chico Barque, cantata da Nara Leao.




    TRAMA COMPLETA
    Giulia Matos (Sonia Braga), dopo aver scontato 11 anni di galera per un errore di gioventù, ottiene la libertà condizionata.
    La donna cerca in tutti i modi di riprendere una vita normale e togliersi il marchio di ex carcerata, aiutata anche da Alberico Santos e dalla sua famiglia, che la ospitano nella loro casa.
    Il suo primo obiettivo è quello di ritrovare sua figlia, Marisa (Gloria Pires), che ha dovuto lasciare a soli 4 anni e che ora è un'adolescente, cresciuta nel frattempo con la sorella di Giulia, Yolanda Pratini (Joana Fomm), la quale fa di tutto per impedirle di far questo.
    Giulia, ferita ed umiliata cerca di rifarsi una vita e, sulla spiaggia di Copacabana, conosce Carlos (Antonio Fagundes).
    I due si innamorano, ma per una serie di circostanze, le loro vite si separano.
    Carlos conosce Ines (nipote di Alberico), la quale è preoccupata perché Marisa, spinta dall'ambizione di Yolanda, sta per sposare Beto, fratello di Carlos.
    Giulia tenta di impedire le nozze di sua figlia ma senza riuscirci.
    Per Marisa il matrimonio con Beto sarà fin da subito un fallimento.
    Infatti, proprio il giorno delle nozze, diventa per Marisa uno dei giorni più drammatici della sua vita: Giulia le rivela la sua identità e viene respinta con indifferenza dalla ragazza, lasciandola nella più totale disperazione.
    Giulia si ubriaca durante il ricevimento e finisce nuovamente in carcere.
    Aiutata da Ubirajara, proprietario di una palestra e innamorato di lei, e da Solange, co-proprietaria di un negozio di oggettistica insieme ad Emilia, madre di Raul, ex fidanzato di Ines, Giulia decide di fare con quest'ultima un viaggio in Europa, dal quale torna rinnovata nello spirito ma anche nell'aspetto, anche se sempre addolorata per il suo rapporto difficile con Marisa, e ama sempre Carlos, anche se apparentemente lo ignora e lo allontana.
    Ubirajara si rende conto che Giulia gli vuol bene ma non lo ama e si allontana da lei. Carlos ha così via libera e può amare Giulia alla luce del sole.
    Ma Franklin, padre di Carlos ed erede, insieme ai figli, della fortuna della defunta moglie Celina, convince Giulia che sia la colpevole dell'abbandono da parte di suo figlio della carriera diplomatica.
    La donna decide così di allontanarsi nuovamente e inizia a frequentare Arthur, editore di una rivista di moda.
    Marisa e Beto continuano ad attraversare momenti difficili nonostante siano diventati genitori e non riescono ad assumersi le proprie responsabilità e finiscono per separarsi.
    Dopo varie vicissitudini, Marisa troverà un po' di serenità solo quando comincerà ad avvicinarsi a sua madre e, dopo la fine del suo matrimonio troppo immaturo, trova la felicità grazie ad un nuovo amore, Raul (Eduardo Tornaghi).
    Giulia tornerà con Carlos e si riconcilierà perfino con la sorella Yolanda, che ora è una donna più onesta ed umile.


    www.TELENOVELASMANIA.it

    Contatti: info@telenovelasmania.it

    Siti

    Privacy Policy
     

     

    © 2006-2019
    Torna ai contenuti