Aroma de cafè - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Aroma de cafè

Telenovelas elenco



TRAMA COMPLETA
(La trama è a cura di Marianna. E' vietato copiare il   contenuto in altri siti senza autorizzazione. Grazie)

CAPITOLO 1
La telenovela si svolge a Bogotà (Colombia) e inizia con un   triste avvenimento: la morte di don Ottavio Vallero, capostipite   di una ricca famiglia di coltivatori di caffè.
L'uomo, prima di morire, ha redatto un testamento secondo cui   lascia in eredità le sue ricchezze ai figli Raffaele e   Francesco, ricchezze che poi andranno ai nipoti Sebastiano e   Ivano solo se avranno a loro volta degli eredi, così che il   patrimonio non possa essere venduto ad estranei alla famiglia.
La morte dell'uomo coincide con il periodo della raccolta del   caffé e arrivano alla fazenda di Casablanca anche due donne,   Carmenza e sua figlia Teresa, che tutti chiamano Gaviota, in   virtù dell'omonima canzone che è solita intonare mentre lavora   nei campi.
Al funerale di don Ottavio partecipano anche le due   raccoglitrici e Gaviota, pur sapendo che non è permesso ai   lavoratori di avvicinarsi ai primi posti in chiesa, prende un   fiore e lo porta sulla tomba del defunto, proprio davanti   all'altare.
Tutti osservano la ragazza stupiti e in particolare Sebastiano e   Ivano che notano fin da subito la sua bellezza selvaggia e   sensuale.
Anche Gaviota viene conquistata dal fascino del giovane Vallero   e, dopo averlo rivisto diverse volte, se ne innamora.
Sebastiano non fa che pensare a lei e in uno dei loro incontri   riesce a rubare a Gaviota il primo bacio. A partire da questo   momento le loro vite cambieranno radicalmente.
Proprio quando inizia a prendere forma la loro relazione,   Sebastiano deve comunicare alla sua amata che dovrà partire per   Londra per terminare gli studi ma le promette che non la   dimenticherà mai e che al suo ritorno, previsto per ottobre, la   sposerà.
Quella sera i due si lasciano andare alla passione e passano una   notte d'amore insieme, che tra l'altro rappresenta la prima   volta per entrambi.
Tutto sembra magico e speciale ma presto i due devono separarsi,   anche se sanno che il loro amore gli permetterà di resistere ad   un anno l'uno lontano dall'altra e che si ritroveranno ancora   più innamorati, pronti a formare una famiglia insieme.
Passano tre mesi e Gaviota non fa che pensare al suo amato e   deve lasciare Casablanca poiché la stagione della raccolta del   caffé è terminata.
La ragazza parte con sua madre a bordo di un vecchio camion, lo   stesso che le ha portate alla fazenda dei Vallero.
Dopo ore di viaggio, Carmenza e sua figlia arrivano alla   piantagione di tabacco dove dovranno passare i prossimi mesi.
Durante la permanenza, però, Gaviota è sempre più pallida e   stanca e arriva tardi a lavoro, facendo preoccupare molto sua   madre.
Tra le lacrime la ragazza è costretta a rivelare a Carmenza che   di aver passato una notte d'amore con Sebastiano.
Il medico della piantagione conferma i sospetti di Carmenza:   Gaviota aspetta un bambino.
A Londra, intanto, Sebastiano non ha dimenticato Gaviota ma non   è riuscita a parlarci perché quando ha telefonato alla fazenda   gli hanno detto che è partita con la madre.
A Bogotà Ivano, uomo calcolatore e avido di denaro, acquista   sempre più potere nell'azienda di famiglia e decide di sposarsi   con Lucrezia, una ragazza di buona famiglia, pur non essendone   innamorato.
Nel frattempo Gaviota è disperata perché non le è più possibile   nascondere il suo stato e viene cacciata dal campo di lavoro.
La ragazza, allora, decide di tornare alla fazenda di Casablanca   per chiedere notizie di Sebastiano ma non riesce ad ottenere   nulla.
Decisa più che mai a rivedere Sebastiano, Gaviota accetta la   proposta di un falso agente che le promette di farle guadagnare   dei soldi portandola con sé a Parigi come modella.
La ragazza, credendo di poter raggiungere più facilmente   Sebastiano, parte con l'uomo ma, giunta in Francia, trascorre   dei momenti terribili perché si rende conto di essere stata   ingannata.
Infatti non era stata contattata per fare la modella ma per far   parte di un giro di prostituzione.
Gaviota riesce a fuggire ma, sconvolta da quanto accaduto e   ormai senza forze, perde il bambino che stava aspettando.
La giovane, inoltre, non è riuscita nemmeno più a mettersi in   contatto con sua madre Carmenza, la quale non ha ricevuto le   lettere che la figlia le inviava puntualmente ogni mese, gettate   da colui che credeva volerla aiutare.
Sebastiano riceve la terribile notizia della morte dei suoi   genitori in un incidente aereo e ritorna in Colombia prima del   previsto.
Tuttavia il giovane attende ottobre per rivedere la sua amata   Gaviota anche se in paese girano strane voci sul suo conto.
In un primo momento Sebastiano non vuole credere a ciò che si   dice della ragazza ma poi finisce col credere che sia realmente   partita come prostituta e che quindi non la rivedrà più, ignaro   delle sofferenze che la povera Gaviota ha dovuto patire.
La ragazza, intanto, sola e senza futuro, decide di presentarsi   al comando di polizia per essere rimpatriata e, dopo una   settimana, ritorna finalmente a Bogotà, credendo di poter   riabbracciare l'uomo che ama.
Sebastiano, però, dopo aver aspettato qualche giorno dopo il   loro appuntamento, deluso dal comportamento della ragazza che   credeva lo amasse davvero, sposa per ripicca un'amica di   Lucrezia, Lucia, da sempre innamorata di lui.
Il destino vuole che Gaviota raggiunga la fazenda proprio il   giorno della festa per il matrimonio di Sebastiano e Lucia,   rimanendo profondamente turbata.
Il giovane Vallero viene a sapere del ritorno di Gaviota, che   nel frattempo ha ritrovato anche sua madre, e corre a parlarle.
I due si ritrovano faccia a faccia ma la ragazza lo tratta   freddamente e lo allontana, decisa più che mai a dimenticarlo,   visto che ormai è un uomo sposato e non l'aveva aspettata.
Sebastiano non si dà pace perché, pur credendo alle voci sul suo   conto, è ancora innamorato di lei e cerca di spiegarle cosa è   accaduto.
Carmenza, pur non avendo mai visto di buon occhio la relazione   tra i due, decide di raccontare a Sebastiano tutta la verità su   sua figlia, in modo da fargli capire che la giovane lo ha sempre   amato e che non lo ha mai ingannato.
Sebastiano raggiunge Gaviota e gli chiede scusa per aver pensato   male di lei, raccontandogli anche la sua verità: si è sposato   con Lucia senza amarla e senza mai consumare il matrimonio.
Gaviota non crede alle parole del giovane e gli dice che ormai è   sposato e deve pensare a sua moglie. I due si baciano sotto la   pioggia ma Gaviota, pur essendo ancora molto innamorata di lui,   non è disposta a tornare sui suoi passi e lascia la fazenda per   andare a Bogotà alla ricerca di un impiego.
Sebastiano, non sospettando della fuga della sua amata, inizia a pensare di voler divorziare da Lucia, la   quale nel frattempo è venuta a conoscenza della sua relazione   con Gaviota, la famosa raccoglitrice di cui tutti parlavano, ma   perde nuovamente le sue tracce...


CAPITOLO 2
Sebastiano è disperato e assume un detective privato per   localizzare la ragazza che nel frattempo ha trovato lavoro,   grazie alla conoscenza dell'inglese e del francese, appresi   duranti i mesi di inferno in Europa, come receptionist in un   grande albergo della capitale.
Ben presto, però, si rende conto che il proprietario della   struttura non è un tipo molto affidabile, ma che è un donnaiolo   e che ha fatto delle avances alla sua collega, Nancy.
Ma non è l'unica notizia a sorprenderla: la ragazza vede   arrivare un uomo a lei molto familiare, in compagnia di una   ragazza.
Si tratta proprio di Ivano Vallero che tradisce la moglie,   incinta di lui, con la sua amante di turno, alloggiando proprio   nello stesso albergo dove Gaviota lavora.
La ragazza inizia a pensare di voler lasciare il posto di lavoro   mentre Sebastiano continua a cercarla ovunque, disperato.
L'uomo ha abbandonato gli affari e, dopo alcuni tentativi andati   a vuoto con l'aiuto di un detective privato, ha deciso di   continuare lui stesso le ricerche, trascurando sempre di più   Lucia, ormai convinta che abbia un'amante.
Nel giro di pochi mesi dall'abbandono di Gaviota, Sebastiano non   fa altro che affogare le sue disperazioni nell'alcol e passa le   notti tra un bar e l'altro.
Lucia tenta disperatamente di far tornare in sé il marito e si   rivolge ad uno psichiatra per tentare di riconquistarlo.
Passa qualche giorno e Gaviota, pur non avendo ancora   abbandonato il suo lavoro come receptionist, tenta di cercare un   nuovo impiego, presentandosi al colloquio per la selezione di   una segretaria alla Caffè Export, l'impresa dei Vallero che si   occupa dell'esportazione di caffé, di cui è presidente Ivano.
La ragazza compila il questionario firmandosi col nome di   Carolina Olivares, quello che aveva usato quando si era   imbarcata sull'aereo per Parigi con il passaporto falso   procuratole dal finto agente, dichiarando di avere studi ed   esperienze lavorative qualificanti.
Gaviota si ritrova di nuovo davanti Ivano che dice di averla già   vista da qualche parte. La ragazza nega di conoscere l'uomo ma   in realtà sa benissimo che è il cugino di Sebastiano e che è   stato cliente dell'hotel dove lei lavorava come receptionist.
Ivano fa allontanare il capo del personale e decide di   continuare personalmente il colloquio con la ragazza. Dopo   qualche minuto l'uomo si accorge che, oltre ad essere   bellissima, possiede anche tutte le caratteristiche che   farebbero di lei una buona segretaria ma le comunica di   attendere qualche giorno per sapere se verrà assunta.
Gaviota torna all'hotel fiduciosa ma qualche giorno dopo, a   causa delle assenze che fa per sollecitare una risposta da parte   della Café Export, viene licenziata dall'albergo e si ritrova senza soldi e   senza impiego.
Gaviota è disperata e tenta di vendere le cose di valore che   possiede, compreso l'orologio che Sebastiano le aveva regalato   prima di partire per Londra, ma con la speranza di poterlo   ricomprare appena possibile.
Quando tutto sembra ormai perduto, però, dopo tante insistenze,   Ivano decide di assumerla come centralinista, licenziando la   ragazza che fino a quel momento svolgeva quel lavoro.
Gaviota è dispiaciuta per lei ma le promette che entro un mese   farà di tutto per farla rientrare perché è stata commessa   un'ingiustizia contro di lei.
La decisione di Ivano di assumere Carolina Olivares (Gaviota)   sta nel fatto che qualche giorno prima, passando davanti   all'hotel dove era solito incontrarsi con la sua amante, l'uomo   aveva notato la ragazza alla reception e quindi aveva deciso di   farla lavorare con lui un po' perché colpito dalla coincidenza,   un po' per il timore che la giovane potesse collegare la sua   figura a quella di cliente abituale dell'albergo, sempre in   compagnia di ragazze diverse.
Ivano non poteva di certo permettere che quella notizia   arrivasse a Lucrezia, già gelosissima e per di più in stato   interessante, anche se la moglie gli aveva fatto capire   chiaramente di non gradire la sua presenza in azienda.
Carolina si dà da fare ogni giorno per fare una buona   impressione al suo capo e un giorno lo "salva" dalla moglie   perché scopre che la sua segretaria ha un accordo con Lucrezia e   le rivela ogni mossa del suo capo, in particolare l'arrivo delle   sue amanti.
Carolina non ci pensa due volte e fa in modo che Ivano ascolti   la conversazione tra la segretaria e Lucrezia. L'uomo licenzia   subito la segretaria e assume Carolina al suo posto, così la   ragazza riesce anche a far tornare a lavorare la vecchia   centralinista, proprio come le aveva promesso.
Durante la permanenza alla Café Export, Carolina si fa aiutare   da un professore esperto economista che le svela tutti i segreti   necessari per condurre una grande impresa e le dà lezioni di   economia aziendale. La ragazza, infatti, pensa che l'impiego di   segretaria sia solo il primo gradino della scalata verso il   successo e vuole migliorarsi sempre più per poter aspirare a   qualcosa di più importante.
Un giorno Carolina si trova tra le mani alcuni schedari della   Café Export e sfogliandoli si rende conto che il metodo di   archiviazione della ditta sia antiquato e inadeguato ai tempi.
E così, senza dir nulla ad Ivano, con la complicità del suo   amico professore, presenta una nuova modalità di archiviazione,   realizzata con i computer.
Sebastiano, intanto, è sempre più depresso e Lucia comincia ad   avvicinarsi ad altri uomini, visto che suo marito non l'ha mai   desiderata, compreso Aurelio e poi Ivano.
La donna, inoltre, sta pensando di chiedergli il divorzio e   abbandona suo marito.
Sebastiano, dopo aver riflettuto sul suo comportamento, chiede   scusa alla moglie per averla sempre trascurata e le dice che ha   smesso di inseguire un fantasma perché la sua ricerca affannosa   non gli aveva fatto capire che accanto a lui aveva una donna   straordinaria, di una pazienza unica, che gli era sempre stata   fedele.
Alla Café Export Ivano scopre che Carolina ha cambiato tante   cose senza consultarlo ma, dopo essersi arrabbiato, si rende   conto che la proposta della ragazza è molto interessante e   quindi decide di promuoverla ad assistente personale.


CAPITOLO 3
Carolina continua a lavorare senza sosta per la Café Export e,   grazie all'aiuto del suo amico professore, realizza un progetto   per aumentare le entrate dell'azienda, sempre di nascosto da   Ivano.
La giovane vuole presentare il progetto in occasione della   giunta straordinaria dell'azienda, alla quale tra l'altro dovrà   partecipare anche Sebastiano.
I due, nonostante Carolina lavori nell'impresa del cugino di   Sebastiano, non si sono più rivisti da quella sera del bacio   sotto la pioggia, poiché la ragazza è stata molto abile nel   nascondersi durante le visite del giovane Vallero alla Cafè   Export.
Carolina, però, sa che in occasione della riunione non potrà   nascondersi ancora ed è molto agitata.
Ma Sebastiano non sembra affatto interessato alle sorti   dell'azienda di esportazione e non si presenta alla riunione.
Carolina, invece, arriva in ritardo e ciò fa andare su tutte le   furie Ivano che pensa di licenziarla. Ma quando capisce il   motivo che l'ha spinta ad arrivare tardi, l'uomo si rende conto   che ancora una volta la sua assistente ha realizzato qualcosa di   molto importante e vantaggioso per la Café Export e quindi le dà   una promozione: da assistente personale passa ad essere   assistente di direzione.
Tutti le fanno i complimenti tranne Lucrezia che vede in lei una   minaccia. Carolina spiega ai presenti che il lavoro che ha   realizzato è stato opera anche di un professore e riesce a farlo   assumere in azienda.
Qualche tempo dopo Sebastiano e Lucia arrivano all'azienda di   famiglia e chiedono di Ivano. La segretaria comunica loro che il   direttore è in viaggio e che lo sostituisce temporaneamente la   vice direttrice Carolina Olivares.
Ad ascoltare questo nome, Lucia non è affatto contenta di dover   incontrare la ragazza, poiché la reputa responsabile dei   problemi di Ivano con Lucrezia, la quale tra l'altro non se la   passa molto bene in seguito alla perdita del bambino che   aspettava.
La segretaria avverte Carolina dell'arrivo dei due coniugi e la   ragazza cerca di mascherarsi il più possibile per non essere   riconosciuta da Sebastiano.
Indossando occhiali scuri e raccogliendo i suoi folti capelli   ricci, Carolina fa entrare Sebastiano e Lucia, e si finge   indaffarata con il computer per non doversi girare troppo verso   di loro.
Sebastiano, però, la riconosce e decide di parlare con lei in   privato perché vuole capire il motivo della sua fuga e della   falsa identità che ha assunto.
Carolina teme che possa smascherarla davanti a tutti ma in   realtà Sebastiano vuole solo parlarle. La ragazza gli dice   chiaramente che non è più la persona che ha conosciuto alla   fazenda, la Gaviota ingenua di un tempo e che non prova più   nulla per lui.
Siccome Ivano deve restare ancora per molto negli Stati Uniti,   Sebastiano dichiara di voler dirigere la Café Export, con   l'unico scopo di stare accanto a Carolina.
Ivano, che si era nominato presidente avanzando un progetto   molto rischioso, si trova nei guai perché non sa come mandarlo   avanti e teme di perdere completamente la direzione. Rinaldo   Peretti, un suo collaboratore, lo istiga a fare ricordo alle   esportazioni fittizie, approfittando del fatto che Sebastiano e   Carolina sarebbero stati gli unici responsabili legali della   compagnia nel periodo della sua assenza.
Il rapporto tra Lucia e Sebastiano soffre una nuova crisi poiché   la donna sospetta che l'uomo abbia una relazione con Carolina   Olivares.
Una sera, infatti, mentre Carolina è in ufficio riceve la   notizia della morte di Giuliano Mendez, che aveva cercato di   aiutare a risollevarsi dal fallimento della sua azienda.
Sconvolta la ragazza scoppia in lacrime e Sebastiano la   abbraccia per consolarla. In quel momento Lucia fa il suo   ingresso nell'ufficio, andando su tutte le furie.
Sebastiano capisce che non può continuare a stare accanto alla   moglie perché non la ama e pensa ancora una volta di separarsi   da lei per riconquistare Gaviota.
Ma un giorno l'uomo ascolta la conversazione tra la sua amata ed   un misterioso uomo, Giancarlo, e si ingelosisce nel vederla   salire sulla sua macchina.
Furioso, Sebastiano crede che i due stiano insieme e che è   quella la ragione per cui la donna non vuole tornare insieme a   lui, pur essendo stato sincero con lei.
Preso da un momento di rabbia, quando torna a casa dice alla   moglie di sentirsi pronto per avere un figlio, anche se dovranno   ricorrere all'inseminazione artificiale.
Per la prima volta Sebastiano tenta di sedurre Lucia, che si   mostra molto sorpresa ma, come aveva previsto, l'uomo non riesce   ad avere un rapporto sessuale con lei.
Lucia, però, non si dispera ed è contenta del cambiamento del   marito perché ciò le fa capire che ha finalmente intenzione di   seppellire il ricordo di Gaviota.


CAPITOLO 4
Sono passati tre mesi dalla morte di Giuliano Mendez ed è la   Vigilia di Natale: tutti gli impiegati della Café Export si   scambiano i regali e Sebastiano, che non è riuscito a   dimenticare Gaviota e continua ad avere problemi con Lucia, ha   comprato un presente per il suo grande amore, disposto ad avere   con la ragazza un ultimo chiarimento.
L'uomo si aggira nei corridoi in cerca di Gaviota ma non la   trova perchè ha già lasciato l'azienda. Sebastiano finisce così   per seguire il taxi che sta portando Gaviota al suo appuntamento   con l'uomo misterioso.
D'improvviso i dubbi lo assalgono di nuovo e si convince che   Gaviota lo abbia tradito così come aveva sempre sospettato,   immaginandola insieme a Giancarlo a ridere e scherzare alle sue   spalle.
Sebastiano li segue e li osserva da lontano. Carmenza, che si   trova lì con loro, si accorge della sua presenza e Gaviota gli   corre incontro, decisa a presentargli Giancarlo una volta per   tutte.
Sebastiano si rende conto di essersi sbagliato perché l'uomo è   in realtà solo un amico, la persona che l'aveva aiutata a   scappare dal bordello in Europa prestandole dei soldi.
Travolto dalla felicità, Sebastiano torna a casa e dice alla   moglie che la loro storia è finita.
Intanto nemmeno il matrimonio tra Ivano e Lucrezia va a gonfie   vele e i due si separano anche perché mentre lei cercava in ogni modo di rimanere incinta per   dargli un erede, lui si consolava tra le braccia della giovane   Marzia, con la quale progettava addirittura di sposarsi, notizia   apparsa sui giornali di gossip.
Lucrezia, infatti, ha trasformato il suo desiderio di diventare   mamma in una vera e propria ossessione, soprattutto dopo aver parlato con Lucia, la quale le   aveva raccontato l'intenzione di Sebastiano di avere un bambino.
La donna sa benissimo che, per volere del testamento del vecchio   Ottavio, la ditta e la fazenda potranno essere ereditate solo da   qualcuno che porti nelle vene il sangue della famiglia e non   vuole che sia il figlio di Sebastiano e Lucia.
Sebastiano e Gaviota si avvicinano sempre di più e la ragazza   non può evitare di soffocare ciò che sente per lui, soprattutto   dopo la separazione con sua moglie.
I due partono per Santa Marta, una piccola isola che è un porto   strategico per l'esportazione di caffé, poiché Sebastiano ha   scoperto che da quando Peretti è entrato a far parte   dell'azienda, alcuni carichi di caffé sembrano scomparire   misteriosamente nel lulla ed è certo che il centro del mistero   sia proprio quell'isola.
Sebastiano e Gaviota trascorrono dei momenti indimenticabili   insieme e passano una notte d'amore magica.
Anche Lucia è in compagnia del suo amante Giulio ma non sa che   questi è solo un avventuriero senza morale, che intende usarla   solo per realizzare i suoi obiettivi.
Tornato a Bogotà, Sebastiano comunica all'avvocato La Torre   quello che ha scoperto sull'isola ma purtroppo le prove raccolte   non sono sufficienti a dimostrare un coinvolgimento di Peretti   nelle sparizioni di caffè, per cui decide di tornare a Santa   Marta.
Sebastiano saluta Gaviota all'areoporto e la ragazza torna a   lavorare alla Café Export come sempre.
Senza immaginare nemmeno lontanamente le conseguenze di ciò che   sta facendo, rinchiusa nel suo ufficio, la ragazza intona la   canzone che era solita cantare nei campi, "Gaviota".
Il caso vuole che in quel momento stiano passando di lì proprio   Lucia e Lucrezia. La moglie di Sebastiano riconosce subito la   voce della raccoglitrice e capisce di essere stata sempre   ingannata perché Gaviota e Carolina sono in realtà la stessa   persona.
Le due donne comunicano ad Ivano ciò che hanno scoperto e   insieme architettano un piano per separare  Sebastiano da   Gaviota per sempre.
Ivano fa credere a Sebastiano che ha scoperto che alcuni sacchi   di caffè sono stati contaminati e lo invia a controllare le   piantagioni per tentare di risolvere la situazione.
Intanto Carolina, lontana chilometri dal suo amato, viene   convocata nell'ufficio di Ivano, il quale la chiama prima con il   nomignolo Gaviota e poi Teresa Suarez.
Ivano licenzia la ragazza e la caccia dall'azienda dicendole che   ha parlato con Sebastiano e che il cugino gli ha confessato di   non voler stare più con lei perché la considera solo l'avventura   di un fine settimana, e che non ha mai creduto alla storia del   viaggio in Europa durante il quale non era stata toccata mai da   nessun uomo.
Gaviota è sconvolta e lascia l'azienda senza nemmeno ricevere la   liquidazione, che strappa davanti ad Ivano dicendogli di non   aver bisogno dei soldi di persone così squallide e meschine.
La ragazza si convince di essere stata ingannata di nuovo perché   solo Sebastiano era a conoscenza della sua vera identità e solo   lui aveva potuto smascherarla in quel modo.
Sebastiano, intanto, torna a Bogotà ansioso di rivedere Gaviota   ma riceve anche lui una terribile batosta. Ivano gli racconta   che ha scoperto la vera identità di Gaviota e che la ragazza gli   ha chiesto tantissimi soldi per poter sparire per sempre. L'uomo   aggiunge anche che Gaviota ha avuto una relazione con lui,   motivo per il quale l'ha assunta alla Café Export.
Sebastiano non riesce a credere alle parole di Ivano, il quale   però insiste e gli dice che ha anche sottratto dei soldi   dall'azienda di famiglia.
Sebastiano va via furioso e si reca nella casa dove fino a pochi   giorni prima abitavano Gaviota e sua madre, ma le due sono già   andate via, e ciò non fa che confermargli che ciò che gli ha   detto Ivano corrisponde al vero.
Gaviota e Carmenza, dopo aver alloggiato in una pensione, si   trasferiscono in un altro appartamento. La ragazza vorrebbe   tornare a lavorare nel mondo del caffé ma tutto risulta molto   difficile perché alcuni membri della famiglia Vallero hanno   contattato tutte le imprese di caffé per screditarla e   descriverla come un'arrivista che ha sottratto illegalmente del   denaro dalla Café Export.
Sebastiano, però, grazie alla sorella Marcella, scopre l'inganno   architettato da Ivano, Lucia, Lucrezia e altri familiari, e fa   di tutto per incontrare Gaviota e spiegarle che sono cascati   nell'ennesima trappola dei Vallero.
I due si rivedono ma Gaviota non si fida totalmente di lui anche   se Sebastiano, per dimostrarle di potersi fidare, invia una   lettera di referenza all'Associazione Produttori di Caffè,   affinché la giovane possa essere assunta.
Le pratiche per la separazione tra Lucia e Sebastiano vanno   avanti ma la donna si rivolge all'avvocato La Torre per ottenere   la divisione dei beni. L'uomo le comunica che l'unico modo per   raggiungere il suo scopo è dare un figlio al marito.
Lucia, allora, si rivolge al suo ginecologo, il quale dispone   dello sperma congelato di Sebastiano, per far ricorso   all'inseminazione artificiale, mai iniziata prima perché i due   avevano litigato e si erano separati.
Le cose non vanno come previsto perché il medico le comunica che   è già in stato interessante.
Lucia è nel panico più totale perché sa che il bambino che   aspetta è di Giulio, il quale nel frattempo si è sposato con   Paola, sorella di Sebastiano.
Lucia prega il ginecologo di non rivelare la cosa all'ex marito   e gli offre del denaro a patto che dichiari di aver iniziato   l'inseminazione artificiale da tempo su sua richiesta.
Lucia rivela alla famiglia Vallero di aspettare un figlio da   Sebastiano, il quale continua a vedersi con Gaviota.
Quando quest'ultima scopre tutto lo aggredisce, pentita di   essersi fidata di un uomo come lui, che le aveva promesso   addirittura di sposarla, visto che avrebbe ottenuto   l'annullamento del suo matrimonio con Lucia, dal momento che non   era stato mai consumato.
Sebastiano riesce a spiegare a Gaviota come sono andate   realmente le cose ma l'uomo non può sottrarsi al suo dovere di   padre e i due sono costretti a separarsi nuovamente, anche se   Sebastiano non si arrenderà mai all'idea di averla persa.
Gaviota viene trasferita presso l'ufficio delle relazioni   pubbliche dell'Associazione Produttori di Caffé, e inizia a   lavorare al fianco del dottor Mauro Salina, che in poco tempo   finisce per suscitare la gelosia di Sebastiano.

CAPITOLO 5
La gelosia di Sebastiano nei confronti di Mauro Salina aumenta   sempre più tanto da fargli rischiare un esaurimento nervoso.   Marcella gli consiglia di consultare un esperto e così si   rivolge a Daniela, un'affascinante psicologa con la quale   instaura fin da subito un bel rapporto.
Lucia, che nel frattempo ha partorito un bel maschietto,   continua a nascondere il suo segreto ma Marcella inizia a   sospettare qualcosa poiché il bambino non assomiglia affato al   fratello.
Arriva il giorno della lettura delle ultime volontà di Ottavio   Vallero, il quale aveva lasciato loro una busta che doveva   essere aperta solo in presenza di Carmenza o della figlia   Gaviota.
Cecilia, moglie di Ottavio, crede che la donna sia stata amante   del marito ma Carmenza nega ogni cosa, decisa a fare chiarezza   sulla situazione.
La madre di Gaviota racconta così che alcuni anni prima, quando   lavorava come raccoglitrice presso la tenuta dei Vallero, aveva   scoperto che alcuni coltivatori erano intenzionati ad uccidere   il loro padrone. La donna senza pensarci su due volte, aveva   avvertito Ottavio, salvandolo così dall'agguato. Ottavio fece   arrestare i delinquenti e fu sempre grato a Carmenza del nobile   gesto, istaurando con lei una grande amicizia.
Qualche mese dopo, Carmenza si innamorò di un raccoglitore ma   costui la abbandonò quando la donna aspettava Gaviota.
Durante la gravidanza, Ottavio aveva aiutato Carmenza affinché   non le mancasse mai nulla.
Cecilia di scusa con la donna e rimane commossa dalla bontà del   suo defunto marito.
Marcella, intanto, non si dà pace e vuole indagare sul bambino   di Lucia, convinta che non sia di Sebastiano.
La ragazza si reca così dal ginecologo di Lucia e lo costringe a   raccontarle tutta la verità. Il medico le rivela che il bambino   non è figlio di suo fratello perché la moglie era già incinta   prima di poter iniziare l'inseminazione.
Marcella racconta tutto a Paola, la quale sulla base di numerosi   indizi, capisce che Lucia e suo marito sono stati amanti.
Giulio e Lucia sono costretti a fuggire insieme ma prima della   partenza vengono scoperti da Sebastiano e da Paola.
Mauro Salina, intanto, si dichiara a Carolina e la donna accetta   di partire con lui per Londra poiché crede che Sebastiano abbia   una relazione con la sua psicologa.
Daniela, però, si rende conto che Sebastiano non può ricambiarla   e decide di lasciarlo libero. L'uomo, allora, dopo aver capito   di amare ancora la sua Gaviota, corre a cercarla ma, come già   era successo in passato, finisce per credere che tra lei e Mauro   Salina ci sia del tenero e decide di partire.
Grazie a Daniela, Carolina scopre il malinteso ma arriva troppo   tardi in aeroporto per fermarlo perché il suo aereo è già   partito.
Carolina si appresta a tornare a casa ma poi incontra proprio   Sebastiano che all'ultimo momento ha deciso di non partire più,   e i due si riconciliano.
A questo punto della storia viene fuori il padre di Marzia,   l'amante di Ivano alla quale l'uomo aveva promesso un matrimonio   e che poi aveva abbandonato.
L'uomo, dopo aver svolto alcune indagini grazie a dei documenti   rubati dal pc di Ivano, ha scoperto che la Café Export è   implicata in esportazioni fittizie e consegna tutto ciò che ha   raccolto ad Avellaneda, il direttore dell'Associazione   Produttori di Caffé.
Avellaneda dà inizio ad una serie di ulteriori indagini per   assicurarsi della veridicità dei documenti consegnati e, una   volta accertata la cosa, prende seri provvedimenti.
Sebastiano, che nel frattempo vive momenti magici con la sua   Gaviota e pensa di sposarla, viene a conoscenza della scoperta   di Avellaneda e, siccome è rimasta coinvolta nella faccenda   anche Carolina, per proteggerla si assume ogni responsabilità. Per questa ragione, l'uomo mente a Carolina dicendole di non   poterla accompagnare a Londra e di aver smesso di amarla.
Carolina è disperata e non capisce il repentino cambiamento di   Sebastiano, e parte per l'Europa mentre l'uomo che ama si   sacrifica dichiarandosi unico colpevole e viene arrestato.
L'arresto di Sebastiano è un duro colpo per Cecilia, la quale   viene colta da una trombosi e ricovera in ospedale in gravi   condizioni.
Bernardo, fratello di Ivano, che è a conoscenza di tutta la   verità sulla faccenda, va a trovare Cecilia e la donna gli   chiede di poter riabbracciare suo nipote Sebastiano.
Bernardo, allora, inizia a pensare di confessare alla polizia   tutto ciò che sa, così da far scarcerare anche Matteo, che nel   frattempo è stato arrestato.
Arriva il giorno del processo e Marzia e Lucrezia, che si sono   sentite tradite dall'uomo che amavano, testimoniano contro Ivano   che, però, riesce a cavarsela ancora una volta. Quando tutto   sembra ormai perduto, l'ingresso di Bernardo cambia le carte in   tavola.
L'uomo racconta tutta la verità e dichiara Sebastiano innocente.
Ivano viene arrestato e Sebastiano parte immediatamente per   Londra per raggiungere Carolina, la quale però lo respinge.
Sebastiano allora ritorna a Bogotà mentre Mauro Salina rivela a   Carolina tutto quello che è successo alla famiglia Vallero.
Carolina inizia a capire il comportamento di Sebastiano e torna   in Colombia per riconciliarsi con lui.
La donna, però, lo trova in condizioni disperate, ubriaco e   intento a domare un toro pericoloso.
Carolina riesce a fermare Sebastiano gridandogli tutto il suo   amore.
Finalmente dopo tante disavventure, i due si riconciliano,   coronando all'altare il loro sogno più grande.

FINE


TELENOVELAS MANIA

Contatti: info@telenovelasmania.it

Siti

Privacy Policy
 

 

Torna ai contenuti