Ali del destino - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Ali del destino

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: Alondra
Anno di produzione: 1995
Casa di produzione:
Televisa (Messico)
Regia:
Miguel Corsega
Soggetto:
Yolanda Vargas Dulché
Puntate:
78 puntate da 45 minuti

 
CAST
Ana Colchero (Allodola Diaz)
Gonzalo Vega (Bruno Leblanc)
Ernesto Laguardia (Carlo)
Veronica Merchant (Maria Elisa Escobar)
Marga Lopez (Letizia Rocha / Leticia Del Bosque)
Beatriz Sheridan (Lucrezia / Loreto Diaz vedova Escobar)
Beatriz Aguirre (Rosita)
Juan Manuel Bernal (Rigoberto Escobar)
Fernando Colunga (Raul Gutierrez)
Silvia Mariscal (Mercedes)
Blanca Torres (Barbarita)
Ernesto Godoy  (Roberto)
Justo Martinez (Jorge)
Aurora Molina (Rita)
Eric del Castillo (Baldomero)
Mauricio Achar (Javier)
Anahi (Margarita)
Omar Gutierrez (Jesus)
Guillermo Murray (Lic. Pelegrin)
Olivia Bucio (Carmelina Hernandez)
Angelina Pelaez (Librada)
Tina Romero (Cecilia)
Queta Lavat (Concepcion)
Amparo Arozamena (Maty)
Dina de Marco (Trini)
Irene Arcila (Jovita)

 
TRAMA
La telenovela è ambientata nel XIX secolo e racconta la storia di Allodola (Alondra), una ragazza che lotta contro una società di pregiudizi, cercando di difendere i suoi ideali.
Dopo la morte della madre, suo padre Baldomero, triste e solo, decide di ospitare nella sua casa sua sorella Lucrezia e i figli, Maria Elisa e Rigoberto, per cercare di colmare in parte il vuoto lasciato dalla terribile perdita.
Ma la zia si rivela una tiranna, e odia profondamente Allodola, perché le ricorda sua madre, un’attrice mai accettata dalla famiglia di Baldomero.
Passano gli anni e Allodola diventa una donna bella, forte e con ideali moderni per la sua epoca, in continua lotta con sua zia, che è diventata la sua tutrice.
Baldomero intanto passa le sue giornate al ranch con il suo nuovo amore, Carmelina, e non si cura di quello che succede a casa sua.
La zia Lucrezia, infatti, non solo rende la vita impossibile ad Allodola, ma anche a sua figlia Maria Elisa, innamorata di un ufficiale di nome Raul, ma costretta dalla zia a frequentare un uomo ricco ma anziano.
In una pensione Allodola incontra una sua cara amica, la cantante Letizia Rocha, che le consiglia di recarsi al ranch di suo padre per verificare di persona la situazione.
Al ranch Allodola incontra Bruno e i due si innamorano l’uno dell’altra.
Allodola vive questo amore in segreto ma presto scoprirà che l’uomo è sposato e ha due figli. Inoltre scopre che anche suo padre sta per sposarsi per la seconda volta, e delusa fa ritorno a casa, dove trova Maria Elisa in lacrime, incinta di Raul, che per un equivoco provocato da Lucrezia l’ha lasciata.
Raul infatti è convinto che Maria Elisa sia fidanzata, mentre Maria Elisa che lui abbia approfittato della sua ingenuità solo per divertirsi.
Le due ragazze allora decidono di trasferirsi a Città del Messico, e Allodola proprio in questa città che incontra un uomo buono e gentile, Carlos, il quale si innamora di lei.
Allodola lo ricambia ma non ha ancora dimenticato Bruno.
Anche Maria Elisa incontra a Città del Messico Raul, il quale crede ancora che lei sia sposata, ignaro che il bambino sia suo.
Gli equivoci presto si chiariranno e i due ragazzi tornano insieme e si sposano.
Allodola ormai si è arresa, e non ha più speranze: il suo amato Bruno non lascerà mai sua moglie e i suoi figli, e deciderà di restare accanto a Carlos, che la rende felice.
Ma alla fine Bruno ritornerà? Oppure Allodola resterà con Carlos?







CURIOSITA'

Sulla produzione:
La telenovela è basata sulla storia scritta da Yolanda Vargas Dulché, dal titolo "Casandra", pubblicata sulla rivista Làgrimas y risas.
Per motivi personali è l'autrice ha cambiato il nome in "Alondra" in onore a sua nipote Alondra de La Parra.

E' stata la prima produzione d'epoca realizzata da Carla Estrada e l'ultima che vede come protagonista Ana Colchero in una telenovela targata Televisa.

Inoltre è stata una delle telenovelas d'epoca più costose degli anni 90. L'equipe di sarti ha impiegato vari mesi per confezionare più di 400 vestiti da donna e da uomo.
Ogni abito rispecchiava anche la psicologia dei personaggi, ed è per questo che gli abiti di donna Lucrezia erano sempre scuri, mentre quelli di Allodola e Maria Elisa, generalmente di color pastello e molto vaporosi.


Sulla location:
Le scene esterne sono state girate in paesaggi naturali di difficile accesso per le telecamere della televisione.

La scena nella quale Bruno salva Allodola è stata girata nella cascata di "El Saltito" a Durango, anche se esiste una seconda scena girata a Veracruz che però non è stata mandata in onda.

La famosa scena nella quale Allodola e Bruno fanno l'amore per la prima volta, è stata grata nei pressi del fiume Descabezadero. C'erano tre telecamere a riprendere la scena, di cui una su un elicottero che sorvolava il fiume. Ana Colchero indossava solo della biancheria intima, mentre Gonzalo Vega era completamente nudo.

Le scene di Santander e del centro di Madrid sono state in realtà girate nella zona coloniale del Messico, i cui edifici sono molto simili a quelli spagnoli. Il resto delle scene è stato girato negli studi televisivi di Televisa che hanno riprodotto fedelmente le antiche strade spagnole.

La fattoria "El Mortero" esiste anche nella realtà e si trova nel paesino messicano di Vicente Guerrero.


Sugli attori:
Ana Colchero non ha potuto usare bustini troppo stretti per interpretare il personaggio di Allodola, perché è stata operata alla colonna vertebrale, al contrario delle altre attrici che si sono divertite molto ad indossare questo abbigliamento così femminile.

Gonzalo Vega ha dovuto utilizzare baffi finti per interpretare il suo personaggio poiché aveva appena finito di recitare a teatro in un'opera che esigeva una determinato taglio di barba, baffi e basette. Durante le scene più appassionate, come i baci con la protagonista, spesso i baffi si staccavano, facendo divertire molto sia gli interpreti che tutto lo staff dietro la macchina da presa.

Gonzalo Vega e Ana Colchero hanno recitato di nuovo insieme a teatro interpretando rispettivamente Don Juan Tenorio e Dona Ines nel dramma religioso-fantastico.

Beatriz Sheridan, con la sua interpretazione del personaggio di Lucrezia (Loreto), ha conquistato il pubblico dimostrando di essere una grande attrice, oltre che una regista affermata.

Le scene a cavallo sono state numerose e molti personaggi hanno dovuto imparare a cavalcare, come ad esempio Ernesto Laguardia, Fernando Colunga, Olivia Bucicio- Veronica Merchant (Maria Elisa) inizialmente doveva girare alcune scene a cavallo ma i produttori le hanno tagliate e l'attrice ha tirato un sospiro di sollievo, poiché non era mai salita su un cavallo prima e aveva un po' paura.

L'attore Fernando Colunga si è dovuto preparare molto per interpretare il personaggio  di Raul, consultando libri, osservando fotografie e uniformi, e riuscendo a riprodurre anche il modo di gesticolare tipico dei militari francesi dell'epoca.

Anahi e Omar Gutiérrez sono i due piccoli attori che danno vita ai figli di Bruno.

Sulla messa in onda:
"Ali del destino" è stata trasmessa la prima volta il 26 gennaio del 1995 ed è terminata a settembre dello stesso anno.

In Italia è stata trasmessa da Rete 4, dal novembre 1996 all'aprile 1997 e successivamente su reti locali.

Sulla colonna sonora:
La sigla originale è un brano musicale che porta il titolo della telenovela e di cui esiste anche una versione cantata da José Pablo Gamba.

La sigla italiana della telenovela è "Fino a che piove", cantata da Stefano Zarfati.


 
www.TELENOVELASMANIA.it

Contatti: info@telenovelasmania.it

Siti

Privacy Policy
 

 

© 2006-2019
Torna ai contenuti