El niño que vino del mar - Telenovelas Mania

telenovelasmania.it
LA TUA ENCICLOPEDIA DELLE TELENOVELAS
TELENOVELAS MANIA
Vai ai contenuti

El niño que vino del mar

Inedite Anno





DATI TECNICI
Titolo originale: El niño que vino del mar
Anno di produzione: 1999
Casa di produzione: Televisa (Messico)
Produttore: Mapat L. De Zatarain
Autori: Olga Ruilòpez
Adattamento: Lourdes Barrios e Georgina Tinoco
Puntate: 95 da 50 minuti
Sigla: "El niño que vino del mar" di Malù

CAST
Imanol - Felipín Rodríguez Cáceres de Rivera
Natalia Esperón - Nisa Caridad Olmos
Enrique Ibáñez - Eduardo Cáceres de Rivera
Saúl Lisazo - Don Alfonso Rodríguez Cáceres de Rivera "Duque de Oriol"
Patricia Reyes Spíndola - Roberta Gómez Ferrer
Yadhira Carrillo - Magdalena de la Soledad / Sol / Lena / Morena
Renée Varsi - María Constanza Fernández Montero
Manuel Landeta - Carlos Criail
Sussan Taunton - Srta. Bernardette Guyón
Orlando Miguel - Enrique Rodríguez Cáceres de Rivera
Luz María Aguilar - Sophia Rodríguez Cáceres de Rivera
Rolando Brito - Nazario
Joana Brito - Rancha
Irma Lozano - Tía Pilar Serrano
Sergio Ramos "El Comanche" - Omobono Tabonar "Chirimbolo"
Luz Elena González - Jacinta
Rafael del Villar - Marco
Vanessa Angers - Alina
Dacia Arcaráz - Remedios
Emilia Carranza - Regina
Roberto D'Amico - Óscar Serrano
Yousi Díaz - Melda
Edder Eloriaga - Casimiro
Oscar Eugenio - Blasito
Arturo García Tenorio
Dacia González - Catalina Ortiz
Benjamín Islas - Pedro
Julio Mannino - Dr. Juan Manuel Ríos
Alejandro Ruiz - Martín Morales
Xavier Marc - Dr. Agustín Ortiz
Iliana Montserrat - Biri
Benjamín Rivero - Fabián
Oscar Traven - Mr. Richardson
María Marcela - Lala
Nancy Montserrat Patiño - Mariali
Charly Santana - Juan Simón
Rocío Gallardo - Gloria
Estrella Lugo - Nely
Oscar Morelli - Capitán del barco.
Anna Sobero - Dora Luz
Héctor Cruz - Valentín
Mario Moreno del Moral - Miguelito
Marcia Coutiño - Loretito


TRAMA GENERALE
La telenovela ha come protagonista il piccolo Filipin che all'età di otto anni si imbarca su una nave per raggiungere Penon de San Felipe, insieme a sua zia Gloria e a sua madre Magdalena de Soledad, detta Lena, che ha deciso di fargli conoscere suo padre, Don Alfonso Cáceres de Ribera, duca di Oriol, che vive in una grande hacienda.
Il duca di Oriol e Lena si erano innamorati anni prima, ma lei era di umili origini. Il loro amore era impossibile e per questo Lena aveva tenuto nascosta la sua gravidanza e Alfonso non aveva mai saputo dell'esistenza di suo figlio.
Venuto a sapere di essere padre tramite una lettera che gli preannuncia l'arrivo di Lena e Felipin, il duca ha un infarto per la grande emozione di rivedere la donna della sua vita e il frutto della loro relazione.
Sul letto di morte detta le sue ultime volontà: il titolo nobiliare e tutto il suo patrimonio andranno in eredità a Felipin e al suo unico amore, Lena.
Fatalmente la nave a causa di un'avaria esplode: Felipin viene catapultato in mare e Gloria muore, mentre Lena perde i sensi battendo la testa.
Il bambino riesce a raggiungere una spiaggia dove viene trovato e soccorso da Nisa, una bella ragazza che vive sola in una casetta sul mare e si mantiene lavorando la ceramica.
Per Nisa il bambino è il più bel regalo che il mare potesse farle e la ragazza non esita un attimo a prenderlo con sé.
Grazie alle sue cure, Felipin si ristabilisce in fretta e racconta alla sua nuova amica, il suo viaggio e il naufragio della nave.
Nisa allora lo porta all'ospedale dove sono ricoverati alcuni superstiti e uno di questi assicura di aver visto morire la madre del bambino, senza sapere che in realtà si tratta di Gloria, la zia che viaggiava con loro.
Infatti Lena si è salvata, ma ha perso la memoria ed è finita nelle grinfie di Alberta Gomez, una usuraia senza scrupoli che la rinchiude in casa sua facendole credere che è ricercata dalla polizia e la sfrutta facendola lavorare come una schiava.
La donna ha capito che nel passato di Lena c'è un mistero da cui potrà trarre vantaggio.
Nisa, intanto, cerca di alleviare in tutti i modi la tristezza di Felipin e in questo la aiutano i nuovi amichetti del bambino, Blasito, Biri e Mariali.
Insieme a loro Felipin vive mille avventure e trascorre momenti magici ascoltante le fantastiche storie e i saggi consigli del buon Chirimbolo, un vecchio e simpatico pescatore.
Intanto all'hacienda di don Alfonso arrivano i parenti del defunto duca per assistere all'apertura del testamento. I due probabili eredi sono Enrique e Eduardo che rimangono sconvolti dalla notizia che il vero erede è un bambino che nessuno conosce.
Eduardo, in procinto di sposarsi con la nobile Constanza, rimanda le nozze, mentre del contenuto del testamento viene a conoscenza tutto il paese.
Di questo approfitta la furba Alberta, quando Felepin si reca a chiederle un prestito per pagare le cure necessarie alla malattia di Chirimboldo.
La donna escogita un piano diabolico nella speranza di averne lei stessa un vantaggio economico. In cambio del prestito in denaro esige che il bambino si rechi all'hacienda spacciandosi per il figlio del duca Alfonso, senza sapere che quello che lei crede un inganno è invece la verità.
Felipin acconsente contro la volontà di Nisa, che non si fida a lasciarlo solo in una situazione così pericolosa e decide di accompagnarlo.
L'arrivo del bambino suscita la rabbia dei mancati eredi che da quel momento escogiteranno mille intrighi per liberarsi di lui.
Anche Nisa, che frequentando la casa ha conosciuto Eduardo, ha una nemica. Constanza, che si è accorta dell'attrazione che il suo promesso sposo sente per lei.
Ben presto tra Nisa ed Eduardo sboccia l'amore ma entrambi sono coscienti che la loro storia non può avere un futuro felice e sereno.
Intanto Lena, che vive segregata in casa di Alberta e non sa nulla di ciò che accade all'esterno, comincia a ricordare.
Pian piano le vengono in mente alcuni avvenimenti fino a che rivede, come in un sogno, suo figlio portato via dal mare.
Dopo tante vicissitudini madre e figlio si ritrovano e la loro gioia è immensa, mentre per Nisa è un momento molto triste: la ragazza non può immaginare la sua vita senza quel bambino che ha riempito le sue giornate di giochi, risate e affetto. Rinunciare a Felipin è doloroso come rinunciare ad Eduardo che ormai si sta per sposare.
Ma quando ormai Constanza sta per arrivare in chiesa, Eduardo capisce che non può ignorare che il suo grande amore è Nisa e abbandona l'altare per correre da lei.
Constanza, su tutte le furie, strappa il suo vestito da sposa e giura di vendicarsi.
Col tempo Lena, grazie a Carlos, un fotografo innamorato di lei, riesce a trovare l'hacienda della famiglia Oriol, dove aveva vissuto il suo primo amore e aveva concepito Felipin.
La donna ritrova finalmente suo figlio e i due si abbracciano, increduli di essersi riconciliati dopo tante sofferenze.
Enrique, però, sentendo che la sua stabilità economica è minacciata dall'incontro di Lena con Felipin, fa di tutto per separarli nuovamente.
Dopo un sequestro e altri eventi tragici, Lena riesce a riabbracciare suo figlio, e Nisa trova un po' di serenità tra le braccia di Enrique.


www.TELENOVELASMANIA.it

Contatti: info@telenovelasmania.it

Siti

Privacy Policy
 

 

© 2006-2019
Torna ai contenuti