Garibaldi, eroe dei due mondi - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

Garibaldi, eroe dei due mondi

Telenovelas elenco





DATI TECNICI
Titolo originale: A casa das sete mulheres
Altro titolo italiano: La casa delle sette donne
Anno di produzione: 2003
Casa di produzione: Rede Globo (Brasile)
Regia: Teresa Lampréia, Jayme Monjardim  
Soggetto: Maria Adelaide Amaral e Walther Negrao  
Puntate: 53 puntate da 45 minuti

CAST
Thiago Lacerda - Giuseppe Garibaldi
Giovanna Antonelli - Anita Garibaldi
Camila Morgado - Manuela de Paula Ferreira
Werner Schünemann - Bento Gonçalves
Eliane Giardini - Donna Caetana
Nívea Maria - Donna María Gonçalves
Mariana Ximenes - Rosário
Samara Felippo - Mariana
Daniela Escobar - Perpétua
Bete Mendes - Donna Ana Joaquina
Luís Melo - Bento Manuel
Jandira Martini - Donna Antônia
Marcello Novaes - Ignazio
Thiago Fragoso - Capitano Stefano
Tarcísio Filho - Gernerale Neto
Dalton Vigh - Luigi Rossetti
Murilo Rosa - Corte Real
Heitor Martinez - João Gutiérrez
José de Abreu - Onofre Pires
Ana Beatriz Nogueira - Dona Rosa
Manuela do Monte - Joana
Rodrigo Faro - Joaquim (Quincas)
Dado Dolabella - Bentinho
Bruno Gagliasso - Caetano
Amandha Lee - Luzia
Douglas Simon - Teixeira Nunes/Gavião
Rosi Campos - Consuelo
Zé Victor Castiel - Chico Mascate
Juliana Paes - Teiniaguá
Theodoro Cochrane - Pedro
Bukassa Kabengele - Zé Pedra,
Viviane Porto - Zefina
Maurício Gonçalves - Terêncio
Antônio Pompeo - João Congo
Mariah da Penha - Viriata
Mary Sheyla - Beata
Arieta Corrêa - Bárbara
Othon Bastos - Domingos Crescêncio
Oscar Simch - Davi Canabarro
Sebastião Vasconcelos - Tio Antônio
Carla Regina - Tina
Christiane Tricerri - Quitéria
Cristiana Guinle - Irmã Damiana
Ariclê Perez - Madre Cecília
André Luiz Miranda - Netinho
Zé Carlos Machado - Anselmo
Marcos Barreto - Paulo
Roberto Bomtempo - Manuel Aguiar
Carmo Dalla Vecchia - Batista
Fábio Dias - Bilbao
Jandir Ferrari - Padilha
Tarciana Saad - Anahy
Lafayette Galvão - Padre
André Mattos - Pedro Boticário
Ângelo Antônio - Tito Lívio Zambeccari
Cláudio Corrêa e Castro
Gilson Moura - Coronel Moringue
Ilya São Paulo - Caramuru
Irene Ravache - Madalena Aguilar
Ítala Nandi - Francisca
José Dumont - comandante do Forte
Ney Latorraca - Araújo Ribeiro
Norma Geraldy - Manuela idosa (ultima puntata)
Roberto Pirillo - General João Propício Menna Barreto
Sabrina Greve - Teresa
Sérgio Viotti - Padre Cordeiro
Stepan Nercessian - Antônio Sabino da Rocha
Tonico Pereira - Padre Roberto

TRAMA GENERALE
La storia si svolge in Brasile all’epoca della Rivoluçao dos Farrapos nel 1834 a cui partecipò anche Giuseppe Garibaldi.
A dirigere la rivoluzione è Bento Gonçalves, che lascia a casa le donne della sua famiglia: la moglie Caetana, le sorelle Ana Joaquina e Maria, le nipoti Manuela, Mariana e Rosaria, e la figlia Benedetta.
Caetana, donna forte e innamoratissima del marito, suscita l’invidia di Maria, fredda e prepotente, sposata solo per volere del padre e che nasconde un segreto riguardo al suo passato.
Manuela, dopo l’arrivo di Garibaldi, se ne innamora e lotta contro la sua famiglia per potergli restare accanto, ma dovrà rassegnarsi a perdere l’amore dell’italiano quando quest’ultimo conoscerà la bella e giovanissima Anita.
Rosaria si innamora invece del capitano della schiera imperiale, opposta a quella di Bento, che l’ha salvata dalle violenze di un soldato caramuru.
Il giovane capitano Stefano però viene ucciso in battaglia dal promesso sposo di Rosario, Corte Real, e da quel momento la ragazza, non credendo alla terribile notizia e accecata dal dolore, vive una storia immaginaria con lui e viene rinchiusa in convento dalla madre. Benedetta conosce Ignazio vicino al fiume; tra i due è subito amore ma il giovane le nasconde di essere sposato.
Quando la ragazza scopre che Teresa, la sua vicina di casa malata, è proprio la moglie di Ignazio, si sente in colpa e tenterà di dimenticarlo. Ma l’amore crescerà sempre di più e sarà proprio Teresa, in punto di morte, a chiedere alla ragazza di sposare suo marito e di renderlo felice.
Mariana, la più giovane delle donne, sogna di sposarsi con Netto, soldato al servizio dello zio, ma il destino avrà in serbo per lei un altro amore. Infatti conosce Joao Gutierrez, stalliere della estancia, chiamato per difendere le donne dagli attacchi dei nemici.
Ad opporsi a questo legame sarà sua madre Maria, che vorrebbe rinchiuderla in convento insieme alla sorella Rosaria, ma che poi, grazie all’amore della figlia per questo “mandriano”, rivelerà il suo segreto e riuscirà ad aprire il suo cuore che negli anni si era riempito di troppi rimorsi e non era più capace di amare. Alla fine della guerra le vite delle sette donne saranno totalmente cambiate, ma l’amore regnerà sempre nella loro famiglia.







CURIOSITA'

    Sulla produzione  
    "A casa das sete mulheres" è tratta dall'omonimo libro della scrittrice Letícia Wierzchowski, ambientato durante la Guerra dos Farrapos (guerra degli straccioni).
    Siamo nel 1830 e la situazione politica brasiliana è critica: don Pedro I abdica e i governanti non riescono a risolvere la situazione. Così 5 anni dopo scoppia la Revolução Farroupilha e dopo numerose battaglie e tentativi di accordo, si arriva alla pace.
    Ma la novità di questa produzione non sta nel raccontare un periodo della storia del Brasile, ma di raccontare la Guerra dos Farrapos dal punto di vista femminile, e in particolare quello delle sette donne, Manuela, Caetana, Ana Joaquina, Maria, Perpetua (Benedetta) e Rosaria.

    All'interno della storia è stata inserita la leggenda de "A Salamanca do Jarau" di de Simões Lopes Neto, attraverso la relazione di Bento Manuel e Teiniaguà (Juliana Paes), ossia il patto con il diavolo.

    La miniserie è stata girata in quattro città del Rio Grande do Sul, ossia Cambará do Sul, São José dos Ausentes, Pelotas e Uruguaiana.
    Alcune scene sono state girate nello studio del Projac.
    Possiamo ammirare le due bellissime fazendas, quella chiamata Charqueada São João, risalente al 1819, in stile coloniale portoghese, che nella storia viene chiamata invece Estancia da Barra.
    Per riprodurre fedelmente l'epoca, molti oggetti e vestiti furono recuperati grazie a collezionisti e antiquari.
    Inoltre l'equipe è stata incaricata di riprodurre tutto ciò che non era stato recuperato attraverso la visione di immagini del periodo, bibliografie, ecc.
    Anche il diario di Manuela è stato scritto da un calligrafo e poi riposto in una cassa con carta assorbente per asciugare l'inchiostro del calamaio.

    Sul cast
    La miniserie ha lasciato l'attrice Camila Morgado su Tv Globo, la quale ha ricevuto, durante le riprese, centinaia di lettere di fan che la pregavano di rimanere accanto al suo grande amore, Garibaldi.

    Anche l'attrice Nivea Maria fu molto elogiata per la sua interpretazione come madre di Manuela, Rosaria e Mariana, e ricevette il premio come miglior attrice dall'Associazione Paulista di Critici d'Arte.
    La coppia Stefano/Rosaria è molto piaciuta al pubblico che ha creato pagine e forum sul web dedicate ai due personaggi.

    Sulla messa in onda
    La telenovela è stata trasmessa, per la prima volta in Brasile, dal 7 gennaio 2003, all'8 aprile 2003, alle ore 23, per un totale di 53 puntate.
    Successivamente è stata replicata il 18 maggio 2010, sul nuovo canale globosat, VIVA.
    In Italia è stata trasmessa da Rete 4, dal 31 maggio 2004.
    Successivamente è stata replicata su rai1 dal 9 giugno 2012 alle ore 7:00, due puntate il sabato e due la domenica. (La messa in onda è stata interrotta). E' andata in onda poi su Rai Premium alle ore 9:00 del mattino.
    La miniserie è stata venduta in vari paesi, tra cui Spagna e Italia.





    TRAMA COMPLETA
    (trama a cura di Marianna. Si prega di non copiare il contenuto in altri siti, grazie!)
    La storia, tratta dal libro di Wierzchowski Leticia “La casa delle sette donne”, si svolge in Brasile all’epoca della Rivoluçao dos Farrapos (la rivoluzione degli straccioni) nel 1834 a cui partecipò anche Giuseppe Garibaldi.
    A dirigere la rivoluzione è Bento Gonçalves (Werner Schünemann), che lascia a casa le donne della sua famiglia: la moglie Caetana, le sorelle Ana Joaquina e Maria, le nipoti Manuela, Mariana e Rosaria, e la figlia Benedetta.
    Caetana (Eliane Giardini), donna forte e innamoratissima del marito, ha sette figli, Joaquim, Bentinho, Benedetta, Leao, Marco Antonio, Maria Angelica e Aninha; Maria (Nivea Maria), invece, donna fredda e prepotente e madre di Manuela, Rosaria e Mariana, si è sposata solo per volere del padre e nasconde un segreto riguardo al suo passato.
    Bento e Caetana sono molto legati tra di loro e sono un esempio di coppia innamorata e felice. Ciò suscita la gelosia di Bento Manoel Ribeiro (Luis Melo), abile stratega che si schiera sia per gli imperiali che per i repubblicani. L'uomo è ossessionato dalla bella Caetana, la quale lo ha sempre rifiutato e ha fatto un patto col diavolo per poter sconfiggere i suoi rivali, senza però mai riuscire a conquistarla.
    Manuela (Camila Morgado), dopo l’arrivo dell'italiano Giuseppe Garibaldi (Thiago Lacerda), se ne innamora e lotta contro la sua famiglia per potergli restare accanto, nonostante sua madre la voglia in sposa a suo cugino Joaquim (Rodrigo Faro).
    Garibaldi si innamora realmente di Manuela, attratto dalla sua purezza e determinazione, ma, quando parte per combattere una nuova battaglia, si rende conto di non poter dare un futuro alla giovane, abituata alle comodità e ad una vita piuttosto serena, e quindi decide di partire scrivendole una lettera in cui le dice che il loro amore non terminerà mai ma che non farà ritorno alla Estancia....
    Manuela, distrutta, tenta di andare avanti ma nel cuore porterà sempre il ricordo del suo amato Giuseppe.
    Così decide di raggiungerlo a Laguna, nel bel mezzo della guerra, per cercare di stargli vicino e lì conosce Anita (Giovanna Antonelli) che nel frattempo è diventata la compagna dell'italiano.
    Anna Maria de Jesus Ribeiro, chiamata affettuosamente Anita da Garibaldi, era stata costretta a sposarsi all'età di 14 anni con Manuel Duarte de Aguiar, un ubriacone schierato dalla parte degli imperiali, e, quando conosce Giuseppe, se ne innamora subito e abbandona il marito per lui.
    Tra Giuseppe e Anita nasce un sentimento molto forte poiché i due condividono tutto, soprattutto gli stessi ideali e sono inseparabili.
    La ragazza non ha paura di niente e combatte accanto al suo amato, rischiando anche la vita, cosa che invece Manuela non avrebbe potuto fare.
    Anita rimane incinta e per volere del destino sarà proprio Manuela ad aiutarla a partorire Menotti.
    Dopo varie battaglie Garibaldi si rende conto di far correre troppi pericoli alla sua famiglia e, per proteggerla, decide di andare in Uruguay con la moglie e il figlio.
    Manuela torna a Pelotas, all'Estancia e sceglierà di rimanere sola tutta la vita (fino a 84 anni) continuando ad amare sempre un solo ed unico uomo, il suo italiano Giuseppe Garibaldi.
    Rosaria (Mariana Ximenes), invece, si innamora i del capitano della schiera imperiale, opposta a quella di suo zio Bento, il giovane Stefano Sanchez (Thiago Fragoso).
    I due si innamorano a prima vista, quando lui la salva dalle violenze di un soldato del suo schieramento, che poi ferisce.
    Rosaria non fa altro che pensare a lui e sogna di poterlo sposare, ma la famiglia di oppone, essendo un ufficiale caramuru, nemico della famiglia.
    Stefano viene ferito in battaglia e Rosaria, che aveva avuto un brutto presentimento, lo trova e lo porta nel capanno dell'Estancia, facendosi aiutare dalla schiava Luzia.
    Dopo essersi recuperato grazie alle cure amorevoli di Rosaria, Stefano viene scoperto e, temendo per la sua vita, la ragazza, con l'aiuto di sua sorella Manuela, lo fa fuggire di notte su una barca.
    Il giovane promette di tornare e Rosaria, seppur triste per la sua partenza, è sicura di rivederlo e di amarlo più di ogni altra cosa al mondo.
    Intanto Maria vuole farla sposare da Alfonso Corte Real (Murilo Rosa), uno degli ufficiali di fiducia di Bento Gonçalves. Rosaria però rifiuta la sua corte e gli fa capire di essere innamorata di un altro.
    Nonostante non riceva più notizie di Stefano, la ragazza continua ad aspettarlo al capanno e a spedirgli delle lettere, grazie all'aiuto di Chico Mascate (Zé Victor Castiel), un ambulante che in passato l'aveva aiutata a comunicare col caramuru.
    Un giorno però, durante una battaglia, Stefano viene ucciso proprio da Corte Real (Murilo Rosa), e da quel momento la ragazza, non credendo alla terribile notizia e accecata dal dolore, vive una storia immaginaria con lui e viene rinchiusa in convento dalla madre.
    Anche lì in convento, Rosaria continua a vedere Stefano e a parlarci, facendo preoccupare i familiari e le suore, fino a che si renderà conto della verità e si lascerà morire per raggiungere il suo amato.
    Manuela infatti dirà che sua sorella è morta dal desiderio di morire.
    Storia del tutto diversa è quella di Benedetta (Daniela Escobar), la quale conosce Ignazio (Marcello Novaes) mentre stava facendo un bagno alla cascata dopo aver accompagnato sua cugina Manuela in uno dei suoi incontri con Giuseppe Garibaldi.
    Tra i due è subito amore ma il giovane le nasconde di essere sposato.
    Quando la ragazza scopre che Teresa (Sabrina Greve), la sua vicina di casa debole e malata, è proprio la moglie di Ignazio, si sente in colpa e tenterà di dimenticarlo. Ma l’amore crescerà sempre di più e sarà proprio Teresa, la quale ha scoperto che il marito è innamorato di Benedetta, in punto di morte, a chiedere alla ragazza di sposare suo marito e di renderlo felice.
    I due avranno una bambina, che Benedetta deciderà di chiamare Teresa, e il parto sarà assistito da Manuela.
    Un'altra storia della miniserie è quella di Mariana (Samara Felipo), la più giovane delle donne, che sogna di sposarsi con Netto, soldato al servizio dello zio, ma il destino avrà in serbo per lei un altro amore.
    Infatti conosce João Gutierrez (Heitori Martinez), stalliere dell' Estancia, chiamato da Bento Manuel per difendere le donne dagli attacchi dei nemici.
    Mariana è catturata dalla bellezza e dalla forza del giovane e inizia a stuzzicarlo per farsi notare. Il bel mandriano le regge il gioco e finisce per innamorarsi perdutamente di lei.
    Ad opporsi a questo legame sarà sua madre Maria, che vorrebbe rinchiuderla in convento insieme alla sorella Rosaria.
    La ragazza, però, continua la sua relazione con João, e rimane incinta di lui.
    Maria, scioccata, la rinchiude in una camera e non le permette di uscire. Antonia decide di portare sua nipote nella sua Estancia e occuparsi di lei e del bambino che sta per nascere.
    Dopo vari ostacoli, proprio grazie alla relazione della figlia con il madriano, Maria riesce rivelare il suo segreto e ad aprire il suo cuore che negli anni si era riempito di troppi rimorsi e non era più capace di amare.
    La donna, infatti, da giovane era rimasta incinta del suo grande amore, ma aveva abortito perché non aveva avuto il coraggio di affrontare il padre e rompere il fidanzamento con Anselmo, l'uomo che i suoi genitori avevano scelto per lei.
    Repressa e molto infelice, Maria non aveva avuto più notizie dell'uomo che amava e alla fine scopre che è stato ucciso da suo padre, nonostante lei si fosse sposata con Anselmo.
    Piena di sensi di colpa si riavvicina alla figlia Mariana e al nipotino che aveva sempre rifiutato.
    Alla fine della guerra le vite delle sette donne saranno totalmente cambiate, ma l’amore regnerà sempre nella loro famiglia.
    FINE



    I PERSONAGGI

      



    LA COLONNA SONORA

    Colonna sonora originale:
    1. Merceditas - Gal Costa
    2. Passione - Zizi Possi
    3. La Media Vuelta - Rodrigo Faro
    4. Tristesse - Milton Nascimento
    5. Cavalo Baio - Sagrado Coração Da Terra
    6. Sete Vidas - Adriana Mezzadri
    7. Piel De Lava - Paula Santoro
    8. Prenda Minha - Flávio Venturini
    9. Fênix - Jorge Vercilo
    10. Il Dio Dei Buoni - Agnaldo Rayol
    11. Te tengo Miedo - Adriana Mezzadri
    12. Uma Voz No Vento - Leila Pinheiro
    13. Vidas, Amores E Guerras - Marcus Viana
    14. A Saga Dos Pampas (abertura) - Marcus Viana

    Merceditas - Gal Costa
    Que doce encanto traz à minha lembrança Mercedita
    Minha flor e a mais bonita, que uma vez tanto amei
    Há conheci no campo, há muito tempo, numa tarde
    Onde crescem os trigais, província de Santa Fé
    (e assim nasceu)
    Nosso querer
    (com ilusão)
    Com muita fé
    (mas eu não sei)
    Porque a flor foi murchando até morrer
    (e abandonei)
    Um louco amor
    (assim cheguei)
    A compreender
    (o que é querer)
    O que é sofrer por ter lhe dado o coração

    E como o vento errante nas coxilhas vai soprando
    Um eco vago do meu canto
    Vai lembrando aquele amor
    Mas apesar do tempo já passado, és Mercedita
    A lembrança que palpita
    A minha triste canção
    E como o vento errante nas coxilhas vai soprando
    Um eco vago do meu canto
    Vai lembrando aquele amor
    Mas apesar do tempo já passado, és Mercedita
    A lembrança que palpita
    A minha triste canção
    Há conheci no campo, há muito tempo, numa tarde
    Onde crescem os trigais, província de Santa Fé

    Passione - Zizi Possi
    Cchiù luntano me staje,
    Cchiù vicino te sento...

    Chi sa a chistu mumento
    Tu a che pienze... che ffaie!...
    Tu m'hé miso 'int 'e vvene
    Nu veleno ch' è ddoce...
    Num me pesa sta croce
    Ca trascino pe' te...

    Te voglio... te penso... te chiammo...
    Te veco... te sento... te sonno...
    E n'anno
    'Nce pienze ca è n'anno
    Ca st'uocchie nun ponno
    Cchiù pace truvàl...

    E cammino... e cammino...
    Ma nun saccio addò vaco...
    I'sto sempre 'mbriaco
    E nun bevo mai vino
    Aggio fatto nu vuto
    A' Madonna d' 'a Neve
    Si me passa 'sta freve
    Oro e perle lle dò...

     
    La Media Vuelta - Rodrigo Faro
    Te vas porque yo quiero
    que te vayas
    a la hora que yo quierate
    te tengo
    Yo se que mi cariño
    te hace falta
    porque quieras o no
    yo soy dueño
    Yo quiero que te vaya
    por el mundo
    y que quiero que
    conozca mucha gente
    Yo quiero que te bese
    otros lábios
    para que me compares
    hoy como siempre
    se encuentras un amor
    que te comprenda
    y sientas que te quiera mas que nadie
    Entonces
    yo dare la media vuelta
    y me ire con el sol
    cuando muera la tarde

    Tristesse - Milton Nascimento
    Como você pode pedir
    Pra eu falar do nosso amor
    Que foi tão forte e ainda é
    Mas cada um se foi
    Quanta saudade brilha em mim
    Se cada sonho é seu
    Virou história em sua vida
    Mas prá mim não morreu
    Lembra, lembra, lembra, cada instante que passou
    De cada perigo, da audácia do temor
    Que sobrevivemos que cobrimos de emoção
    Volta a pensar então
    Sinto, penso, espero, fico tenso toda vez
    Que nos encontramos, nos olhamos sem viver
    Pára de fingir que não sou parte do seu mundo
    Volta a pensar então
    Como você pode pedir...

    Cavalo Baio - Sagrado Coração Da Terra
    Eu vou no passo do cavalo baio
    entre bandeiras, sabres e farrapos
    eu vou no passo do tambor que chama
    no passo de quem não sabe se volta
    eu vou no passo de quem vai pra guerra
    por liberdade, honra, e terra
    Eu vou no passo do cavalo baio
    espora de prata e estrela na testa
    no passo impaciente de quem espera
    a lua nova no fio da espada
    no passo de quem arrancou da alma
    a flor do amor e deixou pra trás
    a flor do amor ficou pra trás
    O que é um homem sem uma mulher?
    um céu sem estrelas, cometas e raios
    centauro de cascos quebrados
    perdido num pampa sem fim
    um rei em farrapos, sem pátria, querência, e bandeira
    Eu vou no passo do cavalo baio
    entre bandeiras, sabres e farrapos
    eu vou no passo do tambor que chama
    no passo de quem não sabe se volta
    eu vou no passo de quem vai pra guerra
    por liberdade, honra, e terra
    Eu vou no passo do cavalo baio
    espora de prata e estrela na testa
    no passo impaciente de quem espera
    a lua nova no fio da espada
    no passo de quem arrancou da alma
    a flor do amor e deixou pra trás
    a flor do amor ficou pra trás
    O que é um homem sem uma mulher?
    um céu sem estrelas, cometas e raios
    centauro de cascos quebrados
    perdido num pampa sem fim
    um rei em farrapos, sem pátria, querência, e bandeira

    Sete Vidas - Adriana Mezzadri
    Sete estrelas presas no giro
    Da roda do céu
    Sete flores dançam no pampa
    No sul do Brasil
    Sete mãos de fadas destrançam
    Intrincados nós
    Sete cruzes
    Sete rosários
    Velando por nós
    Se a vida é uma longa espera
    Então ensina-me a te esperar
    Se a vida é breve primavera
    Deixe-nos dela beber e já...
    Sete rosas rubras de fogo
    Amor e paixão
    Sete velas luzem por nós
    Na escuridão
    Sete vidas tecendo tempo
    De quem anda só
    Sete cartas
    Sete destinos
    Se fundem num só
    Sete rosas rubras de fogo (sete rosas rubras de fogo)
    Amor e paixão
    Sete velas luzem por nós (sete velas luzem por nós)
    Na escuridão
    Sete vidas tecendo tempo (sete vidas tecendo tempo)
    De quem anda só
    Sete cartas (sete cartas)
    Sete destinos (sete destinos)
    Se fundem num só
    Vida...
    Longa espera...
    Breve Primavera...
    Sete vidas tecendo o tempo
    Amor e paixão...

    Piel De Lava - Paula Santoro
    Mi cuerpo
    Antes de nacer te pertenecía
    Me enrolaba en tu piel lava
    Me ensuciaba de toda tu ausencia
    Mis manos tocaban nuestros trozos
    Más rotos
    Y
    Llegó el amor
    El momento de ser del amor
    Del amor
    Éramos tan solos
    Y el fin comenzó
    Fue cuando morí
    Y supe lo que quería decir
    Ah el amor de alma
    Nadie naciò antes de ser
    Antes de morir, después
    De pensar era tuya
    Entonces tu ausencia llegó
    Y entendí

    Prenda Minha - Flávio Venturini
    Vou-me embora
    Vou-me embora
    Prenda minha
    Tenho muito que fazer...
    Tenho de ir para o rodeio
    Prenda minha
    No campo do bem querer...(2x)
    Noite escura
    Noite escura
    Prenda minha
    Toda noite me atentou...
    Quando foi de madrugada
    Prenda minha
    Foi-se embora e me deixou...(2x)
    Troncos secos deram frutos
    Prenda minha
    Coração reverdeceu...
    Riu-se a própria natureza
    Prenda minha
    No dia em que
    O amor nasceu....(3x)
    Noite escura
    Noite escura
    Prenda minha
    Toda noite me atentou...
    Quando foi de madrugada
    Prenda minha
    Foi-se embora e me deixou...(2x)
    Troncos secos deram frutos
    Prenda minha
    Coração reverdeceu...
    Riu-se a própria natureza
    Prenda minha
    No dia em que
    O amor nasceu...(2x)
    Riu-se a própria natureza
    No dia em que
    O amor nasceu...

    Fênix - Jorge Vercilo
    Eu!
    Prisioneiro meu
    Descobri no brêu
    Uma constelação...
    Céus!
    Conheci os céus
    Pelos olhos seus
    Véu de contemplação...
    Deus!
    Condenado eu fui
    A forjar o amor
    No aço do rancor
    E a transpor as leis
    Mesquinhas dos mortais...
    Vou!
    Entre a redenção
    E o esplendor
    De por você viver...
    Sim!
    Quis sair de mim
    Esquecer quem sou
    E respirar por ti
    E assim transpor as leis
    Mesquinhas dos mortais...
    Agoniza virgem Fênix
    O amor!
    Entre cinzas arco-íris
    Esplendor!
    Por viver às juras
    De satisfazer o ego mortal...
    Coisa pequenina
    Centelha divina
    Renasceu das cinzas
    Onde foi ruína
    Pássaro ferido
    Hoje é paraíso...
    Luz da minha vida
    Pedra de alquimia
    Tudo o que eu queria
    Renascer das cinzas...
    E eu!
    Quando o frio vem
    Nos aquecer o coração
    Quando a noite faz nascer
    A luz da escuridão
    E a dor revela a mais
    Esplêndida emoção...
    O amor!
    Quando o frio vem
    Nos aquecer o coração
    Quando a noite faz nascer
    A luz da escuridão
    E a dor revela a mais
    Esplêndida emoção...
    Quando o frio vem
    Nos aquecer o coração
    Quando a noite faz nascer
    A luz da escuridão
    E a dor revela a mais
    Esplêndida emoção
    O amor!...(2x)

    Il Dio Dei Buoni - Agnaldo Rayol
    In contemplazione della macchina de´ll universo
    Vedo del mare
    Ma non amo che il bene
    Egli é un dio
    Davanti a lui m' inchino
    Povero e contento
    Senza chiedere nulla
    Con il calice in mano
    Allegramente m' affido
    Al dio dei buoni
    Sempre per la libertà
    Da solo andró
    Mari e terre lontane attraverseró
    E la mia vita daró
    Se necessario sarà
    Sempre per la libertá

    Te tengo Miedo - Adriana Mezzadri
    Cuando me hablaste de amor y te hice callar, ardiendo por dentro
    Te perdí como al viento que sopla y se va, sin avisar
    Sólo me queda un retrato en algún rincón de mi habitación
    Un tanto escondido, junto a un libro antiguo
    Casi en el olvido, pero aun conmigo
    Y al sentirte cerca me tiemblan las manos
    Es que tengo miedo de ese amor gitano
    Y al sentirte cerca me tiemblan las manos
    Yo te tengo miedo, yo te tengo miedo
    Cuando pensaba apartarme de ti
    Sin querer, me ataba a tu vida
    Hoy te pido que nunca me digas adiós
    Que no te despidas
    Noche todavía
    Una luz divina en tus ojos brilla
    Y amanece el día
    Y al verte me tiemblan las manos
    Es que tengo miedo de ese amor gitano
    Y al sentirte cerca me tiemblan las manos
    Yo te tengo miedo

    Uma Voz No Vento - Leila Pinheiro
    Uma voz no vento
    Chama azul do dia
    Doce perfume, canção
    Uma voz no tempo
    Resiste na noite
    E as lágrimas fogem de ti
    Uma voz no vento
    Uma voz me chama
    Brisa de amor, doce coração
    Uma voz no tempo
    Carinho na alma
    E as lágrimas fogem de ti
    Se quem chegou, partiu
    Se quem virá, já foi
    Só pra quem fica os dias são todos iguais
    Mil sonhos pra enterrar
    Ventos e vendavais
    Corpo e alma afetam
    Se os anos pesam demais no coração
    E as lágrimas fogem de ti
    E lágrimas fogem de mim
    E um rio se forma de nós.

    Vidas, Amores E Guerras - Marcus Viana
    O que passou e o que virá
    Se irmanam em cruz no coração
    Pois quem ardeu ao sol de uma paixão
    Sabe renascer das cinzas da solidão
    Deixa eu te tomar entre os braços
    E ir aos jardins do céu, que o arcanjo zelou
    Quero ouvir romanças dos lábios teus
    Como flores que o tempo não levará, porque não são daqui


    www.TELENOVELASMANIA.it

    Contatti: info@telenovelasmania.it

    Siti

    Privacy Policy
     

     

    © 2006-2019
    Torna ai contenuti